Qual è l'aspettativa di vita e l'Outlook per la fibrosi polmonare idiopatica?

Qual è l'aspettativa di vita e l'Outlook per la fibrosi polmonare idiopatica?
Fibrosi polmonare idiopatica (IPF) Aspettativa di vita e Outlook

La fibrosi polmonare idiopatica (IPF) è una malattia polmonare cronica che comporta l'accumulo di tessuto cicatriziale in profondità all'interno dei polmoni, tra le sacche d'aria. Questo tessuto polmonare danneggiato diventa rigido e spesso, rendendo difficile il funzionamento efficiente dei polmoni. La conseguente difficoltà nella respirazione porta a livelli più bassi di ossigeno nel sangue. In generale, l'aspettativa di vita con IPF è di circa 3-5 anni.

Cosa aspettarsi

Di fronte a una nuova diagnosi, è naturale avere un sacco di domande. Probabilmente ti starai chiedendo cosa puoi aspettarti in termini di prognosi e aspettativa di vita.

Outlook

Perché l'IPF è una malattia progressiva e cronica, lo avrai per il resto della tua vita. Anche così, la prognosi per le persone con IPF può variare notevolmente. Mentre alcune persone possono ammalarsi molto rapidamente, altre possono progredire più lentamente nel corso di diversi anni. In generale, ci sono diversi sintomi che sono comuni tra le persone con IPF.

Mancanza di respiro

Con IPF, i polmoni non funzionano come dovrebbero, e il tuo corpo risponde alla mancanza di ossigeno nel flusso sanguigno facendoti sentire come se avessi bisogno di respirare di più . Questo innesca una mancanza di respiro, specialmente durante i periodi di maggiore attività. Col passare del tempo, probabilmente inizierai a sentire questa stessa mancanza di respiro anche durante i periodi di riposo.

Affaticamento

I bassi livelli di ossigeno nel sangue possono stancarti, lasciandoti esausto e in generale poco bene. Questa sensazione di stanchezza può essere aggravata se si cerca di evitare l'attività fisica perché non si vuole sentire a corto di fiato.

Tosse

Una tosse secca e hacking è una lamentela frequente tra i pazienti affetti da IPF. Potresti provare "attacchi di tosse", in cui non puoi controllare la tosse per diversi minuti. Questo può essere molto stancante e può farti sentire come se non riuscissi affatto a respirare. Potresti essere più incline a attacchi di tosse quando:

  • ti alleni o esegui qualsiasi tipo di attività che ti lascia il fiato corto
  • ti senti emotivo, ridendo, piangendo o parlando
  • sei in ambienti con temperatura o umidità superiore
  • sei nelle immediate vicinanze o entri in contatto con inquinanti o altri fattori scatenanti come polvere, fumo o odori forti

Ipertensione polmonare

Ipertensione polmonare è alta pressione sanguigna nei polmoni . Questo può accadere a causa del ridotto livello di ossigeno nel sangue. Poiché l'ipertensione rende il tuo cuore più duro del normale, può portare a uno scompenso cardiaco se i livelli di ossigeno non migliorano.

Perdita di peso

Può essere difficile mangiare bene con IPF. Masticare e deglutire il cibo può rendere più difficile la respirazione, e mangiare pasti completi può far sentire lo stomaco fastidiosamente pieno e aumentare il carico di lavoro dei polmoni.Per questo motivo, è importante mangiare cibo nutriente-denso piuttosto che cibo spazzatura. Potresti trovare utile mangiare più piccole quantità di cibo più frequentemente piuttosto che tre pasti più grandi.

Complicanze avanzate

Con l'avanzare della condizione, il rischio di complicazioni potenzialmente letali è maggiore, tra cui:

  • infarto e ictus
  • embolia polmonare (coaguli di sangue nei polmoni)
  • insufficienza respiratoria
  • insufficienza cardiaca
  • infezioni gravi nei polmoni

Aspettativa di vita

L'aspettativa di vita può variare anche nei pazienti con IPF. È probabile che la tua aspettativa di vita sia influenzata dalla progressione della tua malattia e dall'intensità dei sintomi. Potresti essere in grado di aumentare la durata da tre a cinque anni e migliorare la qualità della tua vita, parlando con il tuo medico di modi per gestire i sintomi e la progressione della malattia.

Non esiste una cura per IPF, ma la ricerca attraverso l'Istituto Nazionale Cuore, Polmone e Sangue sta lavorando per aumentare la consapevolezza della malattia, raccogliere fondi per la ricerca e condurre studi clinici per cercare una cura salvavita.