Cercando di condurre una vita più forte e più sana? Iscriviti alla nostra newsletter Wellness Wire per tutti i tipi di nutrizione, fitness e benessere.

Cercando di condurre una vita più forte e più sana?

Cercando di condurre una vita più forte e più sana?  Iscriviti alla nostra newsletter  Wellness Wire  per tutti i tipi di nutrizione, fitness e benessere.
Teoria della cospirazione: i farma che impediscono una cura del diabete

Fino a quando ci sono state ricerche per curare il diabete, ci sono persone che credono che una cura non accadrà mai perché trattare questa malattia è semplicemente troppo redditizio. Coloro che credono in questa cosiddetta "teoria della cospirazione" sono convinti che le società farmaceutiche abbiano un interesse acquisito a mantenere il diabete il più a lungo possibile perché spacciare i loro trattamenti è un affare molto più grande di quanto una cura potrebbe mai essere.

Sappiamo tutti che il diabete è un settore da molti miliardi di dollari, comprese le vendite di insulina, agenti orali e iniettabili come

Victoza e dispositivi medici come pompe per insulina, monitor del glucosio e il loro costoso strisce reattive e nuovi monitor glicemici continui. Il diabete di tipo 2 sta crescendo esponenzialmente, ma anche il diabete di tipo 1 sta crescendo ad un ritmo drammatico, il che significa sempre più consumatori.

L'ultimo riacutizzarsi di una possibile "cospirazione" si è verificato ad agosto, quando un articolo di notizie sulla ricercatrice controversa Dr. Denise Faustman è circolato nella comunità dei diabetici. Nell'articolo, Faustman dice che quando ha contattato le compagnie farmaceutiche per il finanziamento, le è stato detto che "non c'erano abbastanza soldi per una cura che usasse un vaccino economico e genericamente disponibile".

Ma è vero?

Certamente, ci sono considerazioni finanziarie legittime sulle decisioni di ricerca e sviluppo di queste aziende. Ma questo significa che mai lavorano sulla ricerca di cure? Il pharma avrebbe davvero spazzato via una possibile cura sotto il tappeto per proteggere i propri interessi - specialmente se si rivelasse essere un vaccino economico?

Chi c'è da dire?

Abbiamo deciso che sarebbe stato affascinante contattare alcuni eminenti esperti della comunità diabetologica per avere una prospettiva sulla "teoria della cospirazione D".

Esplorare i motivi

Kelly Close, un PWD di tipo 1 e presidente del diabete La società di consulenza Close Concerns, che ha analizzato l'industria del diabete per oltre un decennio, afferma: "Molti si sono chiesti nel tempo se esiste una cospirazione in cui le compagnie farmaceutiche hanno nascosto la cura in modo da poter trarre profitto dall'insulina, strisce di glucosio nel sangue Non sono d'accordo, ma per i principianti non ci sono prove a sostegno di una simile affermazione.Più importante, qualsiasi azienda che abbia trovato la cura sarebbe stata celebrata e resa immortale per eliminare un'antica malattia.Questo trionfo, quell'innovazione, varrebbe la pena molto più in termini di prestigio e onore rispetto a qualsiasi

guadagno finanziario derivato da questi prodotti. "

Kelly aggiunge," Inoltre, il diabete è così diffuso oggi che raro è un manager aziendale che non conosce qualcuno che ha qualche forma di il dise ase.Penso che il manager sarebbe più motivato ad aiutare il suo amico o familiare piuttosto che aggiungere qualche dollaro in più al suo bonus. "

In effetti, l'analista degli investimenti senior dello scorso anno Sean Farhy ha scritto un articolo sul blog degli investitori Cerco Alfa intitolato , Il Big Pharma sta davvero cercando di curare il diabete? "Condivide 10 solidi motivi per cui il pharma non potrebbe e non potrebbe ostacolare la cura per il diabete, compresa la sua incapacità di mettere a tacere ogni ricercatore venuto attraverso un percorso verso una cura, i "benefici del carryover" ad altre malattie, accordi di licenza lucrativi e il copertoncino: il diabete di tipo 2 esisterà ancora anche con una cura per il diabete di tipo 1.

Questo perché, alla fine della giornata , non importa quanto il diabete di tipo 1 e di tipo 2 guardi all'esterno, sono fondamentalmente diverse malattie all'interno.

E se si tratta di prodotti, perché le aziende farmaceutiche si preoccupano anche di sostenere la ricerca di cure per nulla? la comunità non è estranea alle organizzazioni no profit e JDRF collaborando con Pharma (come Sanofi) per tale ricerca.

"Sanofi non è solo una società farmaceutica, è una società sanitaria", afferma Marc Bonnefoi, responsabile dell'hub R & S Sanofi North America. "Ciò che spinge i team di ricerca e sviluppo Sanofi in tutto questo processo, ciò che spinge l'intera azienda a farlo questione, è una passione per migliorare la vita dei pazienti attraverso terapie migliori e più mirate e, se esiste una possibilità di cura, anche remota, questo è ciò a cui miriamo. "

Sembra così meraviglioso e sincero, tuttavia posso Aiuta ma dubita dei motivi solo un po '. Una verità indelebile è che il pharma è aggressivo per il profitto, ed è sempre alla ricerca del prossimo grande "farmaco di successo". Il denaro può essere ricavato da una cura (come spiega l'articolo Seeking Alpha ), ma c'è sempre il problema di quanto siano elevati i costi di ricerca e sviluppo. Potrebbe giungere a una "decisione aziendale" che una promettente cura possibile semplicemente non valga la pena di perseguire perché la fase di esplorazione è così costosa e potrebbe non risolverla?

Ottenere "Incentivizzato "

Dr. Camillo Ricordi, direttore scientifico e direttore accademico presso l'Istituto di ricerca sul diabete dell'Università di Miami, concorda con Kelly che non esiste una "cospirazione" correlata allo sviluppo di una cura per il diabete.

"Quello che ritengo sia che il costo dello sviluppo di farmaci, ora ben oltre un miliardo di dollari, e il tempo necessario per portare una nuova molecola sul mercato (7-9 anni) sono tali che ci sono attenti fattori di marketing e finanziari che un'entità for-profit deve prendere in considerazione nelle loro decisioni strategiche di R & S ", ha detto Ricordi.

In un video di domande e risposte con Jeffrey Brewer, presidente della JDRF, gli è stato chiesto: "Perché JDRF lavora così a stretto contatto con l'industria?" Brewer spiega che, a parte i ricercatori accademici, l'industria gioca un ruolo importante nel "gasdotto" verso una cura. Brewer è un po 'vago sulle specifiche, ma spiega che JDRF è in grado di incentivare (ovviamente, con denaro) le aziende farmaceutiche a lavorare su progetti che altrimenti non avrebbero alcun problema.

Kelly e Ricordi hanno entrambi condiviso che è un bel po 'di soldi per lo sviluppo di una cura nella ricerca e sviluppo di aziende farmaceutiche, ma quella ricerca è sempre stata molto più lenta rispetto allo sviluppo di nuovi dispositivi e droghe. Siamo tutti d'accordo sul fatto che lo sviluppo di farmaci e dispositivi è faticosamente lento, quindi puoi solo immaginare quanto sarà lenta una cura!

"Stimiamo che tra l'anno scorso sono stati spesi da $ 3 a $ 5 miliardi in R & S solo per terapie e tecnologie che ci aiuteranno a gestire meglio il diabete, e stimiamo che molte centinaia di milioni continueranno a sviluppare una cura, "Ha detto Kelly.

Le finanze sono sempre state un'influenza guida su ciò che la ricerca è finanziata e approvata. Gli scienziati devono dimostrare perché dovrebbero continuare a ottenere uno stipendio e denaro per la ricerca dalla loro istituzione. Molti di quei dollari provengono dal governo o da compagnie farmaceutiche. È una rete incredibilmente complicata di parti interessate e investitori. Ricordi afferma che i critici etichettano la cura-ricerca come "troppo ambiziosa" o che hanno un "alto rischio di fallimento" o "non abbastanza prove preliminari". Vendiamo duro, eh?

Nel frattempo, la dott.ssa Ricordi sottolinea: "Un paziente con diabete muore ogni 8 secondi."

FDA come collo di bottiglia?

Ma sembra che le priorità finanziarie del settore farmaceutico non siano l'unico ostacolo. Oltre ai sistemi biologici straordinariamente complessi che i ricercatori devono capire e quindi manipolare, c'è un altro complicato sistema che dobbiamo superare: la FDA.

"Esistono una serie di barriere normative, legali e istituzionali per lo sviluppo di cure che costituiscono ora un muro formidabile per la traduzione di potenziali scoperte emergenti dalla scienza di base verso sperimentazioni cliniche e la loro consegna ai pazienti", Dott. Ricordi spiega.

Storicamente, questo cambiamento si è verificato negli anni '60, dopo lo sviluppo del vaccino antipolio, quando la FDA passò dal concentrarsi sulla "sicurezza" a concentrarsi sull '"efficacia", ha spiegato Ricordi.

"Mentre i requisiti di efficacia possono ritardare l'approvazione e la commercializzazione del mercato, gli aspetti che mi preoccupano di più sono quelli che ritardano o ostacolano i processi di innovazione, rendendo molto difficile, se non impossibile, per i giovani scienziati del medico cercare di curare veramente i loro pazienti, provando una nuova strategia al di fuori dei confini della "medicina basata sull'evidenza", ha detto Ricordi.

Quindi la vera "cospirazione" contro una cura potrebbe benissimo venire dalla FDA, che non ha un interesse finanziario nel mantenere il diabete in giro, ma ha un interesse acquisito ad essere estremamente avverso al rischio, io. e. paranoico sull'approvazione di tutto ciò che potrebbe potenzialmente danneggiare le persone. Ma a quale costo?

"Chi è responsabile per il costo di non fare nulla o ritardare l'approvazione o imporre costi insopportabili che rendono la maggior parte degli scienziati e delle piccole entità abbandonare la speranza e combattere per combattere le malattie e cercare di sviluppare cure?"

- > Dr. Camillo Ricordi, sul ruolo della FDA nella ricerca delle cure "L'agenzia regolatrice che una volta era nata per focalizzare correttamente la sicurezza dei pazienti si è evoluta in un appariscente apparato di tale complessità, che ora impone requisiti tanto lunghi e costosi per lo sviluppo di una nuova entità molecolare o di una nuova terapia biologica.Nessuno può permettersi di sviluppare una cura più a lungo - o meglio, pochissimi giganti multinazionali potrebbero permetterselo, se questo fosse nel loro interesse strategico ", aggiunge Ricordi.

Approcci radicali

L'American Diabetes Association ha condiviso che sperano di incoraggiare la ricerca sul diabete con il nuovo programma "Pathway to Stop Diabetes" focalizzato sulla ricerca di cure.

"Serve un approccio radicale per attrarre e trattenere brillanti scienziati sul campo e accelerare i loro progressi di ricerca fornendo risorse e supporto Per condurre una scienza trasformativa, "un rappresentante dell'ADA ha detto in una e-mail". Programmi come questi assicurano che una futura generazione di scienziati e medici si concentrerà sulla ricerca di una cura per la malattia. "

Ci sono cose che impediscono una cura per il diabete? Sicuramente, ci sono considerazioni finanziarie e normative, e poi c'è tutta la questione della complessità del corpo umano, ma c'è qualcuno che nasconde la cura per il diabete? y. Semplicemente non ha senso.

Disclaimer

: Contenuto creato dal team Diabetes Mine. Per maggiori dettagli clicca qui. Disclaimer

Questo contenuto è stato creato per Diabetes Mine, un blog sulla salute dei consumatori incentrato sulla comunità dei diabetici. Il contenuto non è revisionato da un medico e non aderisce alle linee guida editoriali di Healthline. Per ulteriori informazioni sulla partnership di Healthline con Diabetes Mine, fare clic qui.