Cercando di condurre una vita più forte e più sana? Iscriviti alla nostra newsletter Wellness Wire per tutti i tipi di nutrizione, fitness e benessere.

Cercando di condurre una vita più forte e più sana?

Cercando di condurre una vita più forte e più sana?  Iscriviti alla nostra newsletter  Wellness Wire  per tutti i tipi di nutrizione, fitness e benessere.
Ma non mi sento "disabilitato"

Quindi Manny sul sito di networking TuDiabetes ha contrassegnato venerdì post sulla storia di Steve Sim come trampolino di lancio per l'intera discussione: Il diabete dovrebbe essere trattato ufficialmente come una disabilità?

E wow, che dibattito carico di emozioni ...

Il mio primo pensiero fu, nel complesso, un tema difficile con "malattie invisibili". Se non abbiamo sviluppato alcuna complicanza, noi "diabetici" non ci sentiamo o non ci sentiamo disabili, vero? Ma a volte richiediamo sistemazioni speciali al lavoro o durante i viaggi. E a volte le persone reagiscono molto negativamente alla nostra malattia, fino al punto di escluderci attivamente da determinati lavori o privilegi.

Ancora, un bel po 'di persone a TuDiabetes ha detto NO, il diabete non dovrebbe essere considerato una disabilità, a patto che sia ben controllato e che la persona stia prosperando. Sostengono che un corpo diventa ufficialmente disabile solo quando compaiono nel quadro complicazioni come cecità o amputazione.

Altri ne sono irritati, sostenendo che le persone con diabete hanno bisogno di una protezione proattiva da parte della legge, non ultimo perché la discriminazione è spesso così irrazionale - come nel caso di Steve, dove era perfettamente in grado di svolgere il suo lavoro ma è stato avviato per essere diabetico comunque, o con bambini diabetici a scuola.

Gran parte di ciò si riduce alla domanda, come si definisce una disabilità? Uno specialista per i diritti civili sottolinea che la legge utilizza un test a tre punte. Coperto sotto gli americani con Disabilities Act o The Rehabilitation Act è chiunque:

(1) ha una menomazione fisica o mentale che limita sostanzialmente una o più importanti attività di vita,

(2) ha un record di tale menomazione o

(3) è considerato come avente tale menomazione. *

* Considerato come? Quello mi ha lanciato per un giro.

Così ho controllato il link e ho trovato questo:

"Nel 1987 la Corte Suprema degli Stati Uniti ha dichiarato, e il Congresso ha ribadito che" i miti e le paure della società riguardo alla disabilità e alle malattie sono come handicap come lo sono i limiti fisici

"Ad esempio, una persona con diabete mite o ben controllato non può partecipare allo sport a scuola a causa del suo diabete, nonostante sia in grado di partecipare in sicurezza.

Anche quando una persona non ha una disabilità (cioè il suo diabete non limita sostanzialmente una maggiore attività di vita) se lui / lui è ancora trattato come se fosse lui / lei, sono coperti dalla definizione ADA ... "

Leggere questo mi fa sentire grato, perché per me il risultato è ciò che Katrina ha detto:

"Non voglio pensare a me stesso come a un disabile e non voglio nemmeno essere guardato in quel modo. Allo stesso tempo, se c'è una situazione in cui sono discriminato, mi piacerebbe avere la legge dalla mia parte."

Non lo faresti anche tu?

Disclaimer : Contenuto creato dal team Diabetes Mine. Per maggiori dettagli clicca qui.

Disclaimer

> Questo contenuto è stato creato per Diabetes Mine, un blog sulla salute dei consumatori incentrato sulla comunità del diabete.Il contenuto non è revisionato da un medico e non aderisce alle linee guida editoriali di Healthline.Per ulteriori informazioni sulla partnership di Healthline con Diabetes Mine, fare clic qui. <