6 Consigli per rimanere attivi vivendo con la psoriasi

6 Consigli per rimanere attivi vivendo con la psoriasi
6 Consigli per rimanere attivi vivendo con la psoriasi

Mantenere uno stile di vita attivo è essenziale per gestire la mia psoriasi, ma non è sempre facile. Al momento della mia diagnosi, avevo 15 anni e sono coinvolto in un fitto programma di attività extrascolastiche. Ho suonato in varsity lacrosse, preso lezioni di jazz e tip tap e ballato sulla mia squadra di kickline della scuola superiore. E non volevo lasciar perdere nulla.

È stata una sfida imparare come convivere con la mia psoriasi mentre mantenevo tutte le attività che amavo. Con determinazione e molto sostegno da parte dei miei genitori, ho perseguito le mie passioni attraverso la laurea - e oltre. Ho giocato a lacrosse nella mia matricola e al secondo anno di college, e sono stato un membro fondatore della squadra di kickline della mia scuola. Ciò significava due ore di intenso cardio, tre giorni alla settimana, per tutti e quattro gli anni.

Stanchi ancora? Il mio programma fitto mi teneva decisamente sulle spine. Penso anche che abbia giocato un ruolo importante nell'aiutarmi a tenere sotto controllo la psoriasi. Molte fonti, inclusa la National Psoriasis Foundation, notano che l'esercizio fisico aiuta a combattere l'infiammazione nel corpo, che si dice peggiorerà la psoriasi. Nella mia esperienza, l'esercizio fisico mi fa sentire bene e diminuisce i miei livelli di stress. Mi dà un modo di liberare la mente da tutta la follia che la vita getta sulla nostra strada.

Ora, con due bambini piccoli a casa, trovo ancora più stimolante spremere esercizio nella mia giornata. Spesso, ottengo nel mio cardio giocando e ballando con le mie ragazze. Ma non importa cosa, non mi arrendo sull'esercizio.

Se vuoi aggiungere qualche attività fisica alla tua routine, è semplice iniziare e può aiutarti a gestire la tua psoriasi. Ecco alcuni suggerimenti da tenere a mente quando aggiungi l'esercizio al tuo piano di trattamento:

1. Inizia lentamente

Non immergerti in un esercizio vigoroso se il tuo corpo non è abituato. Ci sono molti modi per iniziare a un ritmo lento e confortevole. Ad esempio, prendi il tempo per fare delle passeggiate regolari intorno al tuo quartiere o partecipare a un corso di fitness per principianti.

Se cerchi di fare troppo, troppo presto, rischi di diventare frustrato, dolorante o anche ferito. Invece, mirare a costruire il tuo livello di fitness nel tempo.

È anche una buona idea lasciare che il medico sappia che stai cambiando la tua routine di allenamento. Se sei preoccupato di aggravare la tua condizione o di rimanere ferito, il medico può suggerire dei modi per attivarsi in sicurezza.

2. Concentrati sulle piccole cose

All'inizio potrebbe sembrare strano, ma ci sono molti piccoli modi per incorporare l'esercizio nella tua routine quotidiana. Anche quando non hai molto tempo, queste semplici idee possono aiutarti a spremere attività extra:

  • Prendi le scale invece dell'ascensore.
  • Parcheggia nel punto più lontano dal negozio per aggiungere qualche camminata in più.
  • Fai squat mentre ti lavi i denti.
  • Fai del calisthenico mentre guardi la TV.

Ancora meglio, prova a combinare l'esercizio con il tempo fuori. Ad esempio, se di solito pranzi al tuo tavolo, alzati e fai una passeggiata intorno all'isolato prima di tornare al lavoro. Non solo otterrai un ulteriore esercizio fisico, ma potrai goderti l'aria fresca e ottenere un potenziale aumento della vitamina D dal sole.

3. Trova un amico che condivide i tuoi obiettivi

È sempre bello passare il tempo con gli amici, ma avere un compagno di allenamento è qualcosa di più della compagnia. Esercitare con un amico è un ottimo modo per tenervi motivati ​​a rimanere in pista. Avrai meno probabilità di saltare una passeggiata o di correre nel parco se incontri qualcuno. Inoltre, esercitarsi con un amico può essere divertente! Se riesci a trovare qualcuno con un livello di forma simile, puoi persino fissare obiettivi.

4. Rimanere idratati - seriamente

Bere acqua durante l'allenamento è importante per tutti - ma è particolarmente importante se si dispone di psoriasi. La nostra pelle secca e pruriginosa della psoriasi deve essere idratata in ogni momento. Avrai bisogno di bere ancora più acqua del solito per compensare il sudore perso durante l'allenamento. Quindi non dimenticare la tua bottiglia d'acqua!

5. Indossare un guardaroba adatto alla psoriasi

Quando hai la psoriasi, i vestiti per l'allenamento possono fare una grande differenza su quanto ti piace essere attivo. La combinazione di tight spandex e sudore può irritare la pelle, quindi pensa di indossare vestiti larghi e traspiranti. Il cotone è un'ottima scelta, insieme a tessuti come modal e rayon. Scegli un abbigliamento che ti aiuti a sentirti comodo e sicuro.

Lo spogliatoio della palestra può essere un posto spaventoso quando si ha un bagliore. Se non ti senti a tuo agio nel cambiare all'aperto, ci sono altre opzioni. La maggior parte delle palestre dispone di spogliatoi personali, dove è possibile avere un po 'più di privacy. Puoi anche indossare la tua attrezzatura da allenamento direttamente in palestra.

6. Abbraccia le docce fredde

Anche se potresti rabbrividire un po ', le docce fredde possono essere incredibilmente utili se stai allenando la psoriasi. Il sudore del tuo allenamento può aggravare le placche della psoriasi. Una doccia fredda non solo laverà via il sudore, ma ti aiuterà anche a rinfrescarti, in modo da smettere di sudare. Ecco perché è una buona idea fare una doccia fredda il più rapidamente possibile dopo un allenamento.

L'esercizio da asporto

è una parte importante di uno stile di vita sano - e può essere un ulteriore modo per mantenere sotto controllo i razzi della psoriasi. Rimanere attivo quando si ha una condizione cronica ha le sue sfide, ma non mollare. Ricordati di iniziare lentamente, e parla con il tuo medico se hai qualche preoccupazione su quale livello di attività è giusto per te. Con un po 'di pazienza e persistenza, puoi fare dell'esercizio una parte della tua routine.


Joni Kazantzis è il creatore e blogger per justagirlwithspots. com , un blog premiato per la psoriasi dedicato alla creazione di consapevolezza, all'educazione alla malattia e alla condivisione di storie personali del suo viaggio di 19 anni con la psoriasi. La sua missione è creare un senso di comunità e condividere informazioni che possano aiutare i suoi lettori a far fronte alle sfide quotidiane del vivere con la psoriasi.Crede che con quante più informazioni possibili, le persone con psoriasi possano avere il potere di vivere la loro vita migliore e fare le giuste scelte di trattamento per la loro vita.