Ascesso cerebrale

Ascesso cerebrale
Ascesso cerebrale: fattori di rischio, sintomi e diagnosi

Panoramica

Un ascesso nel cervello di una persona altrimenti sana è solitamente causato da un'infezione batterica. Gli ascessi di funghi fungini tendono a manifestarsi in persone con un sistema immunitario indebolito. L'infezione causerà il gonfiamento del cervello dalla raccolta di pus e cellule morte che si formano.

Si forma un ascesso cerebrale quando funghi, virus o batteri raggiungono il cervello attraverso una ferita alla testa o un'infezione in qualche altra parte del corpo. Secondo il Children's Hospital of Wisconsin, le infezioni da altre parti del corpo rappresentano tra il 20 e il 50 percento di tutti i casi di ascesso cerebrale. Le infezioni cardiache e polmonari sono tra le cause più comuni di ascessi cerebrali. Tuttavia, gli ascessi cerebrali possono anche iniziare da un'infezione dell'orecchio o dei seni, o anche da un dente ascesso.

Rivolgiti subito al medico se pensi di avere un ascesso cerebrale. Avrai bisogno del trattamento appropriato per prevenire eventuali danni cerebrali dovuti al gonfiore.

Fattori di rischio Quali sono i fattori di rischio?

Quasi chiunque può avere un ascesso cerebrale, ma alcuni gruppi di persone sono a rischio più elevato di altri. Alcune malattie, disturbi e condizioni che aumentano il rischio includono:

  • un sistema immunitario compromesso a causa di HIV o AIDS
  • cancro e altre malattie croniche
  • cardiopatia congenita
  • trauma cranico maggiore o frattura cranica
  • meningite
  • farmaci immunosoppressori , come quelli usati nella chemioterapia
  • infezioni del seno o dell'orecchio cronico

Alcuni difetti alla nascita permettono alle infezioni di raggiungere il cervello più facilmente attraverso i denti e l'intestino. Un esempio di ciò è la tetralogia di Fallot, che è un difetto cardiaco.

Sintomi Quali sono i sintomi di un ascesso cerebrale?

I sintomi di solito si sviluppano lentamente per diverse settimane, ma possono anche verificarsi improvvisamente. I sintomi che dovresti osservare sono:

  • differenze nei processi mentali, come aumento della confusione, diminuzione della reattività e irritabilità
  • diminuzione del linguaggio
  • diminuzione della sensibilità
  • diminuzione del movimento a causa della perdita della funzione muscolare
  • cambiamenti in visione
  • cambiamenti nella personalità o nel comportamento
  • vomito
  • febbre
  • brividi
  • rigidità del collo, specialmente quando si verifica con febbri e brividi
  • sensibilità alla luce

Nei neonati e nei bambini piccoli , la maggior parte dei sintomi sono simili. Tuttavia, il bambino può mostrare altri sintomi di un ascesso cerebrale. Il punto debole sopra la testa del bambino, chiamato fontanella, potrebbe essere gonfio o gonfio. Altri sintomi nel bambino possono includere:

  • vomito proiettile
  • pianto acuto
  • spasticità negli arti

DiagnosiCome viene diagnosticato un ascesso cerebrale?

Molti di questi sintomi ricordano da vicino altre malattie o problemi di salute.Parli immediatamente con il medico se sviluppa uno qualsiasi dei sintomi. Probabilmente avrai bisogno di un esame neurologico. Questo esame può rivelare qualsiasi pressione aumentata all'interno del cervello, che può verificarsi da gonfiore. Le scansioni TC e MRI possono anche essere utilizzate per diagnosticare un ascesso cerebrale.

In alcuni casi, il medico potrebbe dover eseguire una puntura lombare o un prelievo midollare. Ciò comporta la rimozione di una piccola quantità di liquido spinale cerebrale per verificare eventuali problemi diversi da un'infezione. Una puntura lombare non verrà eseguita se si sospetta un significativo gonfiore del cervello, poiché può temporaneamente peggiorare la pressione all'interno della testa. Questo per evitare il rischio di ematoma cerebrale o rottura di un vaso sanguigno nel cervello.

Trattamento Qual è il trattamento per un ascesso cerebrale?

Un ascesso cerebrale è una situazione medica seria. Sarà richiesto un soggiorno in ospedale. La pressione dovuta al gonfiore nel cervello può portare a danni permanenti al cervello.

Se il tuo ascesso è nelle profondità del tuo cervello o è di 2 5 centimetri o meno, sarà probabilmente trattato con antibiotici. I farmaci antibiotici saranno anche usati per trattare eventuali infezioni sottostanti che potrebbero essere state la causa dell'ascesso cerebrale. Gli antibiotici ad ampio spettro che uccidono una varietà di batteri diversi sono quelli più comunemente prescritti. Potrebbe essere necessario più di un tipo di antibiotico.

La chirurgia è spesso il passo successivo se un ascesso non si riduce con l'uso di antibiotici. Può anche essere il trattamento preferito per ascessi più grandi di 2,5 centimetri di larghezza. La rimozione chirurgica di un ascesso di solito comporta l'apertura del cranio e il drenaggio dell'ascesso. Il fluido che viene rimosso viene normalmente inviato a un laboratorio per determinare la causa dell'infezione. Conoscere la causa dell'infezione aiuterà il medico a trovare gli antibiotici più efficaci. La chirurgia può anche essere necessaria se gli antibiotici non funzionano, in modo che l'organismo che causa l'ascesso possa essere determinato per aiutare a guidare il trattamento più efficace.

La chirurgia deve essere eseguita nei casi più gravi quando l'ascesso provoca un pericoloso accumulo di pressione nel cervello. Il medico può raccomandare l'intervento chirurgico come opzione migliore nei seguenti casi:

  • Il tuo ascesso cerebrale è a rischio di rottura all'interno del cranio.
  • Il tuo ascesso cerebrale contiene gas prodotti a volte dai batteri.

Prevenzione È possibile prevenire un ascesso cerebrale?

Un ascesso cerebrale è una condizione medica seria. La prevenzione è importante. È possibile ridurre il rischio monitorando eventuali condizioni che possono causare un ascesso cerebrale. Chiama il tuo medico al primo segno di un ascesso cerebrale.

In caso di qualsiasi tipo di disturbo cardiaco, parlare con il proprio medico prima di sottoporsi a procedure odontoiatriche o urologiche. Il medico può prescrivere antibiotici da assumere prima di queste procedure. Ciò ridurrà il rischio di un'infezione che potrebbe diffondersi al cervello.