13 Comuni problemi di allattamento al seno e come risolverli

13 Comuni problemi di allattamento al seno e come risolverli
: Soluzioni e trattamenti

Panoramica

Allattamento è naturale, ma ciò non significa che sia facile.

È molto comune avere difficoltà ad allattare, soprattutto all'inizio, e circa il 70% delle madri che ne fanno prima non raggiungono i loro obiettivi di allattamento. La ragione per cui le madri non allattano al seno finché vogliono è a causa di problemi che devono affrontare durante l'allattamento. Fortunatamente, la maggior parte di questi problemi può essere risolta.

Ecco alcuni dei problemi più comuni e cosa puoi fare su di loro.

Percezione dell'alimentazione bassa1. Consumo inferiore percepito

Il problema

L'insufficienza di latte è una delle preoccupazioni più comuni per l'allattamento al seno delle neo mamme. Tuttavia, alcuni problemi comuni e normali di allattamento al seno possono essere erroneamente diagnosticati come scarsità di offerta. Ciò include quanto segue:

  • È normale che il tuo neonato perda peso durante la prima settimana dopo la nascita. Se hai avuto liquidi per via endovenosa (IV) o epidurale durante il travaglio, la perdita di peso del tuo bambino potrebbe essere leggermente superiore, a causa del peso extra in eccesso ottenuto dall'IV durante la nascita.
  • Un tiralatte non è efficiente quanto il bambino che allatta, quindi la quantità di latte che riesci a pompare non è indice di scarsa disponibilità.
  • L'allattamento frequente e la pignoleria al seno sono entrambi comportamenti normali per i neonati, quindi non sono un'indicazione di scarsa disponibilità.

Come saprai

Il modo migliore per riconoscere il vero rifornimento è il conteggio dei pannolini. Se il tuo bambino produce almeno un pannolino bagnato al giorno per la sua età, o almeno sei pannolini bagnati se ha più di 5 giorni di età, allora ha abbastanza liquido.

La maggior parte dei bambini avrà da tre a quattro pannolini sporchi al giorno quando hanno più di 4 giorni, ma può essere normale che un bambino allattato al seno passi fino a 10 giorni tra i pannolini sporchi mentre il loro sistema digestivo matura e diventa più efficiente.

Anche l'aumento di peso è un indicatore importante. Se non sono tornati al loro peso alla nascita entro 2 settimane, o non stanno guadagnando costantemente dopo, l'approvvigionamento potrebbe essere il problema.

La soluzione

Prima di integrare o adottare misure per aumentare la fornitura, parlare con un consulente in allattamento certificato per valutare se il problema è la fornitura.

Condizioni mediche2. Condizioni mediche materne che causano un basso rifornimento

Il problema

Una scarsa disponibilità interessa una parte significativa delle madri che allattano.

Esistono diverse condizioni che possono rendere più probabile la produzione di latte a sufficienza, tra cui:

  • squilibri ormonali
  • diabete
  • ipotiroidismo
  • danno al tessuto mammario
  • fumo

Come saprai

Il tuo bambino non produce abbastanza pannolini bagnati o sporchi, anche se frequentemente si allatta e l'allattamento non è doloroso.

Un consulente per l'allattamento ha confermato che il laccio è buono e che la sua assistenza è efficace.

La soluzione

Parlate con il vostro medico e consulente per l'allattamento sui modi per aumentare la vostra offerta. Se il problema non è legato alla meccanica dell'assistenza infermieristica, i trattamenti ormonali o i supplementi medici possono contribuire ad aumentare la tua offerta.

L'integrazione con un sistema di integrazione al seno, che consente di nutrire il bambino sia con latte artificiale che con latte materno mentre il bambino è al seno, può anche essere una buona soluzione per continuare l'allattamento quando l'alimentazione è insufficiente.

Cattive pratiche3. Scarsa alimentazione influenzata dalle pratiche di allattamento al seno

Il problema

L'apporto di latte basso può anche essere causato da fattori nella relazione di allattamento con il neonato.

Se il bambino non è in grado di agganciarsi entro la prima ora dopo la nascita, il tuo latte potrebbe richiedere più tempo per entrare. Ciò potrebbe portare alla necessità di integrare nei primi giorni della vita del tuo bambino, che a sua volta può ridurre ancora di più la tua produzione.

Il latte materno viene prodotto "su richiesta. "I tuoi seni producono più latte man mano che ne escono di più e il tuo corpo regola la quantità di latte che produce in base a quanto il bambino beve. Quindi la supplementazione precoce può rendere più difficile stabilire una buona scorta.

La frequenza dell'assistenza infermieristica è anche un fattore importante per la quantità di latte prodotta dall'organismo, quindi programmare i feed o ritardare l'alimentazione, soprattutto nelle prime settimane, può portare a scarse quantità di cibo.

Come saprai

Il tuo bambino non produce abbastanza pannolini o non sta guadagnando abbastanza peso, anche se il suo fermo è buono e non doloroso.

Se avevano bisogno di una formula supplementare durante le prime settimane di vita, o se non sei stato in grado di curarli almeno ogni due o tre ore durante le prime settimane, allora questo può portare a scarse riserve.

La soluzione

Aumentando il tempo del bambino al seno, puoi segnalare al tuo corpo di produrre più latte. Ecco alcuni passi da fare per aumentare la produzione attraverso la gestione dell'allattamento al seno.

  • Infermiera frequentemente e infermiera il più a lungo possibile. Offri il seno ogni volta che il tuo bambino è pignolo. Incoraggia il tuo bambino ad allattare quando è sveglio nelle prime settimane.
  • Cambia lato più volte durante una sessione infermieristica. Questo li aiuterà a rimanere svegli e ad allattare più a lungo, e segnalerà a entrambi i seni di produrre di più.
  • Non offrire capezzoli artificiali.
  • Assicurati che il fermo del tuo bambino sia buono. Dovrebbero essere infermieristici in modo efficace, non solo frequentemente.
  • Parla con un consulente per l'allattamento. Potrebbero consigliarti di provare medicine che aumentano la fornitura di latte (galactagogue).

Posizione scadente4. Cattivo aggancio causato dal posizionamento

Il problema

Lo scarso aggancio è un altro problema comune di allattamento al seno. Un povero latch può portare a un basso rifornimento, dal momento che rende più difficile per il tuo bambino rimuovere il latte in modo efficace.

Può anche causare dolori infermieristici. Un povero chiavistello può portare a capezzoli screpolati, sanguinanti e persino a mughetto. Un buon latch è la chiave per un rapporto di successo con l'allattamento.

Come saprai

Se l'allattamento al seno è comodo per te, allora il fermo del bambino è probabilmente buono.

Se si avverte dolore durante l'allattamento, una causa più comune è uno scarso fermo. Un consulente per l'allattamento può osservare il bambino che allatta e dirti se il fermo sembra efficace, ma ci sono molte cose che puoi cercare quando ti diagnostichi.

Controlla che il mento del tuo bambino si muova lentamente con un movimento circolare, non rapidamente su e giù.

  • Se tiri giù il labbro inferiore mentre stanno allattando, dovresti riuscire a vedere la lingua.
  • Dovresti sentirli deglutire, ma non dovresti sentire alcun clic o schiaffo.
  • Il fermo dovrebbe essere indolore! Può essere normale che l'allattamento al seno sia scomodo per la prima settimana, ma se continua a far male, qualcosa non va.

La soluzione

A volte il latch scarso è causato dall'anatomia del bambino, ma a volte è possibile migliorarlo con il posizionamento. Ecco come:

  • Tieni il tuo bambino con la pancia rivolta verso il tuo. Per la maggior parte delle mamme, la "presa della culla" è il modo più semplice per allattare al seno, con il bambino steso di lato attraverso le braccia, di fronte a te.
  • Punta il capezzolo verso il labbro superiore del bambino. Prova a toccargli il labbro al capezzolo per incoraggiarli ad aprire la bocca.
  • Allaccia il seno con la mano in una posizione a forma di C, rendendo il tessuto del seno (non il capezzolo) più piatto in modo che il bambino possa adattarsi di più alla bocca.
  • Quando il tuo bambino apre la bocca, lasciali attaccarsi al tuo seno. Dovrebbero prendere il più possibile il seno e la maggior parte dell'areola in bocca.
  • Una volta agganciato, le labbra del tuo bambino dovrebbero essere svasate.

Un consulente in allattamento certificato può guardarti allattare e consigliarti sul modo migliore di posizionare il bambino per un buon aggancio.

Tongue-tie5. Cattivo chiavistello causato dalla linguetta

Il problema

Se stai posizionando bene il tuo bambino ma hai ancora difficoltà a ottenere un buon aggancio, il problema potrebbe essere l'anatomia.

Un colpevole comune è il frenulo del bambino, che è la pelle che attacca il fondo della lingua del bambino alla bocca. Per attaccare bene, il tuo bambino deve essere in grado di estendere la lingua. Per alcuni bambini, il frenulo è troppo corto per un fermo efficace. Questa condizione è chiamata "legame linguistico" e può causare il blocco del bambino in modo doloroso e inefficace.

Come saprai

Guarda nella bocca del tuo bambino e solleva delicatamente la lingua. Se la pelle che attacca la lingua al fondo della bocca è ben attaccata alla parte posteriore della lingua, allora probabilmente non hanno la linguetta. Se la pelle si estende in avanti verso il centro della bocca, potrebbe comprometterne la chiusura.

Parla con un consulente per l'allattamento o un medico specializzato in cravatta per una diagnosi.

La soluzione

Il medico può agganciare il frenulo in una semplice operazione ambulatoriale, consentendo al bambino di agganciare e curare in modo molto più efficace. Se sospetti che il tuo bambino possa avere la cravatta, parla subito con il tuo medico, poiché un povero chiavistello è molto più facile da aggiustare prima che diventi un'abitudine.

Forma del capezzolo6. Cattivo aggancio causato da capezzoli piatti o capovolti

Il problema

Un altro problema anatomico che spesso causa uno scarso aggancio è capezzoli invertiti.

Se i capezzoli sono invertiti, il bambino potrebbe non essere in grado di comprimere il seno in modo efficace, il che può causare un basso apporto poiché riduce l'efficienza della loro cura. Molte donne con capezzoli capovolte si allattano senza problemi, ma se il laccio del bambino è doloroso o sembra inefficace, la forma dei capezzoli potrebbe essere la causa.

Come saprai

Se il capezzolo non si estende dal seno in una piccola protuberanza, allora potresti avere capezzoli invertiti. Pizzicare delicatamente il tuo areola un pollice dietro il capezzolo. Se il capezzolo non indica quando si pizzica, può essere invertito.

La soluzione

Puoi allungare delicatamente il capezzolo con i pollici premendo il tessuto mammario per rendere i capezzoli più eretti. È inoltre possibile utilizzare un guscio del seno o tiralatte per aiutare a rendere i capezzoli eretti proprio prima di allattare al seno il bambino.

Infine, uno scudo per capezzoli può aiutare il tuo bambino a imparare a serrare correttamente mentre protegge i tuoi capezzoli dal dolore. Parla con un consulente per l'allattamento per assicurarti che sia la scelta giusta per te.

Engorgement7. Ingorgo

Il problema

Ingorgo si verifica quando si ha troppo latte nel seno. Questo può portare a condotti e mastiti ostruiti. Può anche rendere l'assistenza infermieristica dolorosa e difficile e influire sul fermo del bambino, specialmente se il bambino è ancora piccolo.

L'ingorgo è normale quando il latte entra per la prima volta, ma dovrebbe fermarsi quando la fornitura di latte è regolata.

Come saprai

Il tuo seno si sentirà pieno, duro e doloroso. La tua pelle può sembrare tesa o lucida e i tuoi capezzoli possono essere difficili da toccare. Anche il seno può essere più caldo del solito.

La soluzione

Infermiera frequentemente il tuo bambino, fintanto che è disposto a mangiare. Assicurati di svuotare il primo seno prima di passare all'altro lato.

Se hanno problemi di aggancio a causa della congestione, allora puoi esprimere a mano o pompare un po 'di latte prima di allattare, ma evita di farlo se possibile poiché può portare a un eccesso di offerta. Utilizzare un impacco freddo per ridurre l'infiammazione e il gonfiore.

Se l'ingorgo continua per diversi giorni, chiedi a un consulente per l'allattamento di fare ulteriori passi per ridurre la tua offerta.

Squilibrio anteriore e posteriore8. Squilibrio di fore e hindmilk

Il problema

Il tuo latte materno cambia molto nel corso della tua relazione di allattamento. Si adatta alle esigenze del bambino in età diverse e cambia anche nel corso di un singolo feed.

Il latte che esce per primo, noto come latte per foraggio, ha più lattosio e acqua. Mentre il tuo bambino continua a mangiare da un lato, il tuo latte passa a quello posteriore, che è più cremoso e ha più grasso.

Il grasso aiuta a bilanciare il lattosio per il sistema digestivo del bambino. Se hai un eccesso di latte, allora il tuo bambino potrebbe riempirsi di forame e non avere abbastanza latte.

Come saprai

Il tuo bambino potrebbe avere feci spesse, verdi, schiumose o un sacco di gassosità.

La soluzione

Se passi da una parte all'altra durante una poppata, prova a stare su un seno per tutta la volta. Infermiera dell'altro seno per la prossima poppata.

Questo può aiutare a regolare il tuo rifornimento, e ti aiuterà ad assicurarti che il tuo bimbo faccia abbastanza latte ad ogni pasto. Puoi anche provare ad esprimere un po 'di latte prima che il tuo bambino mangi per liberarti di un po' di latte, ma questo può esacerbare il problema dell'eccesso di offerta dicendo al tuo corpo di produrre più latte, quindi evita di farlo spesso.

Let down downattivo9. Delusione eccessiva

Il problema

Il tuo seno produce sempre latte. Ma il flusso del latte è lento quando ti leghi per la prima volta il bambino al seno. Dopo che il tuo bambino è stato allattato per un minuto o due, l'azione di succhiare attiverà il tuo riflesso deludente. Il tuo latte inizierà a scorrere più velocemente e vedrai il tuo bambino bere più velocemente.

A volte, questo riflesso deludente può essere "iperattivo". "Questo è spesso causato da eccesso di offerta, e significa che il tuo latte scorrerà più velocemente di quanto il tuo bambino possa bere.

Come saprai

Il tuo bambino potrebbe vomitare, soffocare o rantolare mentre si allatta mentre lotta per affrontare il flusso veloce. Potrebbero morderti o bloccarti forte il capezzolo per cercare di rallentare il flusso. Talvolta potrebbero anche rifiutarsi di curare e potrebbero non avere alcun interesse nel prestare assistenza infermieristica.

La soluzione

Posizionamento può aiutare a rallentare il flusso. Prova a allattare in posizione rilassata con il tuo bambino sullo stomaco mentre giace sulla schiena o sdraiati su una sedia. Questo può aiutare il tuo latte a scorrere più lentamente, poiché lavora contro la gravità.

Puoi anche togliere il tuo bambino dal seno per alcuni minuti quando inizia la tua delusione, poiché è più attivo all'inizio di una poppata. Prendi il latte con un asciugamano per un minuto, fino a quando la tua delusione rallenta, e poi rimetti il ​​bambino sul seno.

Nel frattempo, puoi adottare misure per ridurre il tuo eccesso di offerta solo da infermieristica da un lato per alimentazione. Tuttavia, non cercare di abbassare la scorta se il bambino ha meno di 6 settimane. L'abbassamento eccessivo e l'eccesso di alimentazione sono normali mentre il corpo si sta adeguando e di solito si risolve da solo come regola la tua scorta.

Condotti intasati10. Condotti ostruiti

Il problema

Un dotto ostruito è causato da una vescica del latte o da un pezzo di latte che rimane bloccato in un condotto del latte. Questo blocca il flusso del latte materno, che può portare a un'infezione. Di solito è correlato all'ingorgo, che può essere correlato all'eccesso di offerta, alla cattiva sicurezza o all'assistenza infrequente. Può anche essere causato dalla pressione su un condotto da un reggiseno poco adatto.

Come saprai

Il tuo seno può essere tenero e dolorante, e potresti notare un nodulo o una macchia gonfia sul petto. Potrebbe essere rossastro. È importante trattare rapidamente un dotto ostruito, poiché può trasformarsi in mastite.

La soluzione

La migliore soluzione per un dotto ostruito è l'assistenza infermieristica frequente.Il tuo bambino può staccare la spina succhiando, e anche se il latte può sembrare grumoso o fibroso, non è dannoso per il tuo bambino da mangiare.

Un impacco caldo sul punto dolente può anche aiutare a staccare la spina e anche il massaggio del seno può essere d'aiuto. Allattare il più frequentemente possibile. Se il bambino ha finito di mangiare e il tuo seno si sente ancora gonfio, puoi pompare o esprimere a mano per cercare di staccare la spina, ma non farlo troppo perché potrebbe esacerbare l'eccesso di offerta.

Mastitis11. Mastite

Il problema

La mastite è un'infezione al seno. Spesso inizia come un condotto ostruito, e può essere causato da eccesso di offerta, allattamento al seno raro, o esaurimento e stress.

La mastite può portare a gravi infezioni, dal momento che il latte tappato lascia spazio alla crescita dei batteri. È importante trattarlo rapidamente.

Come saprai

Come un dotto ostruito, la mastite può causare un nodulo e un dolore al seno. Potresti anche vedere strisce rosse sulla pelle intorno alla zona dolente e potresti avere la febbre.

Queste indicazioni di infezione sono la principale differenza nei sintomi tra un dotto ostruito e una mastite.

La soluzione

Come un condotto ostruito, è possibile trattare la mastite con frequenti allattamento, massaggio, impacco caldo, pompaggio o espressione. Nella maggior parte dei casi, la mastite ha anche bisogno di un antibiotico per uccidere l'infezione.

Se sospetti di avere una mastite, contatta immediatamente il medico.

Thrush12. Thrush

Il problema

Thrush è un'infezione da lievito sulla pelle. Può infettare il seno, l'interno della bocca del bambino o entrambi.

È normale che il lievito riempia la pelle, ma una crescita eccessiva di lievito può causare dolore durante l'allattamento, i capezzoli screpolati o sanguinanti e il prurito. Le infezioni da lieviti sono comuni dopo il trattamento antibiotico, quindi il trattamento della mastite può mettere a rischio il mughetto.

Come saprai

Un'infezione da mughetto può rendere molto doloroso l'allattamento al seno. Potresti sentire dolori lancinanti mentre alimenta il tuo bambino, oppure potresti avere un'eruzione cutanea o vesciche sui capezzoli. L'interno della bocca del tuo bambino può sembrare bianco.

La soluzione

Il medico probabilmente prescriverà un farmaco antifungino per trattare il mughetto. È possibile integrare questo con trattamenti a casa come l'aceto o viola di genziana.

È importante trattare il bambino allo stesso tempo, poiché il mughetto viene spesso passato avanti e indietro. Dovresti anche far bollire tutti i capezzoli e i ciucci per biberon e lavare tutti i reggiseni e gli indumenti in acqua calda con candeggina. Se usi pannolini lavabili, lavali anche con candeggina.

Reynaud's13. Fenomenologia di Reynaud vasospasmi

Il problema

Un vasospasmo è un dolore improvviso e acuto causato da un vaso sanguigno che si stringe. Un latch scadente può causare i vasospasmi, ma in alcuni casi sono causati da una condizione chiamata fenomeno di Reynaud. Attiva i vasospasmi in varie parti del corpo, spesso a causa del freddo o dello stress.

Questa condizione non è correlata all'allattamento al seno, ma i sintomi possono manifestarsi per la prima volta durante l'allattamento a causa dello stress sui capezzoli.

Come saprai

I vasospasmi vengono spesso erroneamente diagnosticati come mughetto, poiché causano un dolore simile improvviso e penetrante durante l'allattamento.

Il sintomo chiave da cercare è il viraggio dei capezzoli. Se il dolore è accompagnato dai capezzoli che diventano bianchi, e specialmente se capita a volte mentre non stai allattando, allora potrebbe essere il fenomeno di Reynaud.

La soluzione

Non esiste una cura per il fenomeno di Reynaud, ma puoi ridurre i sintomi riducendo lo stress e il freddo sui capezzoli. Utilizzare un impacco caldo subito dopo l'allattamento per ripristinare il flusso di sangue ai capezzoli e massaggiare i capezzoli con olio durante i vasospasmi. Possono anche essere d'aiuto integratori alimentari e medicinali che migliorano il flusso sanguigno, come l'ibuprofene o un integratore di calcio e magnesio.