Cercando di condurre una vita più forte e più sana? Iscriviti alla nostra newsletter Wellness Wire per tutti i tipi di nutrizione, fitness e benessere.

Cercando di condurre una vita più forte e più sana?

Cercando di condurre una vita più forte e più sana?  Iscriviti alla nostra newsletter  Wellness Wire  per tutti i tipi di nutrizione, fitness e benessere.
Realizzazione di Sculpture from Glucose Data Proves Therapuetic

Justus Harris, diabete di tipo 1 dall'età di 14 anni, è un valutatore laureato e portfolio per la School of the Art Institute di Chicago, esibendo internazionalmente artista e tecnologo appassionato di scultura stampata in 3D e visualizzazione dei dati per entrambi educazione e ispirazione. Quando lo scorso autunno abbiamo presentato lui e il suo lavoro, lo abbiamo soprannominato il King of Glucose Data Sculpture.

Ha fatto molta strada e da allora ha tratto molta ispirazione. Così oggi, fornisce questo aggiornamento, completo di splendida galleria d'arte.

Un guest post di Justus Harris

Da quando mi è stato diagnosticato oltre un decennio fa con T1D, non importa quanto tempo ho trascorso con grafici e grafici dei miei dati sulla glicemia, non ho mai sentito che fosse naturale modo per me di capire il mio diabete. In particolare è stato difficile per me ricordare la mia salute nel tempo come pagine di informazioni che sono state memorizzate nel computer. Come artista, ho iniziato a ripensare a quali altri modi le informazioni personali sul diabete potevano essere comprese e ricordate creando Diabetes Data Sculptures, che utilizza la modellazione dei dati e la stampa 3D per tradurre i dati personali del diabete in una scultura tattile personalizzabile per un mese. Attraverso trasformazioni creative invece di guardare grafici e grafici, le tendenze della glicemia possono essere percepite e viste come un oggetto tangibile nel palmo della tua mano.
Grazie ad Amy T qui al 'Mine e Manny Hernandez ho avuto la grande opportunità di condividere la mia arte negli DiabetesMine eventi a Stanford lo scorso autunno. L'iniziativa di Amy di portare il design nel mondo del diabete ha davvero cambiato il volto dell'innovazione del diabete. C'è stato un enorme vantaggio a DiabetesMine Innovation Summit e D-Data ExChange che è venuto dal mettere insieme persone di molte discipline (la sessione di progettazione collaborativa di Bill Polonksy dalla conferenza ne è una prova).

Voglio continuare a condividere il valore dell'arte che ho visto dalla conferenza e come può aiutare chi ha il diabete. Sono ispirato a delineare più dettagliatamente in che modo l'arte può essere utilizzata per la comprensione e l'empowerment della salute personale.

Diabetes Data Sculptures: Origins and Inspirations

Per me non c'era modo che fosse naturale capire la mia esperienza personale con il diabete con strumenti tradizionali. Diabetes Data Sculptures è il mio modo di usare l'arte per documentare e capire meglio i miei dati sul diabete. Ho preso migliaia di letture glicemiche e le ho tradotte in forme tattili come dati per settimane e mesi in una forma palmare compatta.

Diabetes Data Sculpture - Ogni modulo rappresenta la media di 288 punti dati giornalieri CGM

Per fare questo, attingo la natura e la storia scientifica.Mi sono ispirato a disegni di microscopici microscopici organismi di radiologia di Ernst Haeckel del 19 ° secolo, descritti nel suo Kunstformen der Natur [Art Forms in Nature, 1899-1904].

Haeckel ha elegantemente documentato la radiolaria attraverso la sua arte piuttosto che con strumenti scientifici perché non c'erano dispositivi fotografici in grado di catturare i radiolaria, che rapidamente si decomponevano dopo essere stati raccolti dall'oceano. Il processo di creazione artistica consente la combinazione di molte ispirazioni come la scultura e la scienza nel caso delle sculture di dati sul diabete.

Ho creato una serie di ritratti a grandezza naturale dei primi partecipanti al Diabetes Data Sculpture, con immagini a colori inverse di radiolaria formata in modo simile attorno ai loro dispositivi medici e alle parti del corpo da cui sono stati registrati i loro dati.

Estratto di ritratti di dati viscerali, stampe a getto d'inchiostro 30 "x 40", 2015

Dalla conferenza DiabetesMine sono stato motivato a condividere il mio lavoro con i giovani che vivono con il diabete a causa della loro naturale creatività e la mia speranza che le arti potessero portare qualcosa di nuovo a come vedono il diabete. La scorsa primavera ho guidato un evento artistico e tecnologico per oltre 15 famiglie nel campo della famiglia Diabetes Youth (DYF) a Livermore, in California. Ho usato una stampante 3D e esempi esistenti di sculture che i campeggiatori potevano personalizzare e anche disegnare schizzi per il brainstorming di nuove forme per tradurre i loro dati sul diabete. Quando le persone vengono diagnosticate di recente, è un momento cruciale in cui convinzioni e pensieri intorno al nostro corpo e alla salute sono stabiliti e ho voluto aggiungere strumenti artistici al mix per i campeggiatori.

Quello che mi ha colpito di più è che anche i campeggiatori che capivano i dati sul diabete dicevano di volere modi diversi di pensare e vedere il loro diabete. Un camper e suo padre hanno detto: "Avere un modo creativo di guardare al diabete rende più importante vedere come funziona il diabete piuttosto che far sentire le persone colpevoli ogni volta che sono fuori portata e hanno un numero basso o alto."
E la piccola Madeline Salafsky, un campeggiatore di nove anni, ha commentato che le sculture "mostrano come il diabete sia come la natura, pieno di cambiamenti e pieno di alti e bassi, come cime e vallate, come lunghezze d'erba che crescono dal terreno ... come le squame a zigzag di un pesce. "

Proprio come alcune persone parlano due lingue per comunicare, queste sculture sono un'altra lingua per il diabete. È bello avere anche un altro modo di parlare del diabete!

Valore unico dell'arte, Ispirato da Toni Gentilli

Il linguaggio tangibile e visivo del colore, della forma e della forma è più piacevole e memorabile dei numeri per me: ci sono molte opportunità per approcci più creativi per comprendere la propria salute. arte per qualcuno vivendo con il diabete ho intervistato Toni Gentilli, artista visiva, curatrice e ex archeologa che vive con T1D.

Toni e io ci siamo incontrati alla Compound Gallery di Oakland dove realizzo le mie sculture stampate in 3D e dove è una delle curatrici e degli artisti da studio.Toni è anche uno scienziato, laureato in antropologia e laureato in giurisprudenza oltre al master in belle arti del San Francisco Art Institute.

Come Madeline, Toni crede che sebbene il diabete possa essere estremamente impegnativo, è parte della natura. L'arte non rimuove la seccatura che deriva dalla gestione del diabete, ma fornisce un modo diverso, forse più positivo, di guardare al T1D. Il suo lavoro artistico comprende la mutazione genetica non come qualcosa di cui vergognarsi, ma accettato come un elemento naturale della biologia umana.

Installazione di Ouroboros (a sinistra), Transplant (al centro) e Transmutation Series (a destra), Toni Gentilli 2013

Abbiamo convenuto che una delle cose che arte e scienza condividono è intensa osservazione di un soggetto. Nell'arte l'approccio per esplorare un dato argomento è malleabile e può accadere sporadicamente negli anni. Nella scienza, l'osservazione è condotta in maniera più rigida usando il metodo scientifico spesso entro i limiti delle scadenze di ricerca e dei budget limitati. Dopo quasi 15 anni di archeologia impegnata in diverse agenzie municipali, statali e federali, Toni ha preso la decisione di diventare un'artista a tempo pieno per esplorare più liberamente le materie che la interessavano da tempo, come l'antropologia di l'arte, l'importanza della cultura materiale nella coscienza umana e l'influenza della tecnologia sulla percezione.

Toni e io abbiamo usato la nostra conversazione per determinare alcune delle opportunità uniche che l'arte ha da offrire, molte delle quali in precedenza non erano disponibili per Toni quando lavoravano professionalmente come scienziato. Mi ha spiegato che uno dei valori unici di condurre la ricerca come artista in contrasto con la ricerca scientifica è che lei ha la piena proprietà del suo processo. Mette i propri limiti su un progetto per fornire dei limiti, ma consente comunque all'imprevisto di influenzare le sue decisioni creative. Le trasmissioni rivelano l'interazione normalmente invisibile delle insuline sintetiche che Toni usa e le loro uniche interazioni con il suo sangue. Il sangue e l'insulina sono stati composti in piastre di Petri e trasformati in stampe di grandi dimensioni utilizzando la lavorazione della gelatina d'argento.

Capsula di Petri con sangue e insulina sintetica (a sinistra), Estratto di trasmissioni, stampa gelatina argentata dorata, 16 "x 16", 2012-2013 (a destra)

Metafore e simbolismo per semplificare soggetti complessi

Toni's lavoro Il trapianto è ispirato alla fotosintesi, l'equivalente vegetale di trasformare i carboidrati in carburante, un processo che non funziona più per quelli con T1D. Lei utilizza un processo fotografico unico chiamato stampa clorofilla per esporre i negativi disegnati a mano delle cellule delle isole (cellule di insulina che producono le cellule che il corpo distrugge per quelle con T1D) sulle foglie delle piante di nasturzio.

Dettaglio dell'installazione del trapianto, (a sinistra), clorofilla delle cellule di Islet stampata sulla pianta di nasturzio, 2013 (a destra)

Toni dice che le persone che non capiscono come funziona il diabete "capiscono" quando realizzano che è come gli altri processi in natura.Ad esempio, tutti impariamo da bambini che le piante usano la clorofilla per convertire la luce solare in zucchero. L'arte di Toni ci mostra che abbiamo la nostra versione di questo processo all'interno del nostro corpo con il pancreas e l'insulina.

L'arte può rendere l'inaspettato arricchimento

Nella sua serie di foto-sintesi, Toni ha creato la sua versione di un processo fotografico storico per realizzare ritratti a grandezza naturale di se stessa, alcuni dei quali includono un anno di valore delle sue forniture per il diabete. Ha steso grandi pezzi di carta trattati con cianotipo (un fotochimico sensibile alla luce UV) e posizionato il suo corpo con le scorte di diabete sulla carta, che è stato poi esposto dal sole.

Ha descritto il processo di fare questo al di fuori del suo spazio in studio e come ha incluso anche varie piante in alcune delle fotografie, rendendo il collegamento iniziale tra diabete e fotosintesi. In una fotografia particolare, ha incorporato alcune delle viti di mora selvatiche che crescono vicino a dove stava lavorando. Non li aveva scelti intenzionalmente come metafora delle sue scorte di diabete, ma quando sentì le loro spine affilate e vide il loro colore rosso vivo trasferito sulla foto, si rese conto che erano una forma naturale che rispecchiava le siringhe che usava per le iniezioni e sangue che disegna per il test del glucosio. L'immagine ripropone il diabete accanto alla natura, al corpo umano e alle forniture mediche in un modo che sembra tutto più connesso. Quello che mi piace di questo pezzo è che mette le componenti fisiche della gestione del diabete in una bella immagine senza la fredda prospettiva clinica che è così comune.

Estratto di serie di foto-sintesi 2012, fotogramma di cianotipo e articoli per diabetici su carta di straccio di cotone 76 "x 36" (a sinistra) e fotogramma di cianotipo e more selvatiche su carta di straccio di cotone 72 "x 36" (a destra)

Traduzione Diabete attraverso l'arte

Sono stupefatto dall'innovazione del diabete con una rinnovata attenzione al design promosso da Amy T attraverso DiabetesMine e altri nella comunità come Joyce Lee e Sara Krugman. Sono motivato a portare in primo piano l'arte, che è una disciplina spesso sovrapposta, come strumento per aiutare chi vive con il diabete. Sono anche ispirato da organizzazioni come The Betes che riconoscono l'impatto positivo che le arti dello spettacolo possono avere per aiutare le persone con malattie croniche a elaborare le loro esperienze in modo creativo.
Come educatore artistico e valutatore di portafoglio presso la School of the Art Institute di Chicago, sono costantemente stupito dal lavoro di una nuova generazione di artisti. L'arte è un luogo in cui la conoscenza di molte discipline può convergere e fornire una risorsa per le persone che affrontano sfide molto reali.
Quando chiesi a Toni qualche consiglio per un giovane artista, lei disse: "Non lasciare che la paura si intrometta come artista, la paura di non sapere abbastanza e la paura di ciò che la gente penserà. "La stessa Toni si è astenuta dall'identificarsi come artista per molti anni, perché pensava che tu avessi bisogno di essere un esperto in tutto ciò che riguarda il tuo mestiere.Attraverso il suo lavoro, tuttavia, e vivendo con il diabete, ha realizzato che l'assunzione di rischi e la sperimentazione sono altrettanto preziosi per essere un artista come padronanza tecnica.
Vorrei anche consigliare alle persone con diabete di vivere senza paura, quando possibile. Può essere opprimente fino a quando non scegli un posto da cui iniziare e in un modo che abbia senso per te. Continuo a usare la mia arte per sviluppare Diabetes Data Sculpture e rendere i dati più facili da capire. Questo mi ha portato a collaborazioni con persone di molte discipline, più recentemente attraverso il Centro di imprenditorialità di UCSF, dove ho guidato un team composto da neuroscienziato, scienziato di dati, medico e ricercatore medico per l'ulteriore sviluppo delle visualizzazioni dei dati sul diabete. Questi sono alcuni dei molti esempi che spero di condividere per espandere i modi in cui possiamo considerare il ruolo della creatività nella comprensione e gestione dell'esperienza della malattia.
Non vedo l'ora di condividere più lavoro su TranslateDiabetes. com.
{Un ringraziamento speciale allo staff del campo e ai volontari del DYF, tra cui Ankit Agrawal, Sara Krugman e la società di stampa 3D di Type A Machines, nonché tutti i campeggiatori e le famiglie con cui siamo stati in grado di collaborare e imparare. Per più di Toni Gentilli visita lavoro tonigentilli. com}

Grazie per aver contribuito a rendere bello il diabete, Justus!

Disclaimer : Contenuto creato dal team Diabetes Mine. Per maggiori dettagli clicca qui.

Disclaimer

Questo contenuto è stato creato per Diabetes Mine, un blog sulla salute dei consumatori incentrato sulla comunità dei diabetici. Il contenuto non è revisionato da un medico e non aderisce alle linee guida editoriali di Healthline. Per ulteriori informazioni sulla partnership di Healthline con Diabetes Mine, fare clic qui.