Cosa sta sognando il mio bambino?

Cosa sta sognando il mio bambino?
Cosa Sognano i bambini: Modelli appena nati

Probabilmente ti starai chiedendo, come molti genitori hanno nel corso degli anni, ciò che il tuo bambino sta sognando mentre dormono.

O forse ti starai chiedendo se non sapremo mai di cosa sono fatti i sogni dei bambini. In effetti, i bambini sognano?

La verità è ancora un po 'nascosta, data la natura elusiva dei sogni e quanto poco sappiamo del modo in cui il cervello di un bambino elabora le cose in quel momento. Eppure, mentre vedi le palpebre del tuo piccolo svolazzare come se fosse impegnato in un sogno attivo, è difficile non chiedersi cosa succede nel loro cervello mentre assorbono più informazioni ogni giorno che passa.

Sogni prima delle parole?

Non è fino a quando un bambino inizia a parlare che possiamo dare uno sguardo ai loro misteri del sonno. Anche così, ci vogliono alcuni anni per comprendere il mondo che li circonda e metterlo in parole prima che i bambini possano iniziare a lasciare che i genitori entrino nell'intimo mondo dei sogni.

Da quello che sappiamo sui cicli del sonno negli adulti e nei bambini rispetto ai neonati, sembra che i bambini siano più attivi nel mondo dei sogni durante le prime due settimane di vita. Quello è quando metà del loro tempo di sonno è passato come movimento oculare rapido o REM. Quando i bambini crescono, lo stadio REM si accorcia.

Lo stadio REM è quello associato al sogno, da qui l'ipotesi che i nuovi bambini sognino più di tutti noi.

Se gli adulti trascorrono circa il 20% del loro sonno in REM, i nuovi bambini trascorrono fino al 50% in REM, che è anche nota come fase di "sonno attivo". È durante i REM che gli adulti possono svegliarsi facilmente, e i bambini non sono diversi.

Il ciclo di sonno completo di un bambino è circa la metà di quello di un adulto, e per una buona ragione. Brevi periodi di sonno assicurano che un bambino affamato venga nutrito e controllato regolarmente, il che aiuta a ridurre il rischio di sindrome da morte improvvisa del lattante (SIDS).

Neonati e ritmi circadiani

Il sonno dei neonati non ascolta un ritmo circadiano definito, come possono attestare i genitori privati ​​del sonno. Eppure il sonno non è una novità per il tuo bambino. Il tuo piccolo ha iniziato a dormire durante il primo trimestre e probabilmente hai notato i modi di veglia e sonno durante la fine del secondo trimestre.

L'ormone responsivo per indurre sonnolenza (melatonina) influenza gli schemi di riposo del bambino prima della nascita, e sebbene i ritmi circadiani comincino ad emergere durante i primi giorni di vita al di fuori dell'utero, sono circa 12 settimane che si stabiliscono e i bambini iniziano a dormire più di notte.

Una volta che i bambini si abituano più a dormire la maggior parte della notte (sì, lo faranno!), Il loro tempo trascorso nella fase REM si accorcia gradualmente e si concederanno periodi più lunghi di sonno profondo.

Lo stadio REM è quando il corpo è completamente rilassato e il cervello è attivo, inclusi i bambini.

Affinché i sogni possano accadere, i neuroscienziati credono che i bambini debbano aver acquisito la capacità di immaginare le cose. In altre parole, devono essere in grado di essere in grado di costruire visivamente e spazialmente per sperimentare il sogno nel modo in cui lo conosciamo. I bambini sono ancora lontani, ma stanno imparando come arrivarci.

The Takeaway

Se ti stai ancora chiedendo cosa stia sognando il tuo piccolo, probabilmente dovresti mettere la speranza di trovare una risposta in attesa per ora.

Dormire durante le prime settimane e mesi di vita aiuta il cervello del bambino a crescere ed elaborare tutta la stimolazione che la vita apporta, giorno dopo giorno. A qualsiasi età, il sonno aiuta a consolidare la memoria e ciò ci aiuta a integrare le nostre esperienze e accresce le nostre conoscenze. Mentre i bambini attraversano lo stesso processo di solidificazione delle informazioni sul mondo, l'importanza del sonno non può essere sopravvalutata.

È vero che potresti non sapere che cosa stia sognando il tuo piccolo mentre senti sospiri e grugniti o vedi le loro palpebre fluttuare, ma ora sai che il loro cervello è tutt'altro che addormentato. In realtà, stanno imparando molto, comprese le parole che potrebbero rivelarti in seguito su quei sogni che ti sei spesso chiesto.