Fa il colesterolo alto causa la malattia cardiaca?

Fa il colesterolo alto causa la malattia cardiaca?
Colesterolo e malattie cardiache: esiste una connessione?

Panoramica

Colesterolo, un grasso come sostanza, viaggia nella circolazione sanguigna in lipoproteine ​​ad alta densità (HDL) e lipoproteine ​​a bassa densità (LDL).

L'HDL è noto come colesterolo buono perché inghiotte il colesterolo e lo riporta al fegato per lo smaltimento. < LDL trasporta il colesterolo intorno alle parti del tuo corpo che ne hanno bisogno.A volte è indicato come colesterolo cattivo.Questo perché se ne hai troppa nel sangue, può aggrapparsi alle pareti delle arterie, eventualmente intasare

Le arterie ristrette o bloccate possono impedire al sangue di raggiungere il cuore, il cervello o altri organi.Questo può portare a ictus, infarto o persino insufficienza cardiaca. < Il tuo fegato produce tutto il colesterolo di cui hai bisogno e puoi anche assumere molto colesterolo dal cibo.

In generale, alti livelli di HDL e bassi livelli di LDL aiutano a ridurre e il rischio di malattie cardiache.

RicercaChe cosa dice la ricerca

Per decenni, la ricerca ha indicato che la dieta e il colesterolo svolgono un ruolo nella salute del cuore. Ricerche più recenti suggeriscono che la connessione potrebbe essere più complessa.

L'associazione tra colesterolo e malattie cardiache

Le linee guida dietetiche 2015-2020 per gli americani raccomandano di mangiare il minor colesterolo dietetico possibile. Indica studi e prove che hanno prodotto una forte evidenza che i modelli alimentari possono ridurre il rischio di malattie cardiache negli adulti. Tuttavia, la recente raccomandazione del 2010 di limitare il colesterolo alimentare a 300 milligrammi al giorno non è stata inclusa nelle recenti linee guida.

Uno studio di otto settimane pubblicato nel 2016 ha affermato che l'elevata LDL è un fattore di rischio stabilito per le malattie cardiache. Secondo questo studio, gli acidi grassi alimentari svolgono un ruolo significativo nello sviluppo delle malattie cardiache. I ricercatori hanno scritto che piccoli cambiamenti nella dieta, come la scelta di cibi con una migliore qualità del grasso, potrebbero potenzialmente ridurre il colesterolo e il rischio futuro di malattie cardiache.

I ricercatori sollevano domande

Le domande più recenti mettono in dubbio il ruolo del colesterolo nello sviluppo delle malattie cardiache.

Un documento pubblicato nel 2012 osserva che mentre 50 anni di ricerca indicavano una forte correlazione positiva tra colesterolo alimentare e malattie cardiache, la ricerca più recente non lo supporta.

Gli autori hanno scoperto che la maggior parte delle persone non ha un aumento del colesterolo nel sangue a causa della dieta. Di quelli che fanno, aumentano sia HDL che LDL. Hanno concluso che è necessario ripensare le linee guida per il colesterolo alimentare, in particolare per le persone sane.

Una revisione sistematica pubblicata nel 2016 ha rilevato che le persone di età superiore a 60 anni che hanno un colesterolo LDL elevato vivono più a lungo o più a lungo rispetto alle persone con LDL basso.I ricercatori suggeriscono di rivalutare le linee guida per la prevenzione delle malattie cardiache negli anziani.

Vale la pena notare che questa recensione ha alcune limitazioni. Il team ha scelto studi da un solo database e solo quelli pubblicati in inglese. La revisione non ha esaminato i livelli di colesterolo HDL, altri fattori di salute o stile di vita, o l'uso di farmaci che abbassano il colesterolo.

Colesterolo alimentare Fonti di colesterolo nella dieta

È necessario effettuare ulteriori ricerche sul colesterolo, in particolare sul colesterolo alimentare. Anche così, è chiaro che la dieta gioca un ruolo importante nella salute del cuore e nella salute generale.

I grassi trans e i grassi saturi

I grassi trans aumentano il colesterolo LDL e abbassano il colesterolo HDL. Entrambi questi cambiamenti sono associati ad un aumentato rischio di malattie cardiache, secondo l'American Heart Association. I grassi trans non offrono alcun valore nutrizionale.

Gli oli parzialmente idrogenati (PHO) sono la principale fonte di grassi trans nelle nostre diete. Si trovano in molti tipi di alimenti trasformati.

Nel 2016, l'U. S. Food & Drug Administration ha stabilito che le PHO non sono sicure per il consumo umano. Ora vengono eliminati gradualmente dalla nostra offerta di cibo. Nel frattempo, cerca di evitare il cibo che elenca le PHO o i grassi trans sull'etichetta.

I grassi saturi sono un'altra fonte di colesterolo LDL e dovrebbero essere consumati con parsimonia. Gli alimenti contenenti grassi saturi includono:

dolci e pasticcini come ciambelle, torte e biscotti

bevande zuccherate

  • carne rossa, carne grassa e carne altamente lavorata
  • olio di palma e cocco
  • burro di cacao, burro, burro, lardo e salamoia margarina
  • cibi fritti
  • prodotti caseari integrali come latte, burro, formaggio e panna
  • Questi cibi ricchi di colesterolo, insieme a cibi elaborati e veloci , può contribuire all'aumento di peso e all'obesità. Essere sovrappeso o obesi aumenta il rischio di malattie cardiache e di altre condizioni di salute.
  • Opzioni più salutari

Questi alimenti possono aiutare a ridurre l'LDL e aumentare l'HDL, e aiutano a gestire il peso:

avena e crusca d'avena

orzo e altri cereali integrali

  • fagioli e lenticchie inclusi marina, rene, ceci e piselli con occhio nero
  • noci, tra cui noci, arachidi e mandorle
  • agrumi, mele, fragole e uva
  • gombo e melanzane
  • soia
  • pesce grasso come sardine, sgombro e salmone
  • olio d'oliva
  • Punte di cottura sane
  • usare olio di canola, girasole o di cartamo al posto del burro, accorciamento o strutto

grigliare, cuocere alla griglia o infornare invece di friggere

  • tagliare il grasso fuori dalle carni e rimuovere la pelle dal pollame
  • utilizzare una griglia per eliminare il grasso dalla carne e dal pollame cotto nel forno
  • evitare di imbastire con sgocciolamenti di grasso
  • Fattori di rischio Quali sono i fattori di rischio per le malattie cardiache?
  • Avere alti livelli di colesterolo nel sangue è un fattore di rischio per le malattie cardiache. Altri fattori di rischio includono:

ipertensione

diabete e prediabete

  • storia familiare di cardiopatia
  • avendo avuto preeclampsia durante una gravidanza
  • in sovrappeso o obesi
  • inattività fisica
  • malsana dieta
  • fumo
  • Il rischio di malattie cardiache aumenta con l'età.Per le donne, il rischio aumenta dopo la menopausa.
  • La tua possibilità di sviluppare malattie cardiache aumenta con ogni fattore di rischio aggiuntivo. Alcuni fattori, come l'età e la storia familiare, sono fuori dal tuo controllo. Altri, come la dieta e l'esercizio fisico, sono sotto il tuo controllo.

Outlook Qual è la prospettiva?

Le malattie cardiache non trattate possono portare a una serie di complicazioni, tra cui:

danni al cuore dovuti a mancanza di ossigeno

battito cardiaco irregolare (aritmia)

  • ictus
  • infarto
  • insufficienza cardiaca > Per saperne di più: è un infarto o un infarto "
  • Avrai bisogno di lavorare a stretto contatto con il tuo medico per monitorare le tue condizioni. Se hai bisogno di farmaci per controllare la pressione alta, colesterolo, diabete o altri problemi, prendi
  • Insieme ai cambiamenti dello stile di vita sano, questo può aiutare a migliorare la tua visione generale.

PrevenzioneTips per prevenire le malattie cardiache

Ecco alcune cose che puoi fare per Abbassa il rischio di sviluppare malattie cardiache:

Guarda il tuo peso

. Essere in sovrappeso tende a far aumentare il tuo LDL e aggiunge ulteriore sforzo al tuo cuore.

Attiva

  • . pesi e migliora i tuoi livelli di colesterolo nel sangue. Mangia a destra
  • . Scegli una dieta ricca di verdura, frutta s, e cereali integrali. Noci, semi e legumi sono anche alimenti salutari. Optare per carni magre, pollame senza pelle e pesce grasso su carne rossa o lavorata. I latticini dovrebbero essere a basso contenuto di grassi. Evitare del tutto i grassi trans. Scegli oli di oliva, di colza o di cartamo su margarina, strutto o grasso solido. Non fumare
  • . Se attualmente fumi, parla con il tuo medico dei programmi per smettere di fumare. Ricevi un controllo annuale
  • , soprattutto se hai una storia familiare di malattie cardiache. Prima scopri di essere a rischio, prima puoi agire per aiutare a prevenire le malattie cardiache.