Cercando di condurre una vita più forte e più sana? Iscriviti alla nostra newsletter Wellness Wire per tutti i tipi di nutrizione, fitness e benessere.

Cercando di condurre una vita più forte e più sana?

Cercando di condurre una vita più forte e più sana?  Iscriviti alla nostra newsletter Wellness Wire  per tutti i tipi di nutrizione, fitness e benessere.
Infermiera con diabete: Berit Bagley ci racconta la sua storia

All'inizio di novembre, ho avuto l'onore di parlare di fronte al Capitolo dell'Utah dell'Associazione Americana degli Educatori del Diabete. Che grande gruppo sono! Non ultimo perché il Dipartimento della Salute dello Utah li supporta effettivamente finanziando iniziative educative. Mi è piaciuto che loro

mi abbia cercato per parlare del DOC dopo che un CDE sul comitato di pianificazione ha osservato: "Solo pensando ai miei figli adulti di 18, 20, 24 e 27, Facebook, Twitter, YouTube e altri siti web sono Un'esperienza di vita quotidiana per loro: mio figlio, che di recente ha acquistato una casa, ha guardato i video di YouTube sul cambio di un rubinetto del lavandino e ha cambiato una presa elettrica, noi come educatori abbiamo bisogno di sapere le cose che sono là fuori, che sono accurate, per dirigere i nostri pazienti a. " Vai, educatori esperti di internet!

Una delle persone interessanti che ho incontrato attraverso la connessione nello Utah è stato Berit Bagley, che in realtà ha vinto un libro in omaggio che abbiamo corso per gli educatori qui al "Mio". Berit ha una prospettiva speciale, come un adulto con diagnosi di tipo 1 all'inizio della sua carriera di infermiera! Ha accettato di condividere la sua storia e la sua visione con noi online:

Un guest post di Berit Bagley

  • Il mio motto: "Le stesse cose che ti trattengono ti alzeranno" - Timothy Mouse (Dumbo)
  • RN da oltre 5 anni.
  • Laurea del Cuesta College, San Luis Obispo, CA.
  • Finire il mio BSN a BYU-Idaho (mentre parliamo).
  • Credenziali: RN, CEN / CPEN e studio per CDE! !
  • Due bellissimi bambini. Non sposato.
  • Live in Highland, Utah.
  • Lavorare in Provo, Murray e American Fork presso Intermountain Healthcare.

* * *

Ero seduto nel mio programma di residenza per infermiere ascoltando una lezione sul diabete. Ricordo vividamente la lezione. Sono persino riuscito a alzare la mano e esprimere le mie preoccupazioni sulla "copertura di insulina" per gli snack dopo aver appena dato "Lantus". L'istruttore sorrise e in pratica mi trasmise la mia ingenua comprensione del diabete sul piatto. Ero così stupido.

Dopo la residenza dell'infermiere, ho deciso di dedicarmi al pronto soccorso. Questo è quello che ho veramente amato. L'assistenza infermieristica di emergenza è impegnativa, eccitante, in rapida evoluzione e perfetta per un giovane operatore sanitario sano come me. Ma tutto è cambiato il 28 ottobre 2008.

Il mio nuovo accessorio era diventato la bottiglia d'acqua fin troppo familiare. Le mie corse avevano iniziato a diventare sempre più brevi e mi permettevo di camminare sempre di più. Ho giustificato tutto questo perché ero assetato solo di notte e bere scatole di succo dei miei bambini era assolutamente accettabile.

Eccomi qui, infermiera di pronto soccorso, e sto ignorando i sintomi del diabete.

Alla fine ho preso in prestito il metro di un amico dopo una festa di Halloween e sono rimasto scioccato nel leggere "ALTA". Ho chiamato il pronto soccorso (visto che lavoro lì) e ho detto: "Ehi, è Berit ... ho bisogno di una stanza". Sono arrivato 20 minuti dopo e la mia amica Julie ha tirato fuori l'enorme metro dell'ospedale. Si legge anche "ALTA". Ho iniziato a piangere. 732mg / dl era il mio numero quella notte. Dato che non ero in DKA e sono un'infermiera, non mi hanno ammesso. Mi hanno somministrato insulina IV, liquidi e penne per insulina. Ricordo che lo specialista chiamato mi ha chiesto di prendermi 15 grammi di carboidrati e non una infermiera sapeva cosa sarebbero stati 15 grammi.

Sono andato a casa verso le 3:00 chiedendomi: "Finirò come tutti quelli di cui mi occupo nel reparto di terapia del diabete?" Il giorno dopo, ho chiamato la clinica per il diabete all'ospedale, spiegando che mi era stata diagnosticata la sera prima. Speravo in Dio che l'infermiera del diabete che aveva parlato alla mia conferenza anni prima non ricordasse l'infermiera ignorante. Ho trascorso la settimana prossima a imparare a vivere. Sopraffatto, triste, arrabbiato, spaventato, perso. Questo mi ha praticamente riassunto.

Anche se ho avuto un ottimo corso accelerato sul diabete, non ne avevo davvero idea. Ero meticoloso nei miei test (troppo se me lo chiedessi). All'inizio ho subito una correzione eccessiva e sono sceso molto spesso per tutto il primo anno. Il turno di notte all'ospedale era interessante per le iniezioni e il mio glucosio era dappertutto, per lo più basso. Lo scorso maggio, ho preso un posto nell'educazione al diabete e attualmente sto lavorando per sostenere il mio esame CDE (sarò idoneo a giugno 2012). Non sono più "perso". Ho il privilegio di lavorare con le persone che mi hanno allevato da infermiere ignorante di piano a infermiera infermiera di pronto soccorso per educatore di diabete per bambini. Ogni giorno è impegnativo, cambia rapidamente e si adatta perfettamente.

Ogni anno scrivo una Top Ten List di vita come educatrice diabetica. Ecco un mashup di alcuni dei miei preferiti degli ultimi tre anni:

  1. Anche i migliori infermieri non possono contare i carboidrati.
  2. Togliere il tubo sulla maniglia di una porta fa male .
  3. Non essere definito dal tuo A1C!
  4. Non mi dispiace per me stesso e continuare a imparare come prendermi cura di me è un MUST.
  5. Occasionalmente il mio zucchero nel sangue sarà più alto del paziente ER che sto curando per l'iperglicemia.
  6. I sensori mi fanno ancora impazzire.
  7. Occasionalmente, "l'eliminazione" delle mie percentuali basali può avvenire e può accadere mentre si aiutano i pazienti al telefono.
  8. Durante l'allenamento con una pompa Medtronic Minimed, non regolare MAI uno schema basale temporaneo senza un doppio controllo.
  9. Ci sono persone che controllano lo zucchero nel sangue più spesso di me.
  10. Non tutti i dietologi, infermieri o fornitori lavorano o pensano la stessa cosa.

Grandi intuizioni dal "dentro" dell'assistenza sanitaria, Berit, grazie. È bello sapere che ci sono colleghi PWD (non ingenui sul diabete!) Che trattano pazienti.

Disclaimer : Contenuto creato dal team Diabetes Mine. Per maggiori dettagli clicca qui.

Disclaimer

Questo contenuto è stato creato per Diabetes Mine, un blog sulla salute dei consumatori incentrato sulla comunità dei diabetici.Il contenuto non è revisionato da un medico e non aderisce alle linee guida editoriali di Healthline. Per ulteriori informazioni sulla partnership di Healthline con Diabetes Mine, fare clic qui.