Ipocloremia: cos'è e come viene trattato?

Ipocloremia: cos'è e come viene trattato?
Ipocloremia: cos'è e come viene trattato?

Che cos'è?

L'ipocloremia è un squilibrio elettrolitico che si verifica quando c'è una bassa quantità di cloruro nel tuo corpo.

Il cloruro è un elettrolita. Funziona con altri elettroliti nel tuo sistema, come sodio e potassio, per regolare la quantità di liquido e l'equilibrio del pH nel tuo corpo Il cloruro è più comunemente consumato sotto forma di sale da cucina (cloruro di sodio).

Continua a leggere per apprendere i sintomi dell'ipocloremia e quali sono le cause e la diagnosi e il trattamento.

Sintomi Quali sono i sintomi dell'ipocloremia?

Spesso non noterai sintomi di ipocloremia, ma potresti avere sintomi di altri squilibri elettrolitici o da una condizione che causa ipoclorosi Mia.

I sintomi includono:

  • perdita di liquido
  • disidratazione
  • debolezza o affaticamento
  • difficoltà di respirazione
  • diarrea o vomito, causati da perdita di liquidi

L'ipocloremia può anche accompagnare frequentemente l'iponatremia, una bassa quantità di sodio nel sangue.

Cause Cosa provoca l'ipocloremia?

Poiché i livelli di elettroliti nel sangue sono regolati dai reni, uno squilibrio elettrolitico come l'ipocloremia può essere causato da un problema ai reni. Impara le basi della salute dei reni e delle malattie renali.

L'ipocloremia può anche essere causata da una delle seguenti condizioni:

  • insufficienza cardiaca congestizia
  • diarrea prolungata o vomito
  • malattia polmonare cronica, come enfisema
  • alcalosi metabolica, quando il pH del sangue è più alto del normale

Alcuni tipi di farmaci, come lassativi, diuretici, corticosteroidi e bicarbonati, possono anche causare ipocloremia.

Ipocloremia e chemioterapia

L'ipocloremia, insieme ad altri squilibri elettrolitici, può essere causata dal trattamento chemioterapico.

Gli effetti collaterali della chemioterapia possono includere:

  • vomito prolungato o diarrea
  • sudorazione
  • febbre

Questi effetti collaterali possono contribuire alla perdita di liquidi. La perdita di liquidi dovuta a vomito e diarrea può portare a uno squilibrio elettrolitico.

DiagnosiCome viene diagnosticata l'ipocloremia?

Il medico può diagnosticare l'ipocloremia eseguendo un esame del sangue per verificare il livello di cloruro. In genere, il cloruro di sangue non è l'unico fattore testato. Verrà incluso come parte di un elettrolita o di un pannello metabolico.

La quantità di cloruro nel sangue viene misurata come concentrazione: la quantità di cloruro in milliequivalenti (mEq) per litro (L). I normali intervalli di riferimento per il cloruro di sangue sono sotto. Valori inferiori all'intervallo di riferimento appropriato possono indicare ipocloremia:

  • adulti: 98-106 mEq / L
  • bambini: 90-110 mEq / L
  • neonati: 96-106 mEq / L
  • neonati prematuri: 95-110 mEq / L

Se il medico sospetta l'alcalosi metabolica, può ordinare un test del cloro nelle urine e il test del sodio nelle urine.Questo aiuterà il medico a determinare quale tipo di squilibrio acido-base sia presente.

Come il test del sangue cloruro, anche i risultati del test delle urine sono riportati in mEq / L. I normali risultati del cloruro di urina variano da 25 a 40 mEq / l. Se il livello di cloruro nelle urine è inferiore a 25 mEq / L, allora potresti perdere cloruro attraverso il tratto gastrointestinale o la fibrosi cistica.

Trattamento Trattamento dell'ipocloremia

Se il medico rileva uno squilibrio elettrolitico come l'ipocloremia, studierà se una condizione, una malattia o un farmaco che sta assumendo causa uno squilibrio. Il tuo medico lavorerà con te per trattare il problema sottostante che causa lo squilibrio elettrolitico.

Se la tua ipocloremia è dovuta a un farmaco o un farmaco che sta assumendo, allora il medico può aggiustare il dosaggio, se possibile. Se la tua ipocloremia è dovuta a problemi ai reni o ad una malattia endocrina, il medico può indirizzarti a uno specialista.

È possibile ricevere liquidi per via endovenosa (IV), come una normale soluzione salina, per ripristinare gli elettroliti a livelli normali.

Il medico può anche richiedere di sottoporre regolarmente i propri elettroliti a test di monitoraggio.

Se la tua ipocloremia è lieve, a volte può essere corretta con un aggiustamento alla tua dieta. Questo potrebbe essere semplice come consumare più cloruro di sodio (sale). Ecco cosa devi sapere sull'assunzione giornaliera di sale.

Prevenzione Può essere prevenuto?

È possibile adottare le seguenti misure per evitare l'ipocloremia:

  • Assicurarsi che il medico sia a conoscenza della propria storia clinica, specialmente se si ha una malattia renale, cardiaca, epatica o diabetica.
  • Assicurati che il tuo medico sia a conoscenza di tutti i farmaci che stai assumendo.
  • Rimani idratato. Oltre all'acqua, questi 19 alimenti possono anche aiutarti a rimanere ben idratato.
  • Cerca di evitare sia la caffeina che l'alcol. Entrambi possono contribuire alla disidratazione.

TakeawayL'asprina

Ipocloremia si verifica quando c'è un basso livello di cloruro nel corpo. Può essere causato da perdita di liquidi attraverso nausea o vomito o da condizioni, malattie o farmaci esistenti.

Il medico può utilizzare un esame del sangue per confermare l'ipocloremia. Nei casi lievi, il reintegro del cloruro nel corpo può trattare l'ipocloremia. Questo può essere ottenuto consumando più sale o ricevendo fluidi per via endovenosa.

Se i bassi livelli di cloruro sono dovuti a un farmaco oa una condizione esistente, il medico può regolare il dosaggio del farmaco o indirizzarlo allo specialista appropriato.