Cercando di condurre una vita più forte e più sana? Iscriviti alla nostra newsletter Wellness Wire per tutti i tipi di nutrizione, fitness e benessere.

Cercando di condurre una vita più forte e più sana?

Cercando di condurre una vita più forte e più sana?  Iscriviti alla nostra newsletter Wellness Wire  per tutti i tipi di nutrizione, fitness e benessere.
PWD Passenger Wanted: sensibilizzazione sul diabete e ictus

Lo sapevate che il mese di maggio è nazionale Mese di sensibilizzazione dell'ictus? Su questo argomento, siamo rimasti affascinati dal sentire come un uomo in Colorado stia promuovendo un aiuto per aumentare la consapevolezza del aumento del rischio di ictus che le persone con diabete (PWD) affrontano.

Vittima di un ictus che ha molti legami con il diabete, sta usando la sua esperienza per fare la differenza attraverso una nuova campagna di raccolta fondi per una prossima corsa del Tour de Cure ad agosto. Spera di entrare in contatto con un PWD che ha subito un ictus e ha interesse a partecipare a quella corsa imminente questa estate.

La nostra più recente corrispondente, Amanda Cedrone, gli ha parlato recentemente di quello che ha vissuto personalmente e di ciò che spera ora di realizzare, e siamo entusiasti di condividere questa storia oggi. Abbiamo presentato Amanda all'inizio di quest'anno - lei è una PWD di 20 anni che è stata diagnosticata con

h tipo 1 nel maggio 1990 e sta finendo di laurearsi in giornalismo alla Columbia University di New York. Siamo orgogliosi di annunciare che Amanda sarà una parte più regolare del nostro team qui al 'Mine, lavorando con noi nei prossimi mesi come stagista.

Con ciò, ecco l'ultima storia di Amanda sulla sensibilizzazione sul diabete e gli ictus ...

Speciale per la 'Miniera di Amanda Cedrone

Chris Sauthoff, 44, di Denver, CO, non è estraneo al diabete. Anche se Chris non è un PWD, si considera un tipo 3 (a. K. A. Awesome) perché molti dei suoi cari vivono con il diabete. Si ricorda di suo padre e sua zia che hanno avuto amputazioni a causa della malattia, e ha anche diversi amici PWD.

Per rimettersi in forma e supportare i numerosi PWD della sua vita, Chris ha guidato il Tour de Cure lungo 100 miglia in Colorado nell'agosto 2011.

Ma pochi mesi dopo completando quel giro in bicicletta, Chris ha subito uno spavento di salute che lo ha portato ora ad assumere un nuovo ruolo di advocacy nella raccolta di fondi per il diabete e anche a educare le persone sui potenziali rischi per gli ictus che affliggono gli PWD.

"Anche se non ho il diabete, colpisce la mia vita, colpisce i miei cari", dice. "È una di quelle cose invisibili dove puoi camminare per strada e nessuno sa che ce l'hai, ma è enorme. "

Al momento del suo ictus, Chris ne aveva 43. Fortunatamente, non era paralizzato e poteva ancora parlare, sebbene avesse perso la sensazione nel suo braccio destro. Chris dice che era terrorizzato

che significava che non sarebbe mai più stato in grado di andare in bicicletta.

Determinato a non perdere quella parte della sua vita, Chris salì sulla sua bicicletta ad una velocità non appena tornò a casa dall'ospedale. Ha iniziato andando giù per un isolato o due, e sterzando con la mano sinistra.

Lentamente ma inesorabilmente, alcuni blocchi si sono trasformati in diverse miglia. Alla fine, Chris ha fatto il passaggio dalla sua bici a una marcia a una bici da strada. È stato difficile perché Chris è stato in grado di frenare usando i suoi piedi sulla sua bicicletta a marcia singola. Non aveva bisogno dell'uso di entrambe le mani. Sulla sua bici da strada, tuttavia, aveva bisogno di entrambe le mani per frenare e cambiare marcia, e mentre poteva muovere il braccio destro, non riusciva ancora a percepirlo.

"Era terrificante essere onesti", ha detto. "Dovrei guardare la mia [mano destra] e liberarmi dalla strada."

Chris ha riacquistato un po 'di sensibilità nella mano destra, ed era in grado di guidare il Tour de Cure di 62 miglia nel 2012.

Quest'anno, Chris ha in programma di completare la corsa di 100 miglia e anche di attirare maggiormente l'attenzione sui colpi diabetici. Mentre era in ospedale, Chris è stato colpito da una delle prime domande che ogni medico gli ha chiesto: "Sei diabetico?"

Attraverso alcune ricerche personali, ha capito rapidamente che i diabetici sono a maggior rischio di ictus. Questo è qualcosa che è bloccato con lui.

"Non voglio avere un altro colpo, e non voglio che nessuno ne abbia uno", ha detto.

Mentre ha una storia stimolante nel tornare in sella alla sua bicicletta, Chris riconosce ancora lottare con le conseguenze del suo colpo ogni giorno. Ha problemi di stanchezza e soffre anche di afasia () che gli rende difficile comunicare a volte come vuole.

Per gli PWD, vuole che sappiamo che una piccola prevenzione può fare molto. La National Stroke Association ha informazioni online su ciò che i PWD possono fare per aiutare a ridurre i loro rischi di avere un ictus, così come l'American Diabetes Association.

Ma se qualcuno ha avuto un ictus, Chris non vuole che quella persona si senta come ha fatto nel temere di non essere mai in grado di andare in bicicletta o fare di nuovo altre attività preferite.

Ecco dove sta cercando di "raggiungere e aiutare qualcuno" ora.

Dopo alcune ricerche, Chris ha individuato la bici Bilenky Deluxe Road ViewPoint 2003 che gli avrebbe permesso di fare la differenza nella vita

di un PWD che ha subito un ictus e desidera partecipare a un giro del Tour de Cure. Conosciuta come una "bici tandem" (non come la Tandem t: slim!), La bici permette al passeggero di aiutare a guidare la moto se sono fisicamente in grado di, o semplicemente godersi il viaggio se non possono aiutare a pedalare.

Chris ha avviato una campagna di raccolta fondi per quella bici, e spera di averne abbastanza da comprarlo in modo da poter portare con sé un passeggero per il Tour de Cure il 17 agosto 2013. Sta anche cercando di trovare un PWD chi ha subito un ictus e potrebbe essere il suo passeggero in quella corsa quest'estate.

"È un modo per far sì che tutto questo succeda", ha detto Chris. "Ma puoi ancora vivere la tua vita."

È qui che Chris spera che la Diabetes Online Community (DOC) possa aiutare, in non solo spargimento di parole sulla campagna di raccolta fondi, ma anche aiutandolo a trovare qualcuno che potrebbe essere interessato a diventare un cavaliere rosso e unirsi a lui in agosto. È anche interessato ad ascoltare le storie di altri disabili che hanno subito un ictus e condividere le loro esperienze su come è stata la ripresa.

Sembra un ottimo modo non solo di sensibilizzare su questo rischio di ictus ma anche di toccare la vita di qualcuno! Siamo felici di aiutare a diffondere la parola. Ti auguro buona fortuna, Chris!

Disclaimer : Contenuto creato dal team Diabetes Mine. Per maggiori dettagli clicca qui.

Disclaimer

Questo contenuto è stato creato per Diabetes Mine, un blog sulla salute dei consumatori incentrato sulla comunità dei diabetici. Il contenuto non è revisionato da un medico e non aderisce alle linee guida editoriali di Healthline. Per ulteriori informazioni sulla partnership di Healthline con Diabetes Mine, fare clic qui.