Cercando di condurre una vita più forte e più sana? Iscriviti alla nostra newsletter Wellness Wire per tutti i tipi di nutrizione, fitness e benessere.

Cercando di condurre una vita più forte e più sana?

Cercando di condurre una vita più forte e più sana?  Iscriviti alla nostra newsletter Wellness Wire  per tutti i tipi di nutrizione, fitness e benessere.
Nella ricerca di test glicemico non invasivo per il diabete

John Smith è considerato uno dei maggiori esperti del paese sulla tecnologia di monitoraggio del glucosio non invasiva. In precedenza ha ricoperto il ruolo di Vice Presidente e Chief Scientific Officer di Johnson & Johnson LifeScan, leader mondiale nel settore dei sistemi di monitoraggio della glicemia. John ora consulta per le aziende che perseguono metodi di glucosio non invasivi e per gli investitori che li finanziano. È l'autore di The Pursuit of Noninvasive Glucose: "Hunting the Deceitful Turkey", che è disponibile per il download qui. Attualmente è in pensione e gestisce una piccola azienda vinicola nel nord della California, ma siamo stati in grado di sfruttare la sua esperienza per la DiabetesMine Design Challenge di quest'anno e di chiedergli anche questo aggiornamento:

Un guest post di John Smith, Diabetes Technology Expert

La misurazione del glucosio senza prelevare sangue o rompere la pelle viene spesso definita "glucosio non invasivo", e finora ha eluso tutti i determinanti tenta di trovare un approccio praticabile In oltre trent'anni di indagini attive in questo campo, oltre cento università, gruppi di ricerca e industriali hanno tentato e fallito.

Fino ad oggi, centinaia di milioni di dollari sono stati investiti in questa ricerca, e finora nessun approccio è stato in grado di portare alla realtà una misurazione accurata e indolore del glucosio. Non per mancanza di sforzo, creatività o immaginazione, ma soprattutto perché il glucosio è estremamente difficile da trovare e misurare con mezzi indiretti. Molte persone hanno misurato l'ossigeno nel sangue con un semplice dispositivo che si aggancia a un polpastrello e si chiede, "Perché il glucosio non può essere misurato facilmente con questo? Perché devo infilare un ago nel mio dito e prelevare il sangue ogni volta Devo conoscere il livello di zucchero nel sangue? "

Ci sono molte ragioni che riguardano chimica, fisica, misurazione del colore e altre discipline, ma la semplice risposta è che, a differenza del sangue, che cambia convenientemente il colore quando l'ossigeno è collegato ad esso, il glucosio è presente nel corpo in quantità molto inferiori e non ha colore.

Gli obiettivi facili, come le lacrime, la saliva e il sudore, sono stati da molto tempo investigati a fondo e trovati carenti. I tentativi di misurare il glucosio nell'occhio, dove le strutture trasparenti rendono più facile la visualizzazione, sono tra i più vecchi e più frequentemente studiati. Mentre nuove idee, come quelle presentate per il Diabetes Mine Design Challenge, hanno suscitato nuove ispirazioni. Gli imprenditori, siano essi motivati ​​dai potenziali profitti derivanti da un dispositivo di successo o da un motivo più altruista come l'avanzamento della salute e la longevità delle persone con diabete, hanno ripreso queste idee, raccolto fondi e si sono proposti di perseguire il sogno più e più volte.

Alcune società sono riuscite in qualche modo a sopravvivere per oltre quindici anni mentre perseguivano questo obiettivo, ma molte altre sono cadute nel dimenticatoio. Tra i dropout più recenti ci sono Oculir (che misura la superficie anteriore dell'occhio usando la luce infrarossa), FoviOptics (che misura la velocità di recupero dei pigmenti nella retina), Glucon (usando "spettroscopia fotoacustica", una tecnica inventata da Alexander Graham Bell) e Sensys, che ha provato a usare la luce del vicino infrarosso per misurare il glucosio nel tessuto, e recentemente ha annunciato che stava ridimensionando e spostando le sue operazioni nel Regno Unito

Se un'idea che potesse riuscire fosse scoperta oggi, probabilmente ci vorranno quattro o cinque anni prima che un dispositivo potesse raggiungere il mercato. Sono necessari uno sviluppo approfondito e test clinici accurati per garantire la generazione di risultati affidabili. E dopo lo sviluppo è completato, ci vorrebbe un altro anno per rispettare gli standard normativi necessari messi in atto dalla Food and Drug Administration, che deve approvare qualsiasi dispositivo di questo tipo per la vendita.

Un giorno, da qualche parte, tuttavia, una di queste idee avrà successo e alla fine troveremo il "Sacro Graal" per misurare il glucosio senza dolore. Fino ad allora, dobbiamo continuare a provare, sperare, incoraggiare e sostenere coloro che perseguono questa ricerca più difficile per il miglioramento di tutti con il diabete.

Molte grazie, John. Sappiamo che è un duro da spezzare e apprezziamo il duro lavoro di tutti i ricercatori.

Disclaimer : Contenuto creato dal team Diabetes Mine. Per maggiori dettagli clicca qui.

Disclaimer

Questo contenuto è stato creato per Diabetes Mine, un blog sulla salute dei consumatori incentrato sulla comunità dei diabetici. Il contenuto non è revisionato da un medico e non aderisce alle linee guida editoriali di Healthline. Per ulteriori informazioni sulla partnership di Healthline con Diabetes Mine, fare clic qui.