Qual è la differenza tra eccesso di cibo e disturbo da alimentazione incontrollata?

Qual è la differenza tra eccesso di cibo e disturbo da alimentazione incontrollata?
Overeating compulsivo vs. Binge Eating Disorder

Pensi potresti avere un problema con eccesso di cibo o abbuffate? Avere una porzione di gelato in più dopo una brutta giornata non significa che hai un disturbo da alimentazione incontrollata (BED). Se ti ritrovi costantemente a mangiare grandi quantità di cibo, e quelli che mangiano gli episodi provocano vergogna, rimpianti, sensi di colpa o tristezza, potresti avere BED.

Overeating e Binge Eating Disorder

L'eccesso di cibo non è la stessa cosa del disturbo da alimentazione incontrollata. Il BED è una condizione medica ed è il disturbo alimentare più diffuso negli Stati Uniti. Le persone con BED mangiano regolarmente grandi quantità di cibo mentre provano un senso di perdita di controllo sull'episodio alimentare. Spesso si sentono colpevoli o vergognosi dopo aver mangiato. Nessuno sa quali siano le cause del BED, ma potrebbe derivare dalla genetica o dalla storia familiare, ed è associato ad altri sintomi psicologici come depressione e ansia.

I migliori blog di disordini alimentari dell'anno

Il mangiare emotivo è un altro tipo di consumo che alcune persone associano al disturbo da alimentazione incontrollata. Mentre alcune persone affette da disturbo da eccesso di alimentazione incontrollato a causa di inneschi emotivi, non tutti lo fanno.

Anche se ti trovi a mangiare troppo al punto di eccedere in certe occasioni, questo non significa necessariamente che hai un disturbo da alimentazione incontrollata. Si riduce principalmente alla frequenza con cui si abbuffano, se si perde il controllo e si sente come se non si può smettere di mangiare, e come ti senti durante e dopo un episodio di abbuffate.

Se l'eccesso di cibo è qualcosa che fai occasionalmente, ma non ti turba, probabilmente non hai disturbi da abbuffate. Se provi vergogna durante e dopo l'abbuffata, e nascondi le tue abitudini alimentari, allora potresti soffrire di BED.

Hai un problema?

Se pensi di avere un disturbo da alimentazione incontrollata, dovresti porci le seguenti domande:

  • Hai episodi di mangiare una grande quantità di cibo in un breve periodo di tempo mentre provi un senso di perdita di controllo su il mangiare più di una volta a settimana?
  • Ti senti come se non avessi il controllo sul tuo mangiare?
  • Provi vergogna, sensi di colpa o rimpianti dopo aver mangiato troppo?
  • Mangi spesso quando non hai fame?
  • Mangi spesso da solo perché sei imbarazzato di quanto mangi?

Queste sono tutte le bandiere rosse per BED. Se hai risposto sì ad alcune di queste domande, contatta un professionista della salute per essere valutato.

Complicanze

Il disturbo da alimentazione incontrollata può causare complicazioni sia fisiche che emotive se non trattate. Per coloro che sono in sovrappeso o obesi, le potenziali complicanze includono:

  • asma
  • diabete di tipo 2
  • cardiopatia
  • colesterolo alto
  • pressione sanguigna

LETTO può anche influenzare la salute emotiva. Le persone con BED possono sperimentare ansia, depressione, scarsa autostima o autostima.Queste cose, a loro volta, possono avere un grande impatto sulla qualità della vita di una persona.

Opzioni di trattamento

I trattamenti più efficaci per i disturbi alimentari in genere implicano qualche forma di psicoterapia o consulenza con una componente medica o nutrizionale. La consulenza potrebbe essere sotto forma di consulenza individuale o di gruppo. Alcuni trattamenti prevedono la terapia ambulatoriale, mentre altri sono come degenti in una struttura di trattamento specializzata.

Quale terapia è disponibile per il disturbo da alimentazione incontrollata?

Il tuo piano di trattamento sarà altamente personalizzato a seconda dei fattori emotivi e di quanto grave sia il tuo abbandono. Terapie come la terapia comportamentale cognitiva, la psicoterapia interpersonale e la terapia dialettica comportamentale sono spesso utilizzate per aiutare le persone con BED a stabilire abitudini alimentari regolari.

Con il disturbo da alimentazione incontrollata, l'attenzione è spesso rivolta ad affrontare il comportamento, il legame emotivo e cognitivo con il cibo prima di ogni altra cosa. Qualunque sia il tuo trattamento, perché sarà altamente individualizzato, è importante trovare professionisti del settore sanitario con esperienza nel trattamento del disturbo da alimentazione incontrollata.

Quando cercare aiuto

Il disturbo da alimentazione incontrollata non è un problema di autocontrollo e non ha nulla a che fare con la forza di volontà, afferma il Dr. Carson, R. D., Ph. D., direttore esecutivo di FitRX. È una malattia grave che richiede un trattamento. E prima cerchi aiuto, prima puoi iniziare la tua guarigione.

Se pensi di avere un problema con eccesso di cibo, soprattutto se ti ritrovi a perdere il controllo, contatta immediatamente un professionista della salute. Il momento migliore per raggiungere è ora.