Cercando di condurre una vita più forte e più sana? Iscriviti alla nostra newsletter Wellness Wire per tutti i tipi di nutrizione, fitness e benessere.

Cercando di condurre una vita più forte e più sana?

Cercando di condurre una vita più forte e più sana?  Iscriviti alla nostra newsletter  Wellness Wire  per tutti i tipi di nutrizione, fitness e benessere.
Donne e malattie cardiache Statistiche e fatti

Ogni anno, le malattie cardiache uccidono più persone di tutte le forme di cancro combinate. Tuttavia, tra il 1998 e il 2008, il numero complessivo di decessi per malattie cardiache è diminuito del 30,6%. Sebbene sia stata a lungo considerata una "malattia dell'uomo", le statistiche mostrano che dal 1984, più donne sono morte per malattie cardiovascolari rispetto agli uomini.

Nel 2008, il numero totale di casi di malattie cardiache tra gli uomini di età superiore ai 20 anni era di 39. 9 milioni, rispetto ai 42. 7 milioni tra le donne in quell'età. Quello stesso anno, il tasso di mortalità tra gli uomini era 392, 210 contro 419, 730 tra le donne.

Prevalenza tra gruppi razziali o etnici

Le malattie cardiache colpiscono le donne di tutti i gruppi razziali ed etnici. È la prima causa di morte tra le donne nere, bianche e ispaniche. Tra le donne native indigene / indigene del Pacifico e indiane americane / dell'Alaska, le malattie cardiache sono seconde solo al cancro.

Nel 2008, le malattie cardiache erano prevalenti nel 47. 3 per cento delle donne di colore, 33,8 per cento delle donne bianche e 30,9 per cento delle donne messicane americane. La malattia cardiovascolare ha causato la morte di 360, 441 femmine bianche e 49, 819 femmine nere.

Ictus e cardiopatia coronarica

L'ictus era prevalente tra il 2,7% delle donne messicane americane, il 3% delle donne bianche e il 4% delle donne nere. Il tasso di mortalità per le donne bianche era 68, 787 e 9, 488 per le donne nere. Gli ictus si verificano in 55.000 donne in più rispetto agli uomini ogni anno. Forse perché le donne hanno aspettative di vita più lunghe rispetto agli uomini e gli ictus tendono a manifestarsi più tardi nella vita.

La cardiopatia coronarica, che si manifesta quando la placca si accumula nelle arterie che alimentano il cuore, è la causa più comune di malattie cardiache. Include angina pectoris (dolore toracico), infarto miocardico (attacco cardiaco) o entrambi. La malattia coronarica era prevalente in 7. 5 milioni di donne, con 3. 1 milione con una storia di infarto e cinque milioni di donne con storia di dolore al petto. Il 64% delle donne decedute per malattia coronarica non presentava sintomi precedenti.

Le donne messicano-americane avevano la più bassa prevalenza di malattia coronarica (5,6 per cento), seguita da donne bianche (5,8 per cento), che rappresentavano 165, 485 decessi. Le donne nere hanno avuto la più alta prevalenza (7 6%), con 20 morti su 491.

Sintomi di un attacco di cuore

Uomini e donne sperimentano attacchi di cuore in modo diverso, e molte donne che hanno un attacco di cuore confondono i loro sintomi con qualcosa di meno serio. I sintomi di infarto comprendono:

  • respiro corto
  • vertigini
  • vertigini
  • dolore nella parte inferiore del torace o nell'addome superiore
  • pressione nella parte superiore della schiena
  • estremo affaticamento
  • dolore o dolore in una o entrambe le braccia, lo stomaco, il collo o la mascella
  • si rompono in un sudore freddo

Le donne di età pari o superiore a 45 anni avevano il 26% di probabilità in più rispetto agli uomini di morire entro un anno di infarto.

Cardiopatia per fattore di rischio

Sei principali fattori che aumentano il rischio di malattie cardiache ma possono essere modificati o controllati sono:

  • fumo
  • pressione sanguigna
  • obesità
  • diabete
  • inattività fisica
  • colesterolo alto

I fumatori hanno da due a quattro volte più probabilità rispetto ai non fumatori di avere una malattia coronarica. Coloro che fumano un pacchetto al giorno hanno più del doppio del rischio di infarto come quelli che non hanno mai fumato. Circa 20. 4 milioni di donne di 18 anni sono fumatori e molte hanno almeno un altro fattore di rischio.

Nel 2008, 53,8 milioni di donne avevano un colesterolo totale del sangue di 200 mg / dl o superiore. La Mayo Clinic considera i livelli di colesterolo totale superiori a 200 mg / dL "borderline high" e quelli superiori a 240 mg / dL "high. "L'ipertensione era prevalente in 39. 9 milioni di donne e ha causato la morte di 34, 229. Le femmine bianche costituivano 26, 342 di quelle morte, mentre le femmine nere rappresentavano il 7, 002. Complessivamente, le donne rappresentavano il 56. 1 percento di il 61, 005 morti a causa della pressione alta quell'anno.

Anche nel 2008, 71. 3 milioni di donne erano sovrappeso o obese. Nel 2010, solo il 16,4% delle donne di età pari o superiore a 18 anni ha rispettato le linee guida sull'attività fisica federale del 2008. Dei 18. 3 milioni di casi stimati di diabete diagnosticato dal medico, 10 milioni erano donne. Nel 2008, 35, 207 donne morirono di diabete, rappresentando il 49,9% dei decessi.

Altri fattori di rischio

Altri fattori controllabili che possono aumentare il rischio di malattie cardiache sono:

  • stress
  • consumo di alcol
  • dieta
  • nutrizione

Fattori principali che non possono essere controllati stanno aumentando l'età e l'ereditarietà. Circa l'82% delle persone che muoiono per malattia coronarica ha 65 anni o più e i bambini i cui genitori hanno malattie cardiache sono a rischio di svilupparsi da soli. Comprendere i fattori che possono portare a malattie cardiache può aiutare a ridurre il rischio di svilupparlo. Adottare buone abitudini alimentari e uno stile di vita più attivo può anche aiutare a ridurre il rischio.

Test Your Heart IQ