Medicinali per l'epatite C: Inibitori della proteasi e farmaci antivirali

Medicinali per l'epatite C.

Medicinali per l'epatite C: Inibitori della proteasi e farmaci antivirali
Farmaci per l'epatite C: inibitori della proteasi e farmaci antivirali

L'epatite C cronica è causata da un virus che si diffonde da persona a persona attraverso il contatto con il sangue. Se non trattata, l'epatite C può causare danni al fegato.

Continua a leggere per conoscere i diversi tipi di trattamenti e gli ultimi a colpire il mercato.

Trattamento dell'epatite C

L'epatite C viene trattata con farmaci progettati per liberare il corpo dal virus dell'epatite C (HCV).

Esistono diverse opzioni terapeutiche per l'epatite C. Il regime farmacologico consigliato dal medico varia in base al tipo di virus che si ha.

I farmaci e le raccomandazioni per il trattamento dell'epatite C stanno cambiando costantemente. Nuovi farmaci stanno aiutando le persone che in precedenza non avevano avuto fortuna con il trattamento o che potrebbero non essere state in grado di ricevere il trattamento HCV a causa di altri problemi medici. Questi nuovi farmaci sono più efficaci e hanno meno effetti collaterali.

Farmaci antivirali

Per molti anni è stata utilizzata una combinazione di due farmaci antivirali per trattare l'epatite C. I farmaci antivirali sono farmaci progettati per liberare il corpo dai virus.

I due medicinali sono chiamati interferone pegilato (PEG) e ribavirina. PEG è preso come un'iniezione settimanale. Le pillole di ribavirina vengono assunte due volte al giorno.

Di solito ci sono voluti da sei mesi a un anno per completare un ciclo della terapia di combinazione, a volte chiamato PEG / riba.

La sola terapia con PEG / riba ha funzionato per meno della metà delle persone con genotipo 1, il tipo più comune di epatite C negli Stati Uniti. Circa il 75% degli americani con epatite C ha genotipo 1.

Gli effetti collaterali del trattamento con PEG / riba possono essere gravi e possono includere:

  • affaticamento
  • mal di testa
  • nausea
  • insonnia
  • depressione
  • anemia

Le opzioni terapeutiche hanno iniziato a migliorare nel 2011 con l'introduzione di una nuova classe di farmaci chiamati antivirali ad azione diretta. Questi farmaci aiutano a distruggere il virus direttamente interferendo con la sua capacità di riprodursi e di rimanere nel corpo.

Gli antivirali ad azione diretta sono più efficaci contro la maggior parte dei tipi di epatite C rispetto all'interferone e alla ribavirina da soli. Hanno anche meno effetti collaterali.

Gli antivirali ad azione diretta sono diventati lo standard di trattamento per le persone con epatite cronica C. La terapia con PEG / riba può ancora essere utilizzata in combinazione con antivirali ad azione diretta a seconda del tipo di epatite C.

Alcuni ad azione diretta gli antivirali possono causare reazioni avverse con altri medicinali, come le statine per abbassare il colesterolo o alcuni medicinali per la disfunzione erettile.

Inibitori della proteasi

Gli inibitori della proteasi sono un nuovo tipo di medicinale antivirale ad azione diretta usato per il trattamento dell'HCV.

Esistono due inibitori della proteasi disponibili negli Stati Uniti: simeprevir (Olysio, Sovriad) e paritaprevir.Entrambi possono essere utilizzati in combinazione con altri farmaci a seconda del tipo di epatite C.

Gli inibitori della proteasi sono più efficaci nel trattamento del genotipo 1 rispetto alle precedenti terapie per le infezioni da epatite C. Questi farmaci causano anche meno effetti collaterali meno gravi.

Terapie senza interferone

Due terapie innovative senza interferone sono diventate disponibili negli Stati Uniti per le persone con genotipo 1 alla fine del 2014. I farmaci, commercializzati come Harvoni e Viekira Pak, sono i primi interferoni completamente orali - terapie libere disponibili per le persone con genotipo 1.

Harvoni è una compressa singola che contiene una combinazione di due farmaci. È preso una volta al giorno per 12 a 24 settimane.

Le persone che utilizzano Viekira Pak (una combinazione di tre farmaci) prendono da quattro a sei compresse al giorno per 12-24 settimane.

Entrambi i farmaci hanno dimostrato di curare più del 90% dei pazienti con genotipo HCV 1.

Gli effetti collaterali dei nuovi farmaci sono generalmente lievi e possono includere mal di testa e affaticamento.

Prima di iniziare qualsiasi trattamento, è importante discutere tutti i farmaci che stai assumendo con il medico. Questo dovrebbe includere sia i farmaci da prescrizione che i farmaci da banco.

Dai un'occhiata al nostro Centro per l'Epatite C per ulteriori informazioni utili sui trattamenti.