Ci sono rimedi naturali per la depressione postpartum?

Ci sono rimedi naturali per la depressione postpartum?
Rimedi naturali per la depressione postpartum: Che cosa funziona?

Comprensione della depressione postpartum

È comune sperimentare quello che viene spesso definito "baby blues" dopo il parto. I livelli ormonali aumentano e diminuiscono dopo il travaglio e il parto Questi cambiamenti possono innescare oscillazioni dell'umore, ansia, disturbi del sonno e altro ancora. Se i sintomi durano più di due settimane, si può avere una depressione postpartum (PPD).

La PPD colpisce circa 1 donna su 7 dopo il parto, di solito è molto più intensa di quella del baby blues iniziale.Potrebbero verificarsi episodi di pianto eccessivo. e famiglia o altre situazioni sociali. Potresti anche avere pensieri di fare del male a te stesso o al tuo bambino.

Altri sintomi includono:

  • difficoltà di legame con il tuo bambino
  • umore severo altalene
  • un'estrema mancanza di energia
  • rabbia
  • irritabilità
  • difficoltà nel prendere decisioni
  • ansia
  • attacchi di panico

Informa il tuo partner o un amico intimo se stai avendo questi sintomi. Da lì, puoi fissare un appuntamento con il tuo medico per parlare delle opzioni di trattamento. Il PPD può durare per molti mesi se non si ottiene cure per questo, rendendo difficile prendersi cura di se stessi e del proprio bambino.

Rimedi naturali I rimedi naturali possono aiutare?

Una volta che hai visto il tuo medico, potresti chiederti se i rimedi naturali possono aiutare i tuoi sintomi. Le opzioni esistono, ma la PPD di solito non è una condizione che puoi trattare da solo. Informa il tuo medico di tutto ciò che prendi come parte del tuo piano di trattamento olistico.

Vitamine

Gli acidi grassi Omega-3 stanno ricevendo una certa attenzione tra i ricercatori come possibile aiuto per la PPD. In effetti, uno studio recente ha dimostrato che un basso apporto dietetico di omega-3 è associato allo sviluppo di questo tipo di depressione in primo luogo. Sebbene siano necessarie ulteriori ricerche, le riserve nutrizionali di omega-3 vengono sfruttate un po 'durante la gravidanza e il periodo postparto. Prova a prendere integratori e aumentare l'assunzione di alimenti come:

  • semi di lino
  • semi di chia
  • salmone
  • sardine
  • altri pesci grassi

La riboflavina, o vitamina B-2, può anche aiutare a ridurre il rischio di sviluppare PPD . In uno studio pubblicato sul Journal of Affective Disorders, i ricercatori hanno esaminato questa vitamina insieme a folati, cobalamina e piridossina. La riboflavina è stata l'unica che hanno scoperto di avere un effetto positivo sul disturbo dell'umore. I ricercatori suggeriscono un consumo moderato per i migliori risultati.

Supplementi di erbe

La Food and Drug Administration non regola gli integratori a base di erbe, quindi dovresti essere diligente quando leggi le etichette e consultare il medico prima di assumere un integratore a base di erbe.

St. L'erba di Giovanni è comunemente pensata per trattare la depressione. La prova se questo integratore è efficace nel trattamento della PPD è misto. Può o non può essere sicuro usare questo integratore durante l'allattamento. È meglio non prendere questo integratore se il medico non ti consiglia di farlo. Sono necessarie ulteriori ricerche per valutare i benefici e i rischi.

Cambiamenti nello stile di vitaWhat else posso provare?

Diverse modifiche allo stile di vita possono alleviare i sintomi:

Prenditi cura del tuo corpo

Prova a fare lunghe passeggiate con il tuo bambino in un passeggino o portatore. Raccogli cibi sani e interi al supermercato. Dormi quando riesci a trovare il tempo e fai i pisolini per colmare le lacune. Dovresti anche evitare l'alcol e altre droghe.

Prenditi un po 'di tempo per te

Quando hai un bambino, può essere facile dimenticare che hai bisogno di tempo per te stesso. Prendi l'abitudine di vestirti, di uscire di casa, di fare una commissione o di visitare un amico da solo.

Stabilisci obiettivi realistici

I piatti e i giocattoli sul pavimento possono aspettare. Non aspettarti di essere perfetto. Stabilisci delle aspettative realistiche e rimani con le cose cancellate dalla tua lista di cose da fare.

Parlane

Evita di isolarti e di tenere dentro i tuoi sentimenti. Parla con il tuo partner, un amico intimo o un familiare. Se non ti senti a tuo agio, considera la possibilità di iscriverti a un gruppo di supporto PPD. Il medico potrebbe essere in grado di indicarti alcune risorse locali. Puoi anche iscriverti a gruppi online.

Terapia interpersonalePuò aiutare la terapia?

La terapia verbale è un'altra grande opzione. Può darti l'opportunità di risolvere i tuoi pensieri e sentimenti con un fornitore di salute mentale addestrato. Puoi lavorare con il tuo terapeuta per fissare obiettivi e trovare modi per affrontare i problemi che ti infastidiscono di più. Parlando del tuo PPD, potresti trovare modi più positivi per rispondere alle situazioni e ai problemi quotidiani.

Puoi provare la terapia interpersonale da sola o combinarla con l'assunzione di farmaci.

Trattamenti tradizionaliCome viene generalmente trattata la depressione postpartum?

Gli antidepressivi sono spesso usati per trattare la PPD. Due tipi principali che il medico può prescrivere includono antidepressivi triciclici (TCA) e inibitori selettivi del reuptake della serotonina (SSRI).

Se stai allattando, puoi lavorare con il tuo medico per valutare i benefici e i rischi dell'assunzione di farmaci. Gli SSRI, come la sertralina (Zoloft) e la paroxetina (Paxil), sono considerati le scelte più sicure per le madri che allattano al seno, ma sono ancora secrete nel latte materno.

Alcuni medici potrebbero anche suggerire estrogeni. Dopo la nascita, i livelli di estrogeni diminuiscono rapidamente e possono contribuire alla PPD. Il medico può suggerire di indossare un cerotto a base di estrogeni sulla pelle per aumentare il livello diminuito di questo ormone nel corpo. Il medico può anche consigliarvi se questo trattamento è sicuro durante l'allattamento.

OutlookOutlook

Con il trattamento, la PPD potrebbe andare via entro un periodo di sei mesi. Se non si ottiene il trattamento o se si interrompe il trattamento troppo presto, la condizione può ricadere o trasformarsi in depressione cronica.Il primo passo è raggiungere l'aiuto. Dì a qualcuno come ti senti.

Se inizi il trattamento, non fermarti fino a quando non ti senti meglio. È importante mantenere una buona comunicazione con il medico e mantenere una stretta rete di supporto.

Ulteriori informazioni: gli uomini sperimentano depressione postpartum? "