CBD per fibromialgia

CBD per fibromialgia
CBD (Cannabidiolo) per fibromialgia: effetti collaterali e trattamento

Che cos'è il cannabidiolo?

Cannabidiolo (CBD) è un composto chimico ottenuto dalla cannabis.Il CBD non è psicoattivo, a differenza del tetraidrocannabinolo (THC), l'altro famoso sottoprodotto della marijuana.

Il CBD agisce contro i recettori mirati al THC per ridurre gli effetti negativi della marijuana, come paranoia e ansia.

Si pensa che il CBD attivi i recettori della serotonina e svolga un ruolo nella percezione del dolore, nel mantenimento della temperatura corporea e nella riduzione dell'infiammazione, abbattendo anche una sostanza chimica nel cervello che influenza l'umore e le funzioni mentali. sintomi.

Questi benefici sono ciò che rende il CBD un trattamento alternativo attraente per i disturbi del dolore.

Pain Managem entCBD per il dolore da fibromialgia

La fibromialgia è un disturbo cronico del dolore che causa dolore muscoloscheletrico oltre all'affaticamento e problemi cognitivi. Non c'è cura per questa condizione. Le opzioni di trattamento si concentrano sulla gestione del dolore.

La CBD è stata utilizzata per trattare i sintomi del dolore cronico e ridurre l'infiammazione. È considerato un'alternativa all'assunzione di prescrizioni oppioidi in dipendenza.

È importante notare che la CBD non è ancora stata approvata dalla Food and Drug Administration (FDA) come opzione di trattamento regolamentata.

Ma uno studio del 2009 ha scoperto che il CBD può essere usato per alleviare il dolore neuropatico. E in due studi, il CBD è stato usato per trattare il dolore infiammatorio e neuropatico da lesioni nervose. I ricercatori hanno scoperto che il CBD è un trattamento alternativo efficace perché riduce significativamente i sintomi del dolore.

Opzioni di trattamento del trattamento con CBD

I prodotti di cannabidiolo vengono utilizzati per i benefici terapeutici senza i sintomi psicoattivi della marijuana medica. Tuttavia, a volte può essere difficile trovare un prodotto che abbia solo CBD senza THC. In questo caso, i prodotti a base di cannabis che contengono sia CBD sia THC possono ancora trattare efficacemente il dolore.

Puoi consumare CBD in un certo numero di forme, tra cui:

  • Fumare o svapare. Se vuoi alleviare il dolore immediato, fumare cannabis ricca di CBD è il modo più rapido per ridurre i sintomi. Gli effetti possono durare fino a tre ore. Fumare o svapare consente di inalare direttamente il CBD dalla pianta di cannabis, assorbendo la sostanza chimica nel sangue e nei polmoni.
  • Edibles. I commestibili sono cibi cucinati con la pianta di cannabis o olio o burro infuso di cannabis. Ci vorrà più tempo per sperimentare la riduzione dei sintomi, ma gli effetti degli edibli possono durare fino a sei ore.
  • Topicals. Gli oli di cannabis CBD possono essere infusi in creme e balsami topici da applicare direttamente sulla pelle. Questi prodotti CBD possono essere un'opzione efficace per ridurre l'infiammazione e aiutare con il dolore esterno.
  • Estratti di olio. Gli oli possono essere applicati localmente, assunti per via orale, sciolti sotto la lingua e assorbiti nei tessuti della bocca.

Potrebbero esserci rischi respiratori a fumare oa svapare marijuana. Le persone con asma o condizioni polmonari non dovrebbero usare questo metodo. Dovresti anche seguire attentamente le istruzioni sul dosaggio, specialmente con gli edibles, per evitare effetti collaterali negativi di assumere troppo.

Effetti collaterali Effetti collaterali BD

Si ritiene che il cannabidiolo sia sicuro con effetti collaterali minimi. Tuttavia, alcuni hanno notato i seguenti sintomi dopo aver usato CBD:

  • secchezza delle fauci
  • digestione rallentata
  • bassa pressione sanguigna
  • vertigini
  • sonnolenza
  • allucinazioni

OutlookOutlook

I ricercatori sono ancora testando l'efficacia della CBD per trattare i disturbi del dolore cronico e sono necessarie ulteriori ricerche. Ci sono alcune storie di successo con l'uso della CBD come opzione di trattamento, ma non è approvato dalla FDA e la ricerca deve ancora mostrarci gli effetti a lungo termine del CBD sul corpo.

Fino a quando la FDA non approverà questo trattamento, si raccomanderà il trattamento tradizionale con fibromialgia.

Se decidi di utilizzare i prodotti CBD per la gestione del dolore, assicurati di consultare prima un medico per evitare interazioni dannose con i tuoi attuali farmaci e trattamenti, insieme a effetti collaterali negativi.