Pericardite

Pericardite
Pericardite: Cause , Sintomi e diagnosi

Che cos'è la pericardite?

La pericardite è una condizione in cui il sacco che circonda il cuore, chiamato pericardio, diventa gonfio e infiammato. Puoi sviluppare questa condizione dopo un attacco di cuore. Il rischio è maggiore se hai avuto altri attacchi di cuore, una grave lesione al torace o un intervento chirurgico a cuore aperto. La pericardite può essere curata, ma c'è la possibilità che possa ritornare. Può essere pericolosa per la vita se non trattata.

Cause Quali sono le cause della pericardite?

Dopo un infarto, il tuo sistema immunitario cerca di riparare il danno risultante al tuo tessuto cardiaco. Nei casi di pericardite, invece di riparare questo danno, la risposta immunitaria del corpo causa l'infiammazione negli strati di tessuto che circondano il cuore. La ragione esatta per cui ciò accade non è nota. Questa condizione si verifica in circa il 10% delle persone che hanno attacchi di cuore, secondo la Guida all'Associazione Medica Americana per la prevenzione e il trattamento delle malattie cardiache (Lipsky, et al., 2008).

Tipi I due tipi di pericardite

Un tipo di pericardite si verifica entro due o cinque giorni dopo un attacco di cuore. L'altro tipo, noto come sindrome di Dressler, si manifesta settimane o mesi dopo aver avuto un infarto. Si ritiene che entrambi i tipi si verifichino come risultato del tentativo del corpo di riparare se stesso.

Sintomi Riconoscimento dei sintomi della pericardite

Quanto tempo dopo l'infarto che i sintomi iniziano dipende dal tipo di pericardite che hai.

Uno dei sintomi più comuni della pericardite è il dolore al petto. Potrebbe sentirsi come un dolore acuto o si può sentire oppressione al petto. Il dolore potrebbe essere peggiore quando stai inalando o sdraiati. Potrebbe anche scomparire quando ci si sposta in posizione verticale. Potresti sentire il dolore diffondersi al collo, alla schiena, alle spalle o all'addome. Dovresti chiamare il medico se soffre di un dolore che dura più di qualche minuto.

Altri sintomi includono:

  • respiro corto
  • febbre, che si verifica più spesso con sindrome di Dressler
  • affaticamento
  • frequenza cardiaca rapida
  • una sensazione generale di malattia (nota come malessere) > ansia
  • tosse secca
  • Complicazioni Quanto è pericolosa la pericardite?

La pericardite non trattata può portare a gravi complicanze.

Tamponamento cardiaco

Questa condizione si verifica quando i liquidi si accumulano all'interno del pericardio, aumentando la pressione sul cuore e rendendo più difficile per il cuore pompare il sangue. Il tamponamento cardiaco è raro ma può essere pericoloso per la vita. Richiede cure mediche immediate.

Pericardite costrittiva

Questa condizione si verifica quando il pericardio diventa troppo spesso o è coperto da cicatrici dovute a infiammazione cronica o a più casi di pericardite. Rende più difficile per il tuo cuore pompare sangue.Questa condizione è rara e può essere pericolosa per la vita se non trattata.

Insufficienza cardiaca congestizia

Questa condizione cronica si verifica quando il tuo cuore non è in grado di pompare la giusta quantità di sangue per il resto del tuo corpo. Questo fa sì che i liquidi si accumulino in altre parti del corpo, inclusi fegato, polmoni, braccia, gambe e tratto gastrointestinale. Questa condizione può essere controllata con i cambiamenti della medicina e dello stile di vita nella maggior parte dei casi.

DiagnosiCome viene diagnosticata la pericardite?

Il medico ascolterà il tuo cuore con uno stetoscopio. Un suono graffiante o sfregamento potrebbe indicare un'infiammazione. Un battito del cuore che sembra distante è spesso associato a un accumulo di liquido. Ciò si verifica più spesso con la sindrome di Dressler.

Altri test potrebbero includere:

raggi X del torace per rilevare un accumulo di liquidi e escludere altre cause potenziali come la polmonite

  • un elettrocardiogramma per verificare eventuali variazioni dell'impulso elettrico che potrebbero indicare una maggiore pressione sul cuore
  • un ecocardiogramma per cercare il fluido che si accumula attorno al tuo cuore. Questo test rende le immagini del tuo cuore usando le onde sonore.
  • analisi del sangue per verificare l'infiammazione
  • Trattamenti Come si cura la pericardite?

Il trattamento della pericardite è fatto per ridurre l'infiammazione e gestire il dolore e altri sintomi.

Farmaci

Gli analgesici da banco, come l'aspirina, l'ibuprofene e il naprossene, sono spesso usati per trattare la pericardite.

I farmaci con obbligo di prescrizione medica, come la colchicina e i corticosteroidi, vengono utilizzati quando i farmaci da banco non sono efficaci. La colchicina riduce l'infiammazione ed è talvolta utilizzata per la pericardite persistente o ricorrente. Tuttavia, può causare danni ai reni o al fegato in persone con determinati problemi di salute. I corticosteroidi riducono anche l'infiammazione, ma vengono prescritti solo se altri farmaci non funzionano. Possono causare gravi effetti collaterali e rendere più difficile la guarigione del tessuto cardiaco.

Drenaggio del fluido

Potrebbe essere necessario drenare il liquido in eccesso se si ha un caso più grave della sindrome di Dressler. Questa procedura, nota come pericardiocentesi, viene eseguita inserendo un ago o un tubo sottile nel petto per drenare il fluido.

Chirurgia

Potrebbe essere necessario rimuovere chirurgicamente il pericardio se è cicatrizzato o abbastanza spesso da impedire al cuore di funzionare normalmente. Questa procedura è chiamata pericardiectomia.

Prevenzione Come posso abbassare il rischio di attacco cardiaco?

È possibile ridurre le probabilità di avere un attacco di cuore adottando uno stile di vita sano per il cuore e trattando le condizioni associate a un rischio più elevato di infarto. Questo aiuta a ridurre il rischio di sviluppare malattia coronarica, che è una delle principali cause di attacchi di cuore.

Dieta

Una dieta che fa bene al cuore include un sacco di frutta e verdura. Dovresti anche mangiare cereali integrali, carni magre e latticini a basso contenuto di grassi. Evitare di mangiare cibi ad alto contenuto di grassi saturi, sodio, colesterolo, zuccheri aggiunti e grassi trans.

Esercizio

Essere fisicamente attivi aiuta a mantenere il cuore sano e aiuta a perdere peso in eccesso.Se non ti alleni regolarmente o se hai determinate condizioni di salute, come le malattie cardiache, chiedi al tuo medico di raccomandare una routine di allenamento sicura.

Perdita di peso

Se sei obeso o in sovrappeso, perdere grasso corporeo in eccesso può ridurre il rischio di avere un infarto. Chiedi al tuo medico per un consiglio su come controllare il tuo peso attraverso la dieta e l'esercizio fisico.

Fumare

Adottare provvedimenti per smettere di fumare il prima possibile. Il fumo è associato a un rischio più elevato di avere un infarto. Dovresti anche limitare la tua esposizione al fumo passivo.

Condizioni di salute

Condizioni come diabete, ipertensione e colesterolo alto possono aumentare il rischio di attacco cardiaco. Seguire le raccomandazioni del medico per il trattamento di queste condizioni.