Cercando di condurre una vita più forte e più sana? Iscriviti alla nostra newsletter Wellness Wire per tutti i tipi di nutrizione, fitness e benessere.

Cercando di condurre una vita più forte e più sana?

Cercando di condurre una vita più forte e più sana?  Iscriviti alla nostra newsletter Wellness Wire  per tutti i tipi di nutrizione, fitness e benessere.
L'educatore per il diabete che tutti dovremmo vedere

Sapevo che Theresa Garnero era una persona speciale prima ancora di incontrarla . Non solo ha vinto l'onore di AADE Diabetes Educator of the Year nel 2004-2005, ma ha anche vinto di recente il concorso Inspired by Diabetes - per un gioco "Pin the Pancreas on the Piggy", nientemeno. Ha anche contribuito alla DiabetesMine Design Challenge di quest'anno, con un'idea di prodotto completamente stupida chiamata "Pet Pancreas" che dice stupide cose-D quando si preme un pulsante. Che tipo di educatore per il diabete era questa donna, comunque?

Il grande tipo, l'ho scoperto. È incredibilmente esperta, ma ha anche fatto la sua missione personale di "iniettare umorismo in questa cosa".

Ho passato una mattinata a chiacchierare con Theresa la settimana scorsa, per scoprire cosa la fa spiccare il volo. Dopo aver letto questo, sono abbastanza sicuro che anche tu la amerai.

Theresa, tu non hai il diabete, ma sei un CDE pluripremiato e hai descritto il "drogato del diabete". Puoi raccontarci un po 'di come sei arrivato qui?

Quando ero più giovane, ero in realtà in atletica leggera e pallavolo, e io ero un pattinatore competitivo. Essere un atleta con quel tipo di disciplina mi ha aiutato a diventare una persona troppo giovane nella prima parte della vita.

Ho pattinato da 13 a 16 anni e mi sono allenato con Debbie Thomas, Brian Boitano - un sacco di grandi nomi. Ero un cittadino di speranza, pattinando sei ore al giorno, ma poi mi sono rotto un fianco e ho dovuto scendere dal ghiaccio.

Per un po 'ho preso il piano e ho pensato che potevo essere un pianista jazz. Ma la musica è imprevedibile e avevo bisogno di una carriera per supportarmi. Ho pensato, non voglio mai essere dipendente da nessuno. Così sono andato a Monterey Peninsula Colleague e sono diventato un socio RN prima di andare a guadagnare il mio BA e MA attraverso il programma di estensione dell'Università di Phoenix. Ho lavorato in un ospedale di convalescenza e in seguito come assistente infermieristico ospedaliero e tecnico di emergenza.

Entrare nel diabete è stato un incidente felice, direi. Dieci anni fa ero in un punto in cui mi stavo chiedendo cosa avrei fatto della mia vita; In realtà stavo progettando di trasferirmi a Roma. Avevo già incassato tutti i miei fondi pensione. Poi una collega di nome Annette McElroy, che era redattore capo di questa rivista infermieristica chiamata " Infermieristica " mi chiamò e disse: "vieni a prendere il mio lavoro nel diabete. "Era anche un CDE. Stava andando in pensione. Per un capriccio ho fatto domanda e ho ottenuto il lavoro. E sette anni dopo sono stato educatore dell'anno, quindi ovviamente ho trovato la mia nicchia. ( ride )

OK, ma perché un "drogato di diabete"? Cosa c'è di unico nel tuo approccio?

Quando stavo scrivendo per quella pubblicazione, hanno detto, 'Sei divertente - Perché non disegni un cartone animato o qualcosa del genere, per rompere lo spazio della copia? "Avevo dimenticato che quando avevo 7 anni volevo diventare fumettista.Ho inviato quella lettera a Highlights Magazine dove disegna la foto che pubblicano, e ho aspettato dalla casella di posta ogni giorno dopo la scuola. Due anni dopo ho finalmente ricevuto una lettera dalla Disney Company che diceva 'sei troppo giovane per partecipare ...' o qualcosa di simile. Ho pensato: 'Su di te. '

Ora finalmente ho avuto la possibilità di diventare un fumettista, quindi perché non sul diabete?

Annette si è rivelata il catalizzatore che mi ha portato all'educazione al diabete, alla scrittura e ai fumetti, tutti elementi che ora sono i pilastri della mia vita. Era destino? Non lo so, ma lo adoro.

Quindi, cosa pensi ti abbia fatto spiccare per essere scelto come educatore del diabete AADE dell'anno nel 2004-2005?

Cercano un educatore che sia andato oltre il lavoro 8-5, che abbia raggiunto la comunità e abbia avuto un impatto. Suppongo che i miei cartoni animati per il diabete e l'uso dell'umorismo per promuovere gli sforzi di autogestione lo abbiano portato a termine.

Quando ero un neofita del diabete, sono stato colto di sorpresa da tutto il destino e l'oscurità. Era così pesante in quei giorni - dicendo ai pazienti che perderai una gamba, diventerai cieco. Ricorda, 10 anni fa, tutti i libri in libreria erano in bianco e nero. Ho pensato che fosse necessario un po 'di colore, era necessario il lato più leggero. Questo è quello che ho cercato di realizzare con il mio libro DIABET, pubblicato nel novembre 2003. Volevo qualcuno che fosse fuori di testa dal diabete essere in grado di prenderlo e sentirsi meglio.

Quel libro è stato autofinanziato e auto-pubblicato, e io dò metà dei miei profitti alla ricerca, scommessa ugualmente divisa Tipo 1 e Tipo 2 - perché sono una Bilancia ( ridacchia < ). Praticamente ho preso le linee guida per il trattamento dell'ADA e ho usato quelle per guidare molti dei cartoni animati. (Nota: Theresa è stata anche recentemente eletta nel Consiglio di amministrazione di AADE)

Sembra che tu abbia un sacco di idee creative per rendere più divertente la gestione del diabete. Puoi condividere un po '?

Per le persone che entrano nel nostro programma, cerchiamo di animare i comportamenti di auto-cura. Sai che l'AADE ha sette comportamenti di auto-cura. Anche la maggior parte degli educatori non può nominare i sette. Avrebbero probabilmente migliore fortuna nominando i sette nani.

Ma per renderlo divertente, in realtà abbiamo persone che disegnano i sette comportamenti: una mela per mangiare in modo sano, una scarpa da tennis per essere attiva, un glucometro per il monitoraggio, una candela per una sana coping - e ricordiamo loro che non è quasi glucosio, ma anche la pressione sanguigna e il colesterolo. Utilizziamo i cartoni animati per tutto il programma.

Abbiamo anche i pazienti che tirano fuori le chiavi e diciamo: "Aggiungeremo sette chiavi al tuo portachiavi, le chiavi per la salute, e potrai estrarle tutte le volte che vuoi ..."

I in realtà ha aggiunto un comportamento: umorismo, perché ridere riduce il glucosio, proprio come lo stress lo solleva. Ho studiato il lavoro di Norman Cousins ​​su come l'umorismo influisce sulla salute. Quarant'anni fa, ha iniziato la terapia dell'umorismo sulla premessa che se i pensieri negativi hanno dimostrato di avere effetti fisiologici negativi, sul rovescio della medaglia, i pensieri positivi non produrrebbero effetti fisiologici positivi?

Era costretto a letto e aveva una prognosi di tre mesi da vivere. Accettò la diagnosi, ma non la prognosi, si prescrisse "medicina della risata" e guarì.

Non che ridere ti darà più insulina, ma ti aiuta a far fronte e fare meglio.

Ma la gestione del diabete è un impegno a lungo termine così intenso. Come possiamo continuare?

Penso che la "gestione del diabete" sia un ossimoro. Diciamo quel termine tutto il tempo, ma è una semplificazione eccessiva. Dobbiamo sottolineare che le chiavi sono nelle tue mani, ma ci saranno delle scivolate. Quando scivoli (non SE stai scivolando), puoi estrarre quelle chiavi e tornare in pista.

Una cosa su cui sto lavorando è un nuovo libro che esce attraverso l'ADA in autunno: "

Il tuo primo anno con il diabete: cosa fare mese dopo mese. "Si rivolge principalmente al tipo 2: quando ti viene diagnosticata per la prima volta, pensi: 'Dimmi solo cosa devo fare? "Ti guida attraverso tutte le variabili ogni settimana, perché sappiamo che il diabete non arriva in un bel pacchetto pulito. Anche il tipo 1 può sicuramente giovare. Sono stanco di non essere stato privato dei diritti, quindi ho sicuramente cercato di includerli. Chiunque abbia una nuova diagnosi, o voglia aumentare il proprio gioco, può prenderlo.

Il mio altro progetto è

Dance Out Diabetes , una fondazione senza scopo di lucro che sto creando che fornirà un luogo dove le persone possono andare a ballare in un ambiente buono e favorevole al diabete . Sto mettendo insieme un comitato consultivo ora. L'obiettivo finale è far sì che le persone si muovano in un modo e in un luogo di cui godono. Quando guardi cosa manca, è esercizio. Perché? Perché è faticoso e non c'è abbastanza tempo. Puoi prendere una lezione di danza allo YMCA, ma l'YMCA ha le pareti bianche, e di solito è durante il giorno, e chi vuole scuotere il proprio bon-bon alle 10 di mattina? L'altra alternativa è bere un po 'di caffeina, stare alzati fino a tardi e andare in un ambiente in cui le persone bevono e fumano - e questo non ti aiuta.

Vogliamo creare sale da ballo per tutte le età, dai bambini agli adulti, dove la musica cambia periodicamente. Non vogliamo che il denaro sia un problema. Forse chiederemo un dollaro alla porta, ma se avessi i miei druthers il governo pagherebbe la gente per venire, li pagherà per esercitare, e salverà il dollaro sanitario di cui avrebbero bisogno altrimenti.

Spero anche di commercializzare il mio prodotto Pet Pancreas. Fondamentalmente è il pancreas come una Magic 8 Ball. Ho bisogno di trovare una compagnia che voglia tirarla fuori. È solo un modo divertente e stupido per fare un po 'di luce sul diabete.

Raccontaci di vincere il concorso Inspired by Diabetes. Com'è stato?

È stato un onore sfregare i gomiti con artisti così talentuosi. Ho letto l'applicazione e ho pensato: 'Inspired by Diabetes? ' Sono!

Poi ho pensato, come posso creare qualcosa che colleghi tutte le persone colpite - i pazienti che vivono con loro, quelli a rischio, i membri della comunità che non hanno idea del diabete, tutti i ricercatori pazzi e gli scienziati pazzi in i laboratori (quelli con cui riesco a malapena a parlare perché sono così in profondità), e anche i medici e gli educatori che lavorano con i pazienti?Perché il nostro lavoro è molto serio ... Quale può essere la colla per portare tutto insieme?

È il pancreas, deve essere il pancreas. Proviamo a renderlo divertente usando la connessione laugh-learn. Ho avuto l'idea di "Peggy the Piggy" che da molto tempo si dedica al diabete, attraverso il suo pancreas. È ironico. Sono vegetariano, quindi è solo sbagliato che dovrei disegnarlo. (

altre risate ) Vedere il mio lavoro al MOMA (Museo d'Arte Moderna di San Francisco) è stato un momento saliente della mia carriera. Mio nonno era uno scultore e mia madre è un'artista incredibile. Quindi ero così entusiasta di dire, 'OMG, mamma, il mio lavoro sarà al MOMA! '

Quindi, dopo che tutto il trambusto si sarà calmato, tornerai al tuo lavoro giornaliero di vedere i pazienti, giusto? Che aspetto ha una giornata tipo nella vita di un CDE? Quali sono alcune sfide?

Non c'è davvero un giorno tipico. Questo è ciò che rende il lavoro così stimolante e gratificante: non esiste un chiaro percorso per il successo del diabete. Piuttosto, sta collaborando con la persona che ce l'ha e vede cosa portano in tavola.

La forma della mia giornata dipende dal fatto che io stia vedendo le persone faccia a faccia o in classe. Sono il direttore del più grande centro per il diabete in California, il Center for Diabetes Services presso il CPMC (California Pacific Medical Center), quindi faccio molte cose amministrative. Vedo anche pazienti, perché siamo in una pandemia e ho bisogno di rimboccarmi le maniche. Ieri ho visto pazienti tutto il giorno, analizzando i dati CGM.

Alcune sfide sono, per esempio, i pazienti di tipo 2 che hanno bisogno di insulina. Può essere difficile convincerli dei benefici e dissipare i miti ... e cercare di convincere il loro medico a metterli sull'insulina senza incrociare le spade. Se il paziente è su tre diverse pillole e il loro A1c è ancora 9, probabilmente hanno bisogno di insulina. Dobbiamo avere l'abilità di condividere ciò che sappiamo da un background scientifico e collaborare anche con i medici. Stiamo cercando di collaborare con tutti.

L'altra sfida è sapere che solo il 10% dei PWD ha ricevuto un'istruzione. Le persone che fanno parte del nostro programma tendono ad avere un livello di motivazione più alto ... Ma l'arte di esso sta lavorando con loro per vedere cosa si adatta alle loro vite e per trovare un modo per fare la differenza nella loro salute.

Secondo te, cosa deve essere risolto di più nell'educazione al diabete oggi? E come possiamo aggiustarlo?

Penso che sia l'accesso - e il rimborso va di pari passo. Così tante persone non hanno una copertura assicurativa, quindi l'accesso all'istruzione e alle cure non è lì.

Ottenere una diagnosi senza l'educazione al diabete è pazzesco. Sarebbe come se fossi un adolescente, e alcuni adulti dicono: 'ecco le chiavi della macchina, ora vai in auto ...' senza darti alcuna formazione. Se qualche dottore dice, 'OK, hai il diabete. Adesso vai a guardare la tua dieta, 'devi pensare,' Che diavolo vuol dire ...? "È semplicemente sbagliato che sia così ingombrante e così difficile per i pazienti arrivare a un CDE.Una cosa che abbiamo iniziato a fare a CPMC è offrire corsi serali e gruppi di supporto. Le persone non devono registrarsi, possono semplicemente presentarsi. Questo è un esempio di abbattere le barriere.

La seconda cosa è l'esercizio. Facciamo il nostro dovere, ma non ci sono abbastanza programmi di allenamento accessibili. Se non è divertente, se è faticoso, le persone vengono disattivate e non torneranno. Se lo rendiamo divertente, torneranno.

Infine, qual è il singolo messaggio più importante che vorresti trasmettere ai pazienti?

No. 1 è: non sei solo. Non farlo da solo. C'è potere nei numeri. Trova le persone per aiutarti, che si tratti di un CDE, di un medico, di un ricercatore o di siti o comunità Internet.

Ogni persona che vive con il diabete ha l'opportunità ogni giorno, ogni ora di fare qualcosa per la propria salute. Ma hai bisogno delle risorse per aiutarti. Quindi ottieni tutto l'aiuto che puoi per affrontarlo.

Grazie, Theresa! La mia opinione: abbiamo solo bisogno di più Theresas.

Disclaimer

: Contenuto creato dal team Diabetes Mine. Per maggiori dettagli clicca qui. responsabilità

Questo contenuto è stato creato per Diabetes Mine, un blog sulla salute dei consumatori incentrato sulla comunità del diabete. Il contenuto non è revisionato da un medico e non aderisce alle linee guida editoriali di Healthline. Per ulteriori informazioni sulla partnership di Healthline con Diabetes Mine, fare clic qui.