Differenze di genere nei sintomi ADHD

Differenze di genere nei sintomi ADHD
I sintomi aDHD differiscono nei maschi e nelle femmine

Disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD) è una delle condizioni più comuni diagnosticate nei bambini. È un disturbo mentale cronico che causa vari comportamenti iperattivi e distruttivi. I sintomi dell'ADHD includono spesso difficoltà di concentrazione, stare fermi e stare organizzati. Molti bambini mostrano segni di questo disturbo prima dei 7 anni, ma alcuni rimangono non diagnosticati fino all'età adulta. Ci sono differenze significative nel modo in cui la condizione si manifesta nei ragazzi e nelle ragazze. Questo può influenzare il modo in cui l'ADHD è riconosciuto e diagnosticato.

Come genitore, è importante osservare tutti i segni di ADHD e non basare le decisioni sul trattamento da soli. Non dare mai per scontato che i sintomi dell'ADHD siano gli stessi per ogni bambino. Due fratelli possono avere l'ADHD ma mostrano sintomi diversi e rispondono meglio a trattamenti diversi.

ADHD e genere

Secondo i Centers for Disease Control and Prevention, i bambini hanno una probabilità tre volte maggiore di ricevere una diagnosi di ADHD rispetto alle ragazze. Questa disparità non è necessariamente perché le ragazze sono meno suscettibili al disturbo. Piuttosto, è probabile perché i sintomi dell'ADHD si presentano in modo diverso nelle ragazze. I sintomi sono spesso più sottili e, di conseguenza, più difficili da identificare.

La ricerca ha dimostrato che i ragazzi con ADHD di solito mostrano sintomi esternalizzati, come la corsa e l'impulsività. Le ragazze con ADHD, d'altra parte, in genere mostrano sintomi interiorizzati. Questi sintomi includono disattenzione e bassa autostima. I ragazzi tendono anche ad essere più aggressivi fisicamente, mentre le ragazze tendono ad essere più verbalmente aggressive.

Poiché le ragazze con ADHD presentano spesso meno problemi comportamentali e sintomi meno evidenti, le loro difficoltà sono spesso trascurate. Di conseguenza, non vengono inviati per la valutazione o il trattamento. Ciò può portare a ulteriori problemi in futuro.

La ricerca suggerisce anche che l'ADHD non diagnosticata può avere un impatto negativo sull'autostima delle ragazze. Può anche influenzare la loro salute mentale. I ragazzi con ADHD tipicamente esternalizzano le loro frustrazioni. Ma le ragazze con ADHD di solito rivolgono verso l'interno il loro dolore e la loro rabbia. Questo mette le ragazze ad un aumentato rischio di depressione, ansia e disturbi alimentari. Le ragazze con ADHD non diagnosticata hanno maggiori probabilità di avere problemi a scuola, in contesti sociali e relazioni personali rispetto ad altre ragazze.

Riconoscere l'ADHD nelle ragazze

Le ragazze con ADHD spesso mostrano gli aspetti disattenti del disturbo, mentre i ragazzi di solito mostrano le caratteristiche iperattive. I comportamenti iperattivi sono facili da identificare a casa e in classe perché il bambino non può stare fermo e si comporta in modo impulsivo o pericoloso. I comportamenti disattenti sono spesso più sottili. È improbabile che il bambino sia di disturbo in classe, ma mancherà di compiti, sarà smemorato o semplicemente sembrerà "spaziale"."Questo può essere scambiato per pigrizia o disabilità dell'apprendimento.

Poiché le ragazze con ADHD di solito non mostrano un comportamento ADHD "tipico", i sintomi potrebbero non essere così evidenti come nei maschi. I sintomi includono:

  • essere ritirati
  • bassa autostima
  • ansia
  • compromissione intellettuale
  • difficoltà con rendimento scolastico
  • disattenzione o una tendenza a "sognare ad occhi aperti"
  • difficoltà di messa a fuoco > sembra non ascoltare
  • aggressività verbale, come prendere in giro, schernire o chiamare il nome
  • Riconoscere l'ADHD nei maschi

Anche se l'ADHD è spesso sottovalutato nelle ragazze, può essere perso anche nei ragazzi. Tradizionalmente, i ragazzi sono visti come energici. Quindi, se corrono in giro e si comportano in modo esplicito, possono essere liquidati semplicemente come "ragazzi che sono ragazzi". "Gli studi dimostrano che i ragazzi con ADHD riferiscono più iperattività e impulsività rispetto alle ragazze. Ma è un errore pensare che tutti i ragazzi con ADHD siano iperattivi o impulsivi. Alcuni ragazzi mostrano gli aspetti disattenti del disturbo. Non possono essere diagnosticati perché non sono fisicamente distruttivi.

I ragazzi con ADHD tendono a mostrare i sintomi che la maggior parte delle persone pensa quando immaginano il comportamento dell'ADHD. Includono:

impulsività o "acting out"

  • iperattività, come correre e colpire
  • mancanza di concentrazione, tra cui disattenzione
  • incapacità di sedersi ancora
  • aggressività fisica
  • parlare eccessivamente > interrompendo frequentemente le conversazioni e le attività di altre persone
  • Mentre i sintomi dell'ADHD possono presentarsi in modo diverso nei ragazzi e nelle ragazze, è fondamentale che vengano trattati. I sintomi dell'ADHD tendono a diminuire con l'età, ma possono ancora influenzare molte aree della vita. Le persone con ADHD spesso lottano con la scuola, il lavoro e le relazioni. Sono anche più propensi a sviluppare altre condizioni, tra cui ansia, depressione e difficoltà di apprendimento. Se sospetti che tuo figlio abbia l'ADHD, portalo da un medico per una valutazione il prima possibile. Ottenere una pronta diagnosi e trattamento può migliorare i sintomi. Può anche aiutare a prevenire altri disordini da sviluppare in futuro.
  • Q:

Ci sono diverse opzioni di trattamento per ragazzi e ragazze con ADHD?

A:

Le opzioni di trattamento per l'ADHD nei ragazzi e nelle ragazze sono simili. Invece di considerare le differenze di genere, i medici considerano le differenze individuali poiché ognuno risponde ai farmaci in un modo diverso. Nel complesso una combinazione di medicina e terapia funziona meglio. Questo perché non tutti i sintomi dell'ADHD possono essere controllati con farmaci da soli.

Timothy J. Legg, PhD, PMHNP-BCAnswers rappresentano le opinioni dei nostri esperti medici. Tutto il contenuto è strettamente informativo e non dovrebbe essere considerato un consiglio medico.