Biopsia diretta con colposcopia: scopo, procedura e rischi

Biopsia diretta con colposcopia.

Biopsia diretta con colposcopia: scopo, procedura e rischi
Biopsia diretta da colposcopia: scopo, procedura e rischi
Cos'è una colposcopia?

Una colposcopia (kol-POS-kuh-pee) è un metodo per esaminare la cervice, la vagina e la vulva con uno strumento chirurgico chiamato colposcopio. di solito si esegue se i risultati del Pap test (il test di screening utilizzato per identificare le cellule cervicali anomale) sono insoliti: un colposcopio è un grande microscopio elettrico con una luce brillante che consente al medico di vedere la cervice in modo più chiaro e ingrandito.

Se il medico individua aree anormali, prenderà un campione di tessuto (biopsia) .La procedura per recuperare un campione di tessuto dall'interno della cervice si chiama endocervicale ettage (ECC). I campioni vengono inviati ad un laboratorio per essere esaminati da un patologo.

Potresti sentirti nervoso se il medico ordina una colposcopia, ma capire il test e sapere cosa aspettarsi può alleviare la tua ansia. Il test è generalmente rapido e minimamente scomodo.

Usi Perché viene eseguita una colposcopia?

Il medico può suggerire una colposcopia se:

i risultati del Pap test sono anormali

si verifica sanguinamento dopo il rapporto

  • si ha una crescita anormale visibile sulla cervice, vulva o vagina
  • A colposcopia può essere usato per diagnosticare:
  • cellule cervicali anormali, precancer o cancro della cervice, della vagina o della vulva

condilomi genitali

  • infiammazione della cervice (cervicite)
  • Preparazione Come si prepara per una colposcopia?
C'è poco da fare per preparare questo test. Tuttavia, ecco alcune cose che dovresti tenere a mente:

Chiedi al tuo medico di spiegare il test in dettaglio.

Informi il medico se pensi di poter essere incinta.

  • Pianifica il test per un periodo in cui non hai le mestruazioni pesanti. L'emorragia leggera all'inizio o alla fine del ciclo di solito va bene, ma consultare il medico.
  • Non fare la doccia, usare tamponi o avere rapporti sessuali da 24 a 48 ore prima dell'esame.
  • Alcuni medici raccomandano un lieve antidolorifico da banco prima del test. Discutere con il proprio medico prima del giorno di test.
  • Per comodità, svuotare la vescica e l'intestino prima della prova.
  • Procedura Come si esegue una colposcopia?
  • Una colposcopia viene di solito eseguita in uno studio medico e richiede da 10 a 20 minuti. Non richiede anestesia. Ecco cosa puoi aspettarti:

Ti stender sulla schiena su un tavolo con i piedi nelle staffe, proprio come durante un esame pelvico o un Pap test.

Il medico posizionerà il colposcopio a pochi centimetri dalla vulva e posizionerà uno speculum nella vagina. Lo speculum tiene aperte le pareti della tua vagina in modo che il tuo medico possa vedere la tua cervice.

  1. La cervice e la vagina saranno tamponate con cotone e una soluzione di aceto per eliminare il muco e evidenziare le cellule anormali.
  2. Il colposcope non ti tocca. Il medico può fare fotografie e biopsia in qualsiasi area che appare sospetta.
  3. Dopo la biopsia, viene spesso applicata una soluzione che aiuta a controllare il sanguinamento. Questa è chiamata la soluzione di Monsel e spesso causa una scarica scura che sembra un fondo di caffè dopo la procedura e per diversi giorni.
  4. Alcune donne trovano scomodo l'inserimento dello speculum. Altri riportano una sensazione pungente dalla soluzione di aceto. Se ti senti ansioso durante il test, concentrati a fare respiri lenti e profondi per rilassare il corpo.
  5. Biopsia che accompagna una colposcopia

Se si sta effettuando una biopsia, il modo in cui la procedura viene valutata dipenderà dalla posizione testata.

Biopsia cervicale

Potresti sentire qualche pressione o crampi, ma una biopsia cervicale è generalmente indolore.

Biopsia vaginale

La maggior parte della vagina ha pochissime sensazioni, quindi non sentirai dolore durante una biopsia. La parte inferiore della vagina ha più sensazione e il medico può usare un anestetico locale prima di procedere.

Rischi Quali sono i rischi di una colposcopia?

I rischi dopo una colposcopia e la biopsia sono minimi, ma rare complicanze includono:

sanguinamento molto pesante o che dura più di due settimane

infezione da febbre o brividi

  • , come pesante, di colore giallo , o cattivo odore di scarico dalla tua vagina
  • dolore pelvico
  • Se si verifica uno di questi sintomi, chiamare immediatamente il medico.
  • Una colposcopia e una biopsia non renderanno più difficile la gravidanza.

Risultati Cosa significano i risultati di una colposcopia?

Chiedi al tuo medico quando puoi aspettarti i risultati del test e il follow-up se non ricevi le informazioni in modo tempestivo. I risultati aiuteranno a determinare se sono necessari ulteriori test o trattamenti.

Se i risultati non mostrano anomalie, il medico può consigliare ulteriori test per capire perché il Pap test è risultato anormale. Oppure possono suggerire un esame di follow-up.

Risultati anormali della biopsia

Un patologo esaminerà i campioni di tessuto prelevati dalla biopsia e cercherà anomalie.

I risultati della biopsia possono aiutare a diagnosticare cellule cervicali anomale, precancer, cancro e altre condizioni curabili. Il medico formulerà raccomandazioni basate sui risultati della colposcopia e della biopsia. Pianifica il tempo con il tuo medico per avere tutte le risposte alle tue domande. Non esitate a cercare una seconda opinione.

Follow-up Cosa succede dopo una colposcopia?

Dopo una colposcopia, è possibile che si verifichino scariche vaginali scure fino a tre giorni e sanguinamento fino a una settimana. La tua vagina potrebbe essere dolorante e potresti sperimentare lievi crampi. Se non è stata eseguita alcuna biopsia, è possibile riprendere immediatamente la normale attività. Se hai fatto una biopsia, evita l'uso di tamponi, doppiette, creme vaginali e rapporti vaginali per una settimana. Puoi fare la doccia o fare il bagno subito. Discutere di eventuali problemi con il proprio medico.

Indipendentemente dai risultati, è importante continuare con regolari esami ginecologici e Pap test, come consiglia il medico.