Comprensione Perché le persone si tagliano, nascondono e come aiutare

Comprensione Perché le persone si tagliano, nascondono e come aiutare
Perché le persone si tagliano? Ragioni, cosa fare e altro

Lo scopo dell'autolesionismo

Quando qualcuno si fa male tagliando, bruciando Prendendo a pugni o impegnandosi in altre forme di autolesionismo (senza volere che la morte sia un obiettivo finale), si stanno impegnando in ciò che è noto come autolesionismo non suicida (NSSI). Il taglio è la forma più comune di NSSI ed è spesso frainteso: in questo articolo discuteremo di:

  • perché il taglio può diventare una dipendenza
  • la storia del taglio
  • come il ritratto dei media impreciso è
  • la differenza tra il taglio e i tentativi di suicidio < opzioni di trattamento e dove rivolgersi a supporto
Cause Perché le persone si tagliano?

Le persone si tagliano come un meccanismo di coping, secondo il Self-Injury and Recovery della Cornell University Ricerca e risorse (SIRRR) L'autolesionismo può essere un modo per una persona di provare qualcosa quando avverte il torpore o di distrarsi dalla depressione o dall'ansia. una ferita che può simboleggiare il loro dolore emotivo, mentre altri usano il taglio come un modo per evitare di raccontare ai propri cari i loro sentimenti.

Può esserci un collegamento tra autolesionismo e trauma infantile come abuso fisico, abuso sessuale e negligenza. Altri collegamenti includono problemi di salute mentale come:

disturbo borderline di personalità (BPD)

  • suicidalità
  • ansia
  • depressione
  • Esiste uno schema? Il taglio non ha un profilo o un modello

Il Journal of the American Board of Family Medicine stima che dall'1 al 4 per cento degli adulti e circa il 15 per cento degli adolescenti negli Stati Uniti si auto-danno. Gli studenti universitari sembrano essere il gruppo più a rischio con tassi che vanno dal 17 al 35 percento.

Ma l'autolesionismo non è limitato a un gruppo, genere o età. La psicologa Dr. Vijayeta Sinh, PhD, proprietaria della terapia familiare di New York, afferma che bambini di 9 e 10 anni, adolescenti, studenti universitari e persino adulti hanno un taglio da 40 a 50 anni.

Kirsten ha iniziato a tagliare quando aveva 13 anni dopo che suo padre ha fatto un commento insensibile sulla sua acne. La sua autostima, dice, era già bassa. Anche se non ha tagliato in sei mesi, sta ancora lottando con il problema.

Non c'è sempre un tempismo o un modello di autolesionismo

Penny, 36 anni, si è tagliata per la prima volta quando aveva 15 anni come un modo per affrontare il dolore emotivo di essere stato stuprato da un amico di famiglia. Ha tagliato quando era depressa e si sarebbe fermata emotivamente. Dice che si direbbe: "Vedi, sei ancora vivo, senti ancora, sanguini ancora. "Ha smesso di tagliare poco più di un anno fa.

SIRRR riferisce che l'autolesionismo può essere ciclico.Qualcuno può tagliare frequentemente e poi fermarsi per lunghi periodi prima di ricadere. Questa è stata l'esperienza di Brandy di 31 anni. Dopo aver sofferto di abusi fisici e verbali per mano del fratello maggiore, si è tagliata da 11 a 25 anni. "Succedeva così sporadicamente che non c'era davvero un 'spesso'", dice. "A volte potevo andare diversi anni senza tagliare. "

È una dipendenza? Il taglio può diventare una dipendenza

L'autolesionismo può rispecchiare la dipendenza dalla sostanza perché è una forma di automedicazione che qualcuno potrebbe desiderare e potrebbe avere difficoltà a fermarsi. Le persone che tagliano spesso descrivono un tipo specifico di alto, sollievo, connessione o senso di calma.

L'euforia descritta da Brandy può essere attribuita alle endorfine rilasciate dal corpo quando ci si ferisce.

"Le endorfine ci stimolano in modo che possiamo agire per evitare il dolore e il disagio", spiega la dott.ssa Sinh. "Questo ha un impatto non solo sul dolore fisico che sperimentiamo ma anche sul dolore emotivo. "

Un'altra donna con cui abbiamo parlato, Ariel, 21 anni, ha iniziato a tagliare quando aveva 17 anni. Aveva appena perso suo fratello, la gente la stava molestando e lei era stata aggredita.

"È diventata un'abitudine normale", dice. "Mi sono tagliato perché ero curioso. Mi sono tagliato perché ero annoiato. Mi sono tagliato perché ero felice e non mi fidavo della sensazione di felicità ... Mi sono tagliato per qualsiasi motivo potessi pensare. Ho giustificato le mie ragioni e ho trovato delle scuse perché l'ho adorato. "

StoriaLa storia del taglio

L'autolesionismo non è una tendenza che si è venuta a creare negli ultimi decenni. Un articolo dell'NPR riporta che il taglio risale all'antica Grecia come meccanismo di coping. I ricercatori concordano anche sul fatto che i tassi di NSSI sono aumentati nell'ultimo decennio e mezzo, ma gli studi sull'argomento sono in qualche modo nuovi e le tariffe sono difficili da valutare.

Il taglio può interessare anche i bambini più piccoli. La Dott.ssa Sinh afferma: "I bambini più piccoli sono più suggestivi e potrebbero vederlo come una cosa appropriata o tipica da fare, se conoscono altri adulti o bambini più grandi che spesso si tagliano o colpiscono i muri o si tirano i capelli quando sono arrabbiati o disregolati. "

Anche se Penny nascose le sue ferite e cicatrici, sua figlia iniziò a tagliare alcuni anni fa all'età di 13 anni." Per fortuna, me ne parlò ", dice. "Le ho insegnato alcune tecniche di coping e alcune delle terapie di diversione che ho imparato. Non l'ho castigata, ma non le ho nemmeno permesso di credere che fosse la migliore o l'unica opzione. “

Rappresentazione multimediale I media rappresentano in modo errato il taglio

I film e i programmi televisivi possono anche avere un ruolo nel possibile aumento del tasso di taglio. I loro ritratti possono diffondere l'idea che questo è un comportamento normale. Sebbene lei conosca tutti quelli che tagliano è diverso, Ariel dice che spettacoli e film raramente creano un'immagine precisa di ciò che è l'autolesionismo.

"Penso assolutamente che tutto ciò che ho visto con il taglio in TV o nei film lo renda romantico," dice. Fa riferimento a "American Horror Story: Murder House", in cui il personaggio Violet si taglia."Quando lo ha fatto, si è guardata allo specchio e ha ingrandito le pupille allargandosi dal farlo. “

Lo stereotipo cinematografico e televisivo ritrae una turbolenta ragazzina suburbana bianca che grida perché la gente se ne accorga. Questo disturba anche Flora, 18 anni, che ha sempre preso precauzioni per nascondere i suoi tagli e ora le sue cicatrici. Ha iniziato a tagliare a 13 anni ma recentemente ha trovato l'arte come un nuovo modo di affrontare e distrarre se stessa quando è arrabbiata. "E 'raffigurato come ricerca di attenzione, che è estremamente dannoso", dice. "Non esiste qualcosa di magnificamente rotto. Non c'è una bellezza fraintesa nelle tue cicatrici. Non ti rende più forte. "

Taglio rispetto al suicidio NSSI e un tentativo di suicidio non sono la stessa cosa

L'NSSI è ora elencato come un disturbo nella quinta versione del Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali (DSM-5). Il ragionamento alla base di questo, secondo un articolo del NPR, è quello di differenziare i metodi di autolesionismo come tagliare i tentativi di suicidio perché i trattamenti per i due sono molto diversi.

"Non ho mai voluto uccidermi tutte le volte che ho tagliato", dice Brandy, anche se la prima volta che ha preso una forbice al suo braccio sinistro e "ha aperto la carne. "Le persone che tagliano cercano qualcosa di diverso piuttosto che una fine permanente al loro tumulto.

TrattamentiTrattamenti per tagliare

Un articolo di giornale su Child Adolescent Psychiatry and Mental Health riporta che, in media, una persona si impegna in NSSI per un periodo da 2 a 4 anni prima di fermarsi. Qui è dove la terapia può essere utile e aiutare le persone a lavorare su questioni personali per determinare che cosa significa tagliare per loro.

Dr. Sinh impiega spesso due diversi tipi di terapia, a seconda della persona:

La terapia del comportamento dialettico (DBT),

  • una forma di terapia cognitivo comportamentale (CBT), può dare a qualcuno gli strumenti per affrontare e lavorare attraverso l'angoscia. Terapia psicodinamica
  • aiuta qualcuno a guardare le esperienze passate che potrebbero avere un effetto sul loro comportamento e identificare problemi di bassa autostima, perfezionismo o gestione della rabbia. Suggerimenti per abbandonare

incorporare altri modi per risolvere il problema, come l'arte terapia

  • ottenere un forte sistema di supporto tramite amici o comunità
  • uscire da situazioni negative come relazioni insalubri
  • "Era estremamente difficile ", Dice Flora di smettere. "Una volta che ho iniziato la terapia nel 2015, ho iniziato a imparare come ottenere aiuto in più, e l'autolesionismo è diventato meno problematico una volta ottenuto uno sbocco più stabile e meccanismi di coping migliori. "Ora è al college e si sta specializzando in psicologia e ha in programma di conseguire un dottorato.

SupportoCome trovare aiuto

Se hai bisogno di un supporto immediato per aiutare a interrompere il taglio, chiama la linea diretta per l'autolesionismo a 1-800-DON'T CUT. Se stai cercando una terapia, visita S. A. F. E. Alternative per alcune linee guida su come trovare un professionista che si adatti bene a te o alla persona amata. In caso di emergenza, il tuo ospedale locale potrebbe richiedere una valutazione presso un pronto soccorso psichiatrico per garantire la tua sicurezza.

Jennifer Chesak è una redattrice e insegnante di scrittura freelance con sede a Nashville. È anche una scrittrice di viaggi d'avventura, fitness e salute per diverse pubblicazioni nazionali. Ha conseguito il Master of Science in giornalismo presso la Medill della Northwestern e sta lavorando al suo primo romanzo di narrativa, ambientato nel suo stato nativo del North Dakota.