Paratiroidismo primitivo

Paratiroidismo primitivo
Paratiroidismo primitivo

Che cos'è l'iperparatiroidismo primario?

Le ghiandole paratiroidi sono quattro piccole ghiandole situate vicino o dietro la ghiandola tiroidea sotto il pomo d'Adamo. (Sì, le donne hanno un pomo d'Adamo, è solo più piccolo di un uomo.) Queste ghiandole producono l'ormone paratiroideo (PTH).

Le ghiandole paratiroidi controllano i livelli di calcio, fosforo e vitamina D nel corpo. Il principale fattore scatenante per il rilascio o la produzione di PTH è il livello di calcio nel sangue. Il PTH aiuta a regolare la quantità di calcio nel corpo. Se il tuo livello di calcio diventa troppo basso, il PTH aiuta a portare più calcio nel sangue. Lo fa aumentando il riassorbimento del calcio dall'intestino. Questo riduce la quantità di calcio perso nelle urine e impedisce al corpo di prendere il calcio dalle ossa.

Le tue ghiandole paratiroidi sono normalmente molto piccole. Generalmente hanno le dimensioni di un singolo chicco di riso. A volte, una o più ghiandole si ingrandiscono. Quindi produce troppo PTH. In altri casi, una crescita su una di queste ghiandole può indurre a produrre una maggiore quantità di PTH.

Troppo PTH porta a troppa calcio nel sangue. Questa condizione è chiamata ipercalcemia. Può causare una varietà di sintomi, tra cui:

  • minzione frequente
  • problemi di stomaco
  • confusione
  • affaticamento

Sintomi Quali sono i sintomi dell'iperparatiroidismo primario?

L'iperparatiroidismo primario spesso non ha sintomi. Se i sintomi sono presenti, sono spesso molto miti. Iperparatiroidismo primitivo si trova soprattutto nelle donne in postmenopausa, secondo una ricerca pubblicata sull'International Journal of Endocrinology. L'ipertensione spesso accompagna l'iperparatiroidismo. Quando tratti il ​​tuo iperparatiroidismo, spesso la pressione sanguigna scende.

I sintomi che si verificano con iperparatiroidismo sono spesso non specifici. Ciò significa che non sono esclusivi di questa condizione. Ad esempio, potresti provare:

  • debolezza muscolare
  • letargia
  • affaticamento
  • dolore nei muscoli
  • depressione

Se la tua condizione è più grave, potresti anche sperimentare:

  • rene pietre, a causa di un aumento dei livelli di calcio
  • minzione frequente
  • addominale, o stomaco, dolore
  • nausea e vomito
  • confusione
  • memoria alterata
  • cambiamenti di personalità
  • costipazione
  • assottigliamento osseo e fratture
  • coma (in rari casi)

CauseQuali cause di iperparatiroidismo primario?

L'iperparatiroidismo primario si verifica quando le ghiandole paratiroidi producono troppo dell'ormone paratiroideo. Una varietà di condizioni può provocare iperparatiroidismo, come il seguente.

Adenoma

Un adenoma è un tumore non canceroso su una di queste ghiandole.Questi tumori sono la causa più comune di iperparatiroidismo primario.

Ingrandimento della ghiandola paratiroidea

In altri casi, l'ingrossamento di almeno due delle ghiandole paratiroidi può causare iperparatiroidismo. I medici spesso non sanno che cosa causa questo allargamento.

Cancro paratiroideo

In rari casi, il cancro paratiroideo può causare l'ingrossamento di una o più ghiandole paratiroidi. Questi tumori possono causare iperparatiroidismo.

DiagnosiCome viene diagnosticato un iperparatiroidismo primario?

L'iperparatiroidismo primario viene generalmente diagnosticato attraverso esami del sangue. I segni di questa condizione includono:

  • elevato PTH
  • elevato calcio nel sangue
  • elevata fosfatasi alcalina, una proteina presente nell'osso e nel fegato
  • bassi livelli di fosforo

Quando il medico sospetta iperparatiroidismo, lo faranno probabilmente controlla la tua densità ossea. Avere troppo PTH aumenta i livelli di calcio nel sangue. Il tuo corpo assorbe questo calcio dalle tue ossa. I raggi X possono aiutare il medico a identificare problemi alle ossa, come fratture e diradamenti.

Trattamento Come viene trattato l'iperparatiroidismo primario?

La gravità dell'iperparatiroidismo primario può variare notevolmente. Non esiste un singolo ciclo di trattamento adatto a tutti i casi. Il tuo medico lavorerà con te per capire cosa è meglio per il tuo caso specifico.

Se non si hanno sintomi, potrebbe non essere necessario un trattamento immediato. Invece, il medico potrebbe semplicemente monitorare le sue condizioni per assicurarsi che non peggiori. Possono monitorare:

  • livelli di calcio
  • funzione renale
  • densità ossea
  • se hai iniziato a sviluppare calcoli renali

Se hai bisogno di trattamento, la chirurgia è l'opzione di trattamento più comune e porta a cura in quasi tutti i casi. Vengono rimosse solo le ghiandole colpite. Se tutte e quattro le ghiandole sono ingrandite, una parte di una delle ghiandole sarà lasciata nel corpo in modo da avere ancora il tessuto paratiroideo che funziona.

Il medico potrebbe suggerire un intervento chirurgico se:

  • il livello di calcio è superiore a 1. 0 milligrammi per decilitro (mg / dL) sopra l'intervallo normale di 8. 5-10. 2 mg / dL, anche senza sintomi
  • la densità ossea è un problema
  • i sintomi sono gravi
  • hai meno di 50 anni

A volte i farmaci sono consigliati per aiutare a prevenire alcune delle complicanze associate iperparatiroidismo primitivo. Ad esempio:

  • I bifosfonati, come l'alendronato (Fosamax), aiutano a ridurre il turnover osseo.
  • Cinacalcet (Sensipar) aiuta a normalizzare i livelli di calcio nel sangue.

La terapia con estrogeni può essere prescritta per le donne in postmenopausa.

TakeawayL'asporto

L'iperparatiroidismo è una condizione in cui le ghiandole paratiroidi producono troppo ormone paratiroideo nel corpo. Ciò causa un aumento dei livelli di calcio, che può portare ad assottigliamento e fratture ossee, problemi addominali e depressione. Spesso non ci sono sintomi precoci. Se il trattamento è necessario dal punto di vista medico, si consiglia di ricorrere a un intervento chirurgico ed è più spesso curativo.