Cercando di condurre una vita più forte e più sana? Iscriviti alla nostra newsletter Wellness Wire per tutti i tipi di nutrizione, fitness e benessere.

Cercando di condurre una vita più forte e più sana?

Cercando di condurre una vita più forte e più sana?  Iscriviti alla nostra newsletter  Wellness Wire  per tutti i tipi di nutrizione, fitness e benessere.
JDRF e Tidepool partner per creare cloud dati sul diabete

Grandi novità sul fronte dei dati sul diabete #WeAreNotWaiting e open-source oggi!

Stamattina, JDRF ha ufficialmente annunciato una partnership con l'innovativa Tidepool senza scopo di lucro che sta creando una "piattaforma di cloud agnostico per dispositivi" per consentire l'accesso, la visualizzazione e la condivisione dei dati sul diabete di vari D-device.

L'obiettivo specifico qui è di supportare lo sviluppo di un nuovo "Universal Device Uploader", un semplice strumento software che i pazienti potranno scaricare gratuitamente, per connettere i loro dispositivi tra cui pompe per insulina e CGM (monitor glicemici continui) a La piattaforma aperta di Tidepool. Con questo strumento, i pazienti non dipenderanno più dal software proprietario accoppiato con questi dispositivi.

Inoltre, è stato annunciato che Insulet, produttore di OmniPod , diventa l'ultimo produttore di dispositivi a collegarsi con Tidepool per pubblicare i loro protocolli di dati e integrarsi con Tidepool. Insulet si unisce a due altre società di dispositivi che hanno collaborato con Tidepool all'inizio dell'anno: Asante Solutions, i produttori della pompa per insulina Snap; e Dexcom, i produttori della CGM leader del mercato.

Enormi oggetti di scena per questi "produttori di primo dispositivo di adottare una piattaforma di dati aperti e incoraggiare un ecosistema di software di gestione del diabete a emergere"!

Il supporto di JDRF include una sovvenzione di $ 475.000 per Tidepool per lo sviluppo di Universal Device Uploader entro un anno, con l'obiettivo di renderlo abbastanza facile da usare per qualsiasi paziente (non è necessario essere un hacker o un ingegnere).

JDRF vede anche il Device Uploader come un pezzo importante del puzzle Artificial Pancreas, aiutando con l'automazione di un sistema a ciclo chiuso e l'accesso ai Big Data che aiuterà i ricercatori a capire cosa succede a un "livello di popolazione" tra le persone che usano questi dispositivi.

Tutto quello che possiamo dire è Woot! ! ... O con le mie stesse parole:

Con il sostegno nazionale e l'organizzazione di finanziamento JDRF che ora supporta Tidepool, questo approccio open-platform che è il cuore del movimento WeAreNotWaiting è pronto a conquistare il mondo D - - spero che spinga più produttori di dispositivi ad abbracciare finalmente l'accesso universale ai dati memorizzati nei dispositivi che vendono. La mancanza di accesso aperto e interoperabilità è stata ovviamente il collo di bottiglia per consentire a noi pazienti di utilizzare al meglio i nostri dati sulla salute.

{Disclaimer: noi della "Mine" siamo coinvolti integralmente in questo movimento e co-organizziamo un evento di con Tidepool due volte l'anno chiamato DiabetesMine D-Data ExChange, dove il rally del "WeAreNotWaiting" era nato - quindi non particolarmente obiettivo su questo argomento.}

JDRF non aspetta

Questo annuncio sembra segnare il sostegno ufficiale della JDRF alla campagna di base #WeAreNotWaiting per i dati sul diabete e l'interoperabilità dei dispositivi.

"Stiamo cercando di mettere insieme una strategia più coesa sui Big Data e anche di rendere la vita più facile per i pazienti ... scaricare e utilizzare i propri dati", afferma Aaron Kowaslki, VP of Treatment Therapies presso JDRF. "Nightscout (il progetto CGM in the Cloud, ora utilizzato da circa 6.000 fai-da-te) mostra l'incredibile desiderio di persone con diabete per soluzioni migliori.Il nostro supporto di Tidepool è un segnale che JDRF prende sul serio questa area e vuole fare di più. "

Woot x2!

Nel spiegare l'Universal Device Uploader, il CEO di Tidepool Howard Look sottolinea che non si tratta di un cavo o di un adattatore di alcun tipo, ma di un semplice software che chiunque può utilizzare. "L'analogia che mi piace usare è 10-15 anni fa, quando tutte le fotocamere digitali avevano diversi software per accedere alle foto, ora tutti beneficiano di un'infrastruttura plug-in universale. Ora gli utenti diabetici avranno un posto dove andare per i loro dati, sia compatibile con Mac e PC ... tutti i produttori di dispositivi è necessario pubblicare i loro protocolli di dati. "

Una parte della soluzione di Tidepool è un'applicazione chiamata "Blip" che funziona come un semplice hub visivo per esaminare tutti i dati relativi al diabete in un unico posto: dalla pompa per insulina, monitor, test, pasti , esercita e anche dormi.

La dura vendita per molti produttori è che i pazienti saranno in grado di bypassare completamente il software in dotazione, inclusi prodotti come Dexcom Studio, OmniPod's CoPilot e Medtronic CareLink.

Tidepool sta attualmente conducendo uno studio pilota su Blip a UC San Francisco che sta osservando come i PWD interagiscono con i loro dati sul diabete prima e dopo l'uso di Blip, ma con Universal Device Uploader non ancora disponibile, i pazienti in quel studio deve utilizzare Dexcom Studio e Medtronic CareLink per caricare i propri dati nel sistema. Con lo sviluppo di Device Uploader, Tidepool si aspetta una serie di nuovi studi pilota da avviare in luoghi come la Stanford Children's Health, il Joslin Diabetes Center e altre università e cliniche specializzate. (Se desideri saperne di più sul coinvolgimento in uno di questi studi, registrati qui.)

Tidepool spera ancora che Blip possa essere pronto per la prima serata entro la fine di questo anno solare, ma molto dipende dal processo di regolamentazione, secondo Brandon Arbiter, VP of Product di Tidepool.

In termini di abbondanza di cavi per dispositivi per il diabete là fuori, Look dice che il problema scomparirà lentamente man mano che sempre più metri e pompe passeranno alla tecnologia wireless Bluetooth LE, i. e. non servono più cavi.

Potenziale di ricerca e AP

"Il lavoro di Tidepool può davvero aiutare ad accelerare la ricerca e lo sviluppo a ciclo chiuso e può anche aiutare a rendere possibile un'analisi dell'efficacia post-vendita neutrale rispetto al venditore", afferma il dott.Bruce Buckingham, professore di Endocrinologia Pediatrica a Stanford.

Più in particolare, Kowalski afferma che la piattaforma di Tidepool aiuterà i ricercatori a aggregare i dati in modo che possano conoscere e quantificare nuovi sistemi e algoritmi, e colmare e lacune importanti in un sistema "quasi chiuso", in cui una certa quantità di controllo dell'utente è necessario.

"Tutti vogliono tenere d'occhio ciò che sta accadendo: medici, genitori e il paziente sul sistema: questa piattaforma aiuterà a ottimizzarlo", afferma Kowalski.

Ci ricorda che la commercializzazione di un sistema di Pancreas artificiale "è una serie di passaggi ... ci sarà sempre più automazione nel tempo". Nel frattempo, con strumenti di percorso come il "sistema ibrido a ciclo chiuso" di Medtronic 670G, che "tratterà in gamma" per aiutare a mantenere i pazienti il ​​più possibile all'interno di un intervallo target, questo tipo di piattaforma aiuterà le persone a imparare da loro stessi i dati per evitare i minimi, affrontare i pasti abbondanti o rispondere a domande del tipo: "Perché mi sveglio dopo ogni pranzo? 'Dice Kowalski.

Vincere sulla FDA

Look è chiaramente soddisfatto del supporto di JDRF. Ora il prossimo grande ostacolo è l'approvazione della FDA, che Look e il suo team si sono concentrati di recente su "un numero di conversazioni e telefonate". Lui e il suo team si recheranno a Washington, D.C., per incontri di persona con la FDA la seconda settimana di ottobre.

"Finora, sono stati meravigliosamente pragmatici. Chiaramente avevano in mente qualcosa di simile quando hanno introdotto il nuovo Medical Data Data Systems (MDDS) e Mobile Medical Device Guidance ... Ma non è ancora un affare fatto", ha dice.

Integrazione EHR!

L'obiettivo finale è quello di collegare la piattaforma Tidepool direttamente ai sistemi di cartelle cliniche elettroniche (EHR) di vari ospedali e cliniche, in modo che i pazienti possano davvero disporre di uno sportello unico per i nostri dati sulla salute, osserva. non nel settore di personalizzazione EHR ... ma vogliamo consentire alle cliniche di connettere il nostro sistema al loro back-end. "

UCSF sarà il primo sito a implementarlo, dice Look.

"L'obiettivo di tutto questo è aiutare il maggior numero di persone possibile e renderlo il più accessibile possibile a tutti."

Disclaimer : Contenuto creato dal Diabete La mia squadra. Per maggiori dettagli clicca qui.

Disclaimer

Questo contenuto è stato creato per Diabetes Mine, un blog sulla salute dei consumatori incentrato sulla comunità dei diabetici. Il contenuto non è revisionato da un medico e non aderisce alle linee guida editoriali di Healthline. Per ulteriori informazioni sulla partnership di Healthline con Diabetes Mine, fare clic qui.