Cercando di condurre una vita più forte e più sana? Iscriviti alla nostra newsletter Wellness Wire per tutti i tipi di nutrizione, fitness e benessere.

Cercando di condurre una vita più forte e più sana?

Cercando di condurre una vita più forte e più sana?  Iscriviti alla nostra newsletter Wellness Wire  per tutti i tipi di nutrizione, fitness e benessere.
The New and Old Guard: A Year of Changing Diabetes CEOs

Uno dei temi di notizie dominanti in La nostra Diabetes Community per il 2014 è stata una svolta nella leadership in alcune delle principali società di D-device e organizzazioni senza scopo di lucro, con alcune importanti transizioni dalla vecchia guardia a nuovi volti al timone.

Un'ondata di "out with the old, in with the new", se vuoi ...

Le due maggiori organizzazioni nazionali per il diabete hanno visto cambiamenti di leadership, dato che JDRF ha inaspettatamente detto addio al famoso CEO Jeffrey Brewer e lo ha sostituito con Derek Rapp; mentre l'American Diabetes Association si è separata da Larry Hausner durante l'estate ed è ancora alla ricerca di un nuovo leader, mentre il CEO ad interim Dr. Suzanne Berry mantiene il forte fino a quando non viene trovato un CEO permanente.

Per quanto riguarda il settore industriale presso il produttore di CGM della California Dexcom, il CEO di lunga data Terry Gregg lascerà questo ruolo questo mese e farà posto a Kevin Sayer, che ha ricoperto il ruolo di chief operating officer per circa tre anni e ha è stato con la compagnia dal 2007. Questa transizione è in corso da anni e prevediamo di pubblicare una sessione di domande e risposte esclusive con i CEO uscenti e in arrivo nella prossima settimana. Siamo entusiasti di parlare con entrambi, quindi restate sintonizzati per questo presto!

Per ora, vale la pena guardare ad altre due D-company che sono state coinvolte nei leader-switch negli ultimi mesi che sono arrivate rapidamente e hanno alzato le sopracciglia su ciò che sta accadendo al di là delle scene: Insulet e Sanofi.

Per conto proprio, ciascuna di queste modifiche dell'amministratore delegato potrebbe non rappresentare molto più del foraggio per parlare del refrigeratore industriale. Ma presi insieme possono avere implicazioni più grandi sul mondo in evoluzione del rimborso assicurativo e su come vengono creati dispositivi e farmaci per il diabete.

L'insulet guarda fuori 'The Pod Company'

Nel mese di settembre, il produttore di OmniPod Insulet ha nominato un nuovo CEO per sostituire il leader di lunga data Duane DeSisto, che è stato con la società sin dalla sua infanzia, prima del la pompa patch è stata persino completamente sviluppata.

Ricorda, questa società del Massachusetts è stata fondata nel 2000 - cinque anni prima che OmniPod raggiungesse il mercato come la prima pompa patch. Da allora, abbiamo visto un Pod di seconda generazione (nel 2012) e l'azienda ora sta andando avanti con il suo Personal Diabetes Manager (PDM) di nuova generazione e, in definitiva, una visione per un dispositivo combinato che consentirebbe alla pompa di insulina e al CGM di funzione da un singolo set di infusione.

DeSisto è entrato a far parte di Insulet nel 2001, ricoprendo il ruolo di direttore finanziario e amministratore delegato prima di assumere ufficialmente il ruolo di direttore esecutivo nel 2003.

Ma a settembre, Insulet ha annunciato la sua sostituzione con il nuovo CEO Patrick Sullivan. Nel giro di pochi mesi, Sullivan fece due cambiamenti chiave nella sua leadership: il CFO Brian Roberts si dimise immediatamente e la società portò una nuova faccia, Allison Dorval, per occupare quella posizione; e Insulet ha creato una nuova posizione, Executive VP di Human Resources and Organizational Development, che sarà ricoperta da Brad Thomas, che sarà responsabile per "implementare strategie che migliorano direttamente le prestazioni (Profit & Loss) e creare un vantaggio competitivo a lungo termine progettato per posizionare l'azienda per una crescita continua."

Alcuni esperti del settore ipotizzano che questo possa significare che Insulet sta seriamente preparando per un'acquisizione, vale a dire ottenere la sua casa per sembrare più attraente per i potenziali acquirenti. Le implicazioni di questo potrebbero essere una spinta più grande per commercializzare il suo U-in-sviluppo 500 insulina si espandono in modo più ampio verso la popolazione di tipo 2 in continua crescita e / o intensificano gli sforzi per creare pod da utilizzare con altre infusioni di farmaci per altre condizioni.

Da inizio novembre abbiamo cercato di ottenere qualche parola ufficiale su tutto ciò da Insulet, ma non sono stato in grado di connettersi con DeSisto o Sullivan per saperne di più.

Come pazienti ciò di cui siamo più ansiosi è il ridisegnato Personal Diabetes Manager (PDM), in arrivo e i loro piani di integrazione dei dati da quando hanno iniziato a collaborare con Tidepool e la piattaforma di dati basata su cloud che stanno sviluppando.

CEO di Sanofi "Soap Opera"

È in corso un cambiamento molto più significativo per il gigante del Pharma francese Sanofi Potresti aver notato la compagna si fanno regolarmente titoli da quando ha eliminato Christopher Viehbacher per presunta cattiva gestione finanziaria; è stato amministratore delegato dal 2008 e viene spesso accreditato di rimettere in carreggiata la R & S di Sanofi, quindi ci sono alcuni che hanno definito la mossa un enorme errore.

Il presidente del consiglio di amministrazione Serge Weinberg ha intensificato l'incarico di CEO ad interim.

I media mainstream e gli osservatori del settore si sono fatti strada a vicenda coprendo quella storia, aggiungendo al dramma e elevando l'intera situazione allo stato di soap opera - incluso un pezzo sulla stampa tedesca a novembre in cui Weinberg apparentemente biasimava gran parte del profitto di Lantus fallisce sulla forza vendita qui negli Stati Uniti. Ahia! Siamo stati divertiti dalle relazioni snelle su questo da David Kliff di Diabetic Investor, che ama sempre un buon scandalo.

E continua a essere spremuta, specialmente all'inizio di dicembre, quando una causa ha accusato Sanofi e l'attuale CEO di Viehbacher di un piano di contraccolpi illegale (la società avrebbe pagato i medici e promosso, prescritto e venduto i farmaci per il diabete). Yikes!

Mentre alcune di queste politiche d'ufficio sono solo interessanti di cui parlare, non si può ignorare il fatto che questo cambiamento avviene proprio mentre Sanofi sta combattendo per stare al passo con le guerre insuline riscaldate con i rivali Pharma Lilly e Novo. Questi tre stanno tutti cercando di capire il prossimo successone insulino in sostituzione di Lantus, Humalog e Novolog mentre scadono questi brevetti, e tutto si riduce a noi PWD e ai prezzi che paghiamo.

Parte della polemica si riferisce all'insulina per inalazione Afrezza, che ha ottenuto l'approvazione della FDA all'inizio del 2014 e sarà commercializzata da Sanofi. È stata una cattiva decisione di Sanofi, prepararsi a un fallimento di successo come il fiasco Exubera di Pfizer del 2007? Molti hanno chiesto se il processo decisionale dietro ad Afrezza avesse qualcosa a che fare con il licenziamento di Viehbacher.

Molti occhi sono puntati su Sanofi in questi giorni mentre la società si prepara a lanciare Afrezza nel 2015, ed è ancora discutibile ciò che Sanofi farà sul lato del dispositivo per il diabete dopo che non è riuscito a ottenere gran parte del misuratore iBGStar, che ora è caduto la maggior parte dei radar.Per non parlare di come Sanofi sta anche cercando di battere i concorrenti in gara per sviluppare e commercializzare nuovi farmaci per il diabete come gli inibitori di GLP-1 e SGLT-2.

La competizione tra farmaci e dispositivi è attiva e chi è leader di Sanofi imporrà molto di ciò che vedremo nei prossimi anni, in termini di come i prodotti saranno sviluppati, commercializzati e, in ultima analisi, rimborsati.

Cosa significa per noi PWD?

Tutto questo è, ovviamente, il lato più business-of-business del diabete.

Ma questi cambiamenti fanno davvero molta differenza per noi nel vivere con questa malattia nelle trincee? Probabilmente no, nella nostra esistenza di tutti i giorni. Ma poi di nuovo, le future acquisizioni o fusioni che potrebbero essere in corso potrebbero portare cambiamenti evidenti per noi nella nostra scelta di prodotti e accesso ad essi.

Nel frattempo, cosa succederebbe se le società di elettronica di consumo tra cui Samsung, Apple e Google o persino un giocatore come GE decidessero di divorare Insulet o gli sforzi del dispositivo per il diabete di Sanofi? O uno dei grandi giocatori di monitor del glucosio come Bayer, Roche o JnJ che hanno tutti parlato di vendere potenzialmente le loro divisioni diabetiche? È una conversazione interessante, che potrebbe ben presto essere il culmine del nostro mondo.

La saggezza convenzionale dice che "l'unica costante è il cambiamento" e che gli slittamenti dei CEO che abbiamo visto potrebbero essere una piccola ondata che porterà a ondate molto più grandi nei prossimi anni.

Disclaimer : Contenuto creato dal team Diabetes Mine. Per maggiori dettagli clicca qui.

Disclaimer

Questo contenuto è stato creato per Diabetes Mine, un blog sulla salute dei consumatori incentrato sulla comunità dei diabetici. Il contenuto non è revisionato da un medico e non aderisce alle linee guida editoriali di Healthline. Per ulteriori informazioni sulla partnership di Healthline con Diabetes Mine, fare clic qui.