Come posso evitare di contrarre la meningite?

Come posso evitare di contrarre la meningite?
Come posso evitare di contrarre la meningite?

Panoramica

La meningite da meningococco è un'infezione potenzialmente grave che può causare danni al cervello o persino la morte. È abbastanza raro, ma può essere estremamente contagioso. Continua a leggere per sapere come si diffonde la malattia, come prevenirla e quali precauzioni puoi prendere per evitarlo.

Come si diffonde la meningite

La meningite da meningococco è più spesso causata da un tipo di batterio chiamato Neisseria meningitidis . Circa 1 su 10 persone portano questo germe nel naso o nella gola senza alcun segno o sintomo di malattia. Queste persone sono chiamate portatrici.

I vettori possono infettare altre persone attraverso attività come:

  • baci a bocca aperta
  • condivisione di cibo o utensili
  • tosse
  • starnuti

Le persone sensibili possono sviluppare un'infezione dopo esposizione ai batteri che causano la meningite.

L'infezione colpisce il delicato tessuto che racchiude il cervello e il midollo spinale. Questo tessuto sottile è chiamato meningi. La meningite da meningococco è una grave infezione delle meningi e del liquido cerebrospinale. L'infiammazione e il gonfiore di questi tessuti possono esercitare una pressione pericolosa sul cervello o sul midollo spinale.

La diagnosi e il trattamento rapidi sono essenziali. Ma i sintomi della meningite possono essere simili ai sintomi di altre malattie. Di conseguenza, l'attenzione medica è spesso ritardata.

La meningite da meningococco può essere trattata con antibiotici. Anche con un trattamento antibiotico rapido, una persona con meningite può avere gravi conseguenze che possono durare una vita. Le persone colpite possono subire una perdita dell'udito, perdita degli arti o perdita della capacità di pensare chiaramente.

Misure preventive

Con l'introduzione di nuovi vaccini, oggi è più facile evitare un'infezione da meningite. La maggior parte dei bambini riceve regolarmente il vaccino contro il coniugato meningococco. La prima dose viene solitamente somministrata tra gli 11 e i 12 anni. Un colpo di booster è dato circa cinque anni dopo. Un vaccino più vecchio conosciuto come vaccino contro il polisaccaride da meningococco può essere somministrato a persone di età superiore ai 55 anni. I giovani di età compresa tra 16 e 21 anni sono considerati i più a rischio di contrarre la meningite.

La vaccinazione insegna al sistema immunitario a riconoscere le proteine ​​sui batteri che causano la meningite da meningococco. Il sistema immunitario quindi bersaglia i batteri. Ci sono diversi ceppi di batteri, tuttavia, e i vaccini non sono disponibili per tutti loro. I vaccini attuali possono prevenire la maggior parte dei ceppi più comuni. Mentre i bambini ora ricevono abitualmente il vaccino, gli anziani potrebbero non essere stati vaccinati.

Una persona non vaccinata che è stata esposta alla meningite deve consultare immediatamente un medico. I medici prescriveranno spesso un corso di antibiotici profilattici.Questo tipo di uso di antibiotici può impedire alla malattia di prendere piede in una persona esposta di recente. Anche se i medici non possono confermare l'esposizione, di solito prescrivono antibiotici per essere sicuri.

Praticare una buona igiene può anche aiutare a evitare l'esposizione. La meningite da meningococco viene solitamente diffusa attraverso il contatto con la saliva o le secrezioni nasali di una persona infetta. Cerca di evitare di condividere bevande, posate o altri oggetti che potrebbero contenere saliva. Inoltre, non impegnarsi in un bacio a bocca aperta con una persona infetta.

Precauzioni

Si dovrebbe cercare la vaccinazione prima di recarsi in determinate regioni in cui la malattia è comune. Ad esempio, la malattia causa frequentemente epidemie di malattia nell'Africa sub-sahariana.

Alcuni gruppi hanno maggiori probabilità di contrarre l'infezione, tra cui:

  • U. S. reclute militari
  • matricole del college che vivono in dormitori
  • persone con una milza danneggiata o dispersa
  • lavoratori di laboratorio che lavorano regolarmente con N. meningitidis
  • persone con un disturbo chiamato carenza di componente del complemento

Ottenendo vaccinato e praticando una buona igiene, è possibile evitare l'esposizione alla meningite da meningococco.