Cercando di condurre una vita più forte e più sana? Iscriviti alla nostra newsletter Wellness Wire per tutti i tipi di nutrizione, fitness e benessere.

Cercando di condurre una vita più forte e più sana?

Cercando di condurre una vita più forte e più sana?  Iscriviti alla nostra newsletter  Wellness Wire  per tutti i tipi di nutrizione, fitness e benessere.
Breakthrough oggi

Oggi ci sono enormi novità nella ricerca sul diabete, gente. (Grazie a tutti quelli che mi hanno sparato all'heads-up via e-mail). Scienziati in Canada hanno apparentemente curato topi del diabete di tipo 1 iniettandoli con capsaicina (il principio attivo dei peperoncini piccanti) e una sostanza neuropeptide, che sembrava invertire la malattia

.

Secondo i rapporti, "Il team ha scoperto che terminazioni nervose anormali nelle cellule produttrici di insulina del pancreas hanno avviato una catena di eventi che hanno causato il diabete di tipo 1 nei topi. Quando hanno rimosso le cellule nervose, i topi non hanno sviluppato il disordine. "

La ragione per cui questa notizia è così grande è che è un cambio di paradigma, gente, io. e. un modo completamente nuovo di guardare al puzzle del diabete: il diabete può essere una malattia del sistema nervoso e non semplicemente una malattia autoimmune, come tradizionalmente ipotizzato.

Fino ad ora, la ricerca si è concentrata principalmente sul sistema immunitario e sul perché attacca e distrugge le cellule insulari che producono insulina. Se questa nuova ricerca dell'Ospedale di Toronto per bambini malati si rivela solida, significa che la scienza ha identificato un circuito di controllo tra le cellule delle isole e i relativi nervi sensoriali che è la vera causa del diabete, dice il ricercatore Hans Michael Dosch.

"Interrompere questo circuito ha portato all'infiammazione attorno alle isole e alla loro distruzione: senza queste cellule, i topi non potevano produrre insulina".

Dosch ha piani immediati per iniziare la ricerca con gli esseri umani il mese prossimo, avviando una sperimentazione clinica per scoprire se i pazienti ad alto rischio di diabete di tipo 1 hanno le stesse anomalie dei nervi sensoriali dei topi. Incrocia le dita!

So che abbiamo sentito parlare di ricercatori "che si stanno avvicinando a una cura" da anni, ma questo sembra davvero promettente.

Disclaimer : Contenuto creato dal team Diabetes Mine. Per maggiori dettagli clicca qui.

Disclaimer

Questo contenuto è stato creato per Diabetes Mine, un blog sulla salute dei consumatori incentrato sulla comunità dei diabetici. Il contenuto non è revisionato da un medico e non aderisce alle linee guida editoriali di Healthline. Per ulteriori informazioni sulla partnership di Healthline con Diabetes Mine, fare clic qui.