CCSVI: Sintomi, trattamenti e sua relazione con MS

CCSVI: Sintomi, trattamenti e sua relazione con MS
CCSVI: sintomi, opzioni di trattamento e relazione con MS
Che cos'è CCSVI?

Insufficienza venosa cronica cerebrospinale (CCSVI) si riferisce al restringimento delle vene nel collo. Si ritiene che questo restringimento provochi una riduzione del flusso sanguigno dal cervello e il midollo spinale, di conseguenza, il sangue indietreggia nel cervello e nel midollo spinale, che può innescare la pressione e l'infiammazione.

Una teoria è che il flusso sanguigno ridotto contribuisce alla sclerosi multipla (SM), una progressiva malattia del sistema nervoso centrale La malattia attacca e distrugge i rivestimenti nervosi nel cervello e nel midollo spinale, causando la formazione di lesioni in queste aree del corpo.

Sintomi Sintomi di CCSVI

Persone diagnosticato con CCSVI in genere ha sintomi di SM. Questi includono:

crampi muscolari

  • affaticamento
  • problemi alla vista
  • paralisi muscolare
  • sensazioni "spilli e aghi"
  • CCSVI può anche causare ulteriori sintomi, tra cui:

confusione mentale

  • forte mal di testa
  • edema facciale
CauseCause di CCSVI

La causa esatta di CCSVI è sconosciuta. Ma secondo uno studio, la sua origine può essere correlata a:

stati ipercoagulabili

  • infiammazione
  • traumi da cateterizzazione prolungata
  • compressione del collo
  • CCSVI è simile a una condizione nota come insufficienza venosa, che principalmente colpisce le vene delle gambe. Questa condizione può verificarsi a causa di valvole difettose nella vena. I fattori di rischio per l'insufficienza venosa includono:

una storia familiare della condizione
  • una storia personale di trombosi venosa profonda
  • peso corporeo in eccesso
  • gravidanza
  • seduta per lunghi periodi
  • Diagnosi Diagnosi CCSVI

La diagnosi di CCSVI richiede un test di imaging. Un ultrasuono usa onde sonore ad alta frequenza per creare un'immagine dell'interno del tuo corpo. Il medico può utilizzare un'ecografia o una venografia a risonanza magnetica per visualizzare le vene del collo e per controllare il drenaggio del sangue dal sistema nervoso centrale.

TreatmentTreatment for CCSVI

Molti ricercatori dubitano della legittimità della CCSVI e della sua connessione con la SM, quindi ci sono informazioni contrastanti sulla terapia per questa condizione.

L'unico trattamento noto per CCSVI è una procedura chirurgica chiamata angioplastica venosa, nota anche come terapia di liberazione. Apre le vene strette. Un chirurgo inserisce un piccolo palloncino nella vena per tenerlo aperto. Questa procedura è progettata per eliminare il blocco e ripristinare il flusso sanguigno dal cervello e dal midollo spinale. L'aumento della circolazione sanguigna può ridurre l'infiammazione nel cervello e ridurre i sintomi della SM.

Il tasso di successo con la terapia di liberazione varia. Anche se alcune persone che hanno riportato la procedura hanno mostrato un miglioramento delle loro condizioni, quasi la metà ha sperimentato la re-stenosi, il che significa che i loro vasi sanguigni si sono nuovamente ristretti.

Le ricerche che indagano sull'efficacia della chirurgia per CCSVI non sono promettenti. Secondo la MS Society, uno studio clinico del 2017 su 100 persone con SM ha rilevato che l'angioplastica venosa non riduceva i sintomi dei partecipanti.

Rischi della terapia di liberazione

Poiché non è chiaro se il trattamento con CCSVI sia efficace, alcuni medici evitano la chirurgia a causa del rischio di complicanze. Queste complicazioni includono:

coaguli di sangue

  • battito cardiaco anormale
  • separazione della vena
  • infezione
  • rottura della vena
  • La FDA ha rilasciato una dichiarazione nel maggio 2012 che avvertiva le persone con SM sul rischio di un intervento chirurgico trattare la CCSVI.

Collegamento CCSVI a MSThe CCSVI e MS link

Il collegamento tra CCSVI e MS è stato introdotto nel 2009 dal dott. Paolo Zamboni dell'Università di Ferrara in Italia. Il dott. Zamboni ha condotto uno studio su persone con e senza SM. Usando l'ecografia, ha confrontato i vasi sanguigni in entrambi i gruppi di partecipanti. Ha scoperto che i partecipanti con SM avevano un flusso anormale di sangue dal cervello e dal midollo spinale, mentre i partecipanti senza SM avevano un normale flusso sanguigno. Sulla base delle sue scoperte, il dott. Zamboni ha concluso che la CCSVI era una potenziale causa di SM.

Questa connessione, tuttavia, è stata oggetto di dibattito nella comunità medica. Alcuni ricercatori e medici si chiedono se la CCSVI sia una condizione reale, e alcuni che riconoscono la validità della condizione mettono in discussione la sua connessione con la sclerosi multipla.

Ricerca aggiuntiva Ricerca aggiuntiva per CCSVI

Dr. Lo studio di Zamboni non è stato l'unico studio condotto nello sforzo di trovare un legame tra CCSVI e SM. Nel 2010, la National Society negli Stati Uniti e la MS Society of Canada hanno unito le forze e completato sette studi simili. Ma grandi variazioni nei loro risultati non potrebbero fornire una risposta definitiva, portando alcuni ricercatori a credere che non ci sia un collegamento.

TakeawayLa takeaway

MS è a volte imprevedibile e debilitante. Comprensibilmente, le persone che vivono con questa condizione vogliono sollievo e un trattamento efficace. Ma non ci sono prove sufficienti per confermare se il trattamento della CCSVI possa migliorare la SM o interrompere la progressione della malattia.