Sindrome di chediak-Higashi

Sindrome di chediak-Higashi
Sindrome di chediak-Higashi

Cos'è la Sindrome di Chediak-Higashi (CHS)?

L'albinismo è una mancanza di colore nella pelle, nei capelli e negli occhi La sindrome di Chediak-Higashi (CHS) è una forma estremamente rara di albinismo parziale che è accompagnata da problemi con il sistema immunitario e nervoso.

Questo tipo specifico di albinismo causa problemi alla vista come sensibilità alla luce, riduzione della nitidezza e movimento involontario dell'occhio.

TipiTipi di CHS

Esistono due tipi di CHS: classico e ad insorgenza tardiva.

La forma classica è presente alla nascita o si verifica subito dopo la nascita.

La forma tardiva si manifesta più tardi nell'infanzia o nell'età adulta.E 'molto più mite rispetto alla forma classica.Le persone con CHS a esordio tardivo subiscono variazioni minime della pigmentazione e hanno meno probabilità di sviluppare infezioni gravi e ricorrenti. Gli adulti con forme di disturbo ad insorgenza tardiva, tuttavia, hanno un rischio significativo di sviluppare problemi neurologici come difficoltà con equilibrio e movimento, tremori, debolezza delle braccia e delle gambe e lento sviluppo mentale.

CauseChe cosa causa CHS?

CHS è una condizione ereditaria causata da un difetto nel gene LYST (chiamato anche gene CHS1). Il gene LYST fornisce al corpo le istruzioni su come rendere la proteina responsabile del trasporto di determinati materiali ai tuoi lisosomi.

I lisosomisono strutture all'interno di alcune delle tue cellule che abbattono le tossine, distruggono i batteri e riciclano i componenti della cella usurati. Il difetto nel gene LYST fa sì che i lisosomi crescano troppo. I lisosomi ingranditi interferiscono con le normali funzioni cellulari. Impediscono alle cellule di cercare e uccidere i batteri, così il tuo corpo non è in grado di proteggersi da infezioni ricorrenti.

Nelle cellule pigmentarie, strutture anormalmente grandi chiamate melanosomi (correlati ai lisosomi) producono e distribuiscono melanina. La melanina è il pigmento che dà colore a pelle, capelli e occhi. Le persone con CHS hanno albinismo perché la melanina è intrappolata all'interno delle strutture cellulari più grandi.

Chediak-Higashi è una malattia ereditaria autosomica recessiva. Entrambi i genitori di un bambino con questo tipo di disturbo genetico portano una copia del gene difettoso, ma di solito non mostrano segni della condizione.

Se solo un genitore trasmette il gene difettoso, il bambino non avrà la sindrome ma potrebbe essere un portatore. Ciò significa che potrebbero trasmettere il gene ai loro figli.

Sintomi Quali sono i sintomi di CHS?

I sintomi della CHS classica comprendono:

  • capelli castani o chiari con una lucentezza argentea
  • occhi chiari
  • tonalità della pelle bianca o grigiastra
  • nistagmo (movimenti oculari involontari)
  • infezioni frequenti nei polmoni, nella pelle e nelle membrane mucose

Altri sintomi che possono verificarsi nei neonati o nei bambini con CHS sono:

  • scarsa visione
  • fotofobia (gli occhi sono sensibili alla luce intensa)
  • rallentato lo sviluppo mentale > problemi di coagulazione del sangue che causano ecchimosi e sanguinamento
  • Secondo uno studio, circa l'85% dei bambini con CHS raggiunge uno stadio grave chiamato fase accelerata.Gli scienziati pensano che la fase accelerata sia scatenata da un'infezione virale.

Durante questa fase, i globuli bianchi anormali si dividono rapidamente e in modo incontrollabile, il che può causare:

febbre

  • sanguinamento anormale
  • infezioni gravi
  • insufficienza d'organo
  • Bambini più grandi e adulti con esordio tardivo La CHS presenta sintomi più lievi, problemi di pigmentazione meno evidenti e meno infezioni. Possono ancora sviluppare convulsioni e problemi al sistema nervoso che possono causare:

debolezza

  • tremori (agitazione involontaria)
  • goffaggine
  • difficoltà a camminare
  • DiagnosiCome viene diagnosticata la CHS?

Per diagnosticare la CHS, il medico prima guarderà la tua storia medica per altri indicatori della malattia, come infezioni frequenti. Un esame fisico e alcuni test vengono quindi eseguiti per fare una diagnosi. Un esame fisico può mostrare segni di fegato gonfio o milza o ittero (ingiallimento della pelle e degli occhi). I test possono includere:

emocromo completo per identificare i globuli bianchi anormali

  • test genetici per identificare il gene LYST difettoso
  • esame oftalmologico (esame oculare)
  • per determinare la pigmentazione oculare ridotta o la presenza di movimento oculare involontarioTrattamenti Come si cura il CHS?

Non esiste una cura per CHS. Il trattamento consiste nella gestione dei sintomi.

Gli antibiotici cureranno le infezioni. Le lenti correttive possono essere prescritte per migliorare la vista. I trapianti di midollo osseo possono aiutare a trattare i difetti del sistema immunitario. Questa procedura è più efficace se eseguita prima che una persona sviluppi la fase accelerata del disturbo.

Se il bambino è in fase accelerata, il medico può prescrivere farmaci antivirali e farmaci chemioterapici per cercare di ridurre al minimo la diffusione delle cellule difettose.

Outlook Outlook a lungo termine per i pazienti CHS

La maggior parte dei bambini con la forma classica di CHS muore entro i primi 10 anni di vita a causa di infezioni croniche o insufficienza d'organo. Alcuni bambini vivono più di 10 anni.

Le persone con CHS a esordio tardivo possono convivere con il disturbo fino all'inizio dell'età adulta, ma in genere hanno una durata di vita più breve a causa di complicanze.

Consulenza genetica Consulenza genetica

Rivolgersi al proprio medico circa la consulenza genetica se si dispone di CHS o se si dispone di una storia familiare della sindrome e hanno intenzione di avere figli. Test genetici possono essere disponibili per vedere se si sta portando il gene LYST difettoso e la probabilità che il bambino erediti la sindrome. Esistono molteplici mutazioni nel gene LYST che causano CHS. La specifica mutazione genetica nella tua famiglia deve essere identificata prima che sia disponibile qualsiasi test genetico o prenatale.

I test prenatali possono anche essere un'opzione per le gravidanze a rischio. Questo tipo di test prevede l'analisi di un piccolo campione di DNA estratto dal liquido amniotico (il fluido chiaro che circonda e protegge un bambino nell'utero) per testare i geni mutati.