Cercando di condurre una vita più forte e più sana? Iscriviti alla nostra newsletter Wellness Wire per tutti i tipi di nutrizione, fitness e benessere.

Cercando di condurre una vita più forte e più sana?

Cercando di condurre una vita più forte e più sana?  Iscriviti alla nostra newsletter  Wellness Wire  per tutti i tipi di nutrizione, fitness e benessere.
Connect & Coach: Diabetes Education in the Supermarket Aisles

Se hai mai visto un dietologo, l'appuntamento probabilmente si è svolto in un ambiente di un ufficio medico di qualche tipo. Potrebbero esserci state alcune repliche di alimenti in plastica, ma molto probabilmente l'operatore sanitario non ti ha seguito mentre acquistavi generi alimentari reali, facendo attenzione alle tue scelte.

Ma quel tipo di assistenza nella vita reale potrebbe presto diventare una realtà, se i sogni di un'azienda di Pittsburgh si avverano.

L'azienda, chiamata Connect & Coach sta tentando di colmare il divario tra i pazienti che ricevono consigli nutrizionali in clinica e li aiuta effettivamente a raggiungere i loro obiettivi nel mondo reale. Lo strumento che hanno sviluppato a tal fine è un'app basata su cloud per aiutare dietisti e CDE (educatori certificati per il diabete) che lavorano in supermercati e farmacie con un migliore interagire con i loro clienti . Questa tendenza ha aumentato negli ultimi anni e continua a crescere man mano che un numero sempre maggiore di professionisti medici aggirano le "visite in ambulatorio" cliniche per i luoghi non di copertura in cui i PWD sono realmente.

Abbiamo guardato Connect & Coach da hanno vinto la Sanofi US 2013 Data Design Diabetes Innovation Challenge all'inizio di quest'anno, quindi abbiamo chiesto alla squadra junior membro Amanda Cedrone per connettersi con Paul Sandberg, CEO dell'azienda che crea questa app.

Hai detto "Freckle?"

La società dietro questo programma Connect & Coach si chiama PHRQL, che si pronuncia "lentiggine" e sta per Registrazione di salute personale per la qualità della vita. Proprio come le altre società tecnologiche di cui abbiamo parlato in passato, PHRQL è stata avviata da un gruppo di studenti - in questo caso dalla Carnegie Mellon University nel 2011. Il loro obiettivo principale erano le soluzioni centrate sul paziente per la gestione della malattia cronica, in particolare, diabete.

i leader della compagnia non hanno il diabete da soli, ma volevano creare un programma per aiutare gli PWD perché sono stati tutti toccati dal diabete in un modo o nell'altro - il padre e la sorella del CEO Paul Sandberg hanno entrambi diabete di tipo 2, come solo un esempio. Prima di progettare Connect & Coach, il team di Sandberg ha frequentato corsi di formazione sul diabete per vedere meglio i problemi che le persone stavano incontrando mentre cercavano di comprendere la loro malattia e hanno anche intervistato più di 60 diabetici sia con il tipo 1 che con il tipo 2 e una serie di esperti di D.

Ciò che hanno inventato è che i pazienti, in particolare quelli appena diagnosticati, ricevono molte informazioni in un breve periodo di tempo e in gran parte non affondano. Le informazioni si estendono solo all'aula e, non appena quei PWD lasciano la classe, lottano per applicare ciò che hanno imparato nella loro vita reale. Ad esempio, gli educatori possono "insegnare" quale pane da mangiare e la scienza dietro di esso, ma quando questi PWD arrivano nei corridoi del negozio e si trovano di fronte a più scelte di pane di grano, non stanno semplicemente ricordando ciò che hanno appreso.Così tanti PWD (persone con diabete) hanno lasciato a che fare con sbalzi di zucchero nel sangue e poi cercano di ricreare ciò che è accaduto durante la risoluzione dei problemi con un dietologo dopo il fatto.

"A entrambe le parti manca la possibilità di connettersi e comunicare con dati reali, quindi abbiamo visto la necessità di fornire tecnologia per mantenere una connessione virtuale con i fornitori o gli educatori del diabete (PWD) e ricevere un feedback quando ne avevano bisogno" Sandberg ha detto.

Into the Real World ...

È qui che entra in gioco Connect & Coach. Permette a un CDE o un dietologo di tenere traccia di tutte le informazioni di un paziente elettronicamente (in pratica un E-Medical Record), e il PWD può quindi scaricare un cellulare l'app ha chiamato MyFood Coach per visualizzare le proprie informazioni nel cloud e rimanere in contatto con il proprio dietologo. I PWD possono pubblicare immagini del loro cibo, valutare quanto sano pensano di essere, tenere traccia del loro peso e aggiornare altri dettagli personali rilevanti. Il dietista può vedere le informazioni e persino inviare messaggi attraverso l'app.

Come previsto, questo programma app consentirà al dietista di fornire al PWD un feedback più reale sul modo in cui raggiungere gli obiettivi - se è meglio controllare il livello di zucchero nel sangue, perdere peso, abbassare la pressione sanguigna, o tutti e tre insieme.

Quindi,

del PWD in seguito dovendo ricreare l'esperienza dell'acquisto di cibo e l'impatto sulla salute di quelle scelte, il CDE o il dietologo avrebbero avuto l'immagine completa su uno schermo di fronte a loro. Insieme, possono guardare le foto di ciò che mangiano la PWD, le dimensioni delle porzioni e le questioni equilibrate dei pasti. Essenzialmente, possono identificare qualunque disconnessione possa esistere tra ciò che i pazienti

pensano stanno mangiando e quello che sono effettivamente mangiare.

Potrebbe sembrare una specie di hokey, ma non così tanto se leggete la copertura di Fast Company, e in particolare la copertura Rabin Martin (società di strategia per la salute globale) sul grande potenziale di questo strumento: > "La premessa è che i supermercati sono un posto migliore per cercare di influenzare il cambiamento di comportamento rispetto agli uffici dei medici perché la maggior parte delle persone va al supermercato più frequentemente di quanto vedano un medico e il supermercato è il luogo in cui prendono decisioni su cosa mangiare. L'app Connect & Coach spinge le informazioni nutrizionali personalizzate dal dietista al telefono dell'utente, che invia un avviso quando riceve gli aggiornamenti, proprio come l'app di Facebook.Al momento dei pasti, gli utenti non devono registrare manualmente ciò che stanno mangiando. possono caricare una foto del loro piatto, che viene poi revisionata dal dietologo, in tal modo Connect & Coach aiuta a snellire il processo di tracciamento della nutrizione, rendendolo meno oneroso per i pazienti.

> "La speranza è quella di ottimizzare il monitoraggio di h Gli indicatori di salute - come l'apporto calorico - nelle cose che i pazienti e i tutori stanno già facendo - come comprare e mangiare cibo - li incoraggeranno a continuare a monitorare, portando infine a una migliore salute.

Tuttavia, le notizie più incoraggianti su questo fronte potrebbero provenire da Susannah Fox e Maeve Duggin il cui recente studio con Pew Internet e American Life Project ha rilevato che il 69% degli americani registra almeno un indicatore di salute per sé o una persona cara e che il 46% di questi "tracker" afferma che il monitoraggio di un indicatore di salute ha cambiato il loro approccio generale al mantenimento della salute o della salute di una persona cara.Forse il trucco non sta convincendo le persone a tenere traccia degli indicatori di salute, ma aiutandoli a monitorare in modo più efficace quelli a cui stanno già a cuore. "

Quindi, ce l'hai.

Mantenere il tuo personale

Il team PHRQL sta sviluppando un Sistema di Point of Sales che consentirebbe ai retailer di vedere come i programmi influenzano gli acquisti dei consumatori - il che solleva naturalmente alcuni problemi di privacy.

Sandberg afferma che l'intero programma è sicuro, conforme HIPPA e nulla è condiviso senza il permesso del paziente.

Ci dice che i rivenditori non riceverebbero informazioni specifiche su ciò che il singolo utente "John Smith" sta acquistando, ma piuttosto informazioni raggruppate in base a cosa, per esempio, un gruppo di donne che stanno usando il dietista del negozio per aiutare nella perdita di peso In futuro, dovrebbero anche essere in grado di vedere se le loro vendite sono in aumento a causa dei programmi di fidelizzazione dei clienti.

Disponibilità e prezzi (Grrr)

L'app è disponibile solo su dispositivi Android per ora, mentre t L'app per iPhone rimane in fase di sviluppo, ma dovrebbe essere disponibile entro la fine dell'anno.

Ma ecco il trucco: i singoli PWD non possono semplicemente scaricare questa app e iniziare a usarla! Cioè, puoi scaricare l'app, ma non puoi iniziare a usarla finché non lavori con il tuo fornitore di assistenza sanitaria per configurarlo. Molto probabilmente passerà attraverso l'assicurazione del paziente, e il costo dipende dai servizi che il paziente sta cercando - come con la maggior parte degli articoli medici coperti. Ad esempio, un medico può darti un referente per vedere un dietista in negozio, e se il punto vendita ha una relazione con il tuo piano sanitario, sarà coperta sia la visita con il dietista del negozio sia l'uso dell'app Connect & Coach di supporto. . Sandberg dice che lui e il suo team comprendono che non tutti i piani assicurativi coprono questi servizi, e che i costi extra per vedere un dietologo sono circa $ 60 all'ora, a seconda di dove vivi. Stanno valutando la possibilità di utilizzare il sistema Connect & Coach senza dover passare attraverso il loro HCP. Finora, è stato implementato in circa 40 catene di supermercati Giant Eagle per circa otto mesi e il programma ha circa 6.000 pazienti nel database. (a proposito, il sito web dell'azienda dice che il costo per una catena di negozi che desidera personalizzare l'app per le offerte del proprio negozio varia da $ 25 a $ 152 al mese a seconda delle dimensioni del rivenditore e quanto vogliono personalizzare, dice Sandberg.)

Usando il premio in denaro di $ 100.000 della competizione Sanofi, PHRQL sta rinforzando il marketing per il programma, ed è attualmente in trattative con altri importanti rivenditori in tutto il paese. Sandberg afferma che il team si sta anche concentrando sul rendere il prodotto migliore in base al feedback degli utenti di Giant Eagle.

"Sembra che ci sia una buona soddisfazione per il programma", dice. "Le persone tornano per più visite, le persone si fidanzano, ma non lo facciamo da abbastanza tempo per avere buone tendenze a lungo termine . "

Con i dati fino ad ora, Sandberg ci dice che in un gruppo di pazienti che cercano di perdere peso usando Connect & Coach, c'è una perdita media tra mezzo chilo e tre quarti di sterlina a settimana.Non male!

Non tutti quelli che usano il programma sono diabetici, ma Sandberg dice che il database mostra che la maggioranza dei diabetici è di tipo 2. Stanno misurando i livelli di HbA1c dei diabetici partecipanti, ma Sandberg ha detto che è troppo presto per avere dati definitivi se il programma ha contribuito a ridurre tali numeri.

Diabetes Enthusiasm

Mike Levinson, RD e responsabile delle vendite strategiche per Connect & Coach, afferma che il programma può aiutare sia i diabetici di tipo 1 che quelli di tipo 2.

"Uno dei principali vantaggi per i pazienti diabetici che usano Connect & Coach è la possibilità di ottenere un piano alimentare personalizzato e monitorare i loro progressi", ha detto. "Cibo e nutrizione svolgono un ruolo cruciale nel diabete e Connect & Coach consente ai pazienti di comprendere e controllare le loro scelte alimentari e le dimensioni delle porzioni.La maggior parte dei piani pasto sono scritti a mano da dietisti e sono davvero solo una comunicazione unidirezionale, ma con Connect & Coach, il dietologo lavora a stretto contatto con il paziente e può modificare il cibo scelte in qualsiasi momento a causa dell'applicazione basata su cloud. "

OK, ma Levinson lavora per la società, quindi abbiamo contattato il veterinario e dietista Janis Roszler,

Diabetes Educator of the Year nel 2008-2009, per ulteriore feedback. Era

molto

entusiasta.

"Sì e sì!", Ha detto, quando le è stato chiesto se avesse sentito parlare del programma e gradito il concetto. "Alla fine di molte delle sessioni faccia a faccia che ho avuto con i pazienti, Dicevo: "Vorrei poter andare a casa con te, ma non posso!" Questo strumento consente ai pazienti di fare un dietista proprio così: è da tempo atteso e tanto necessario. " Roszler dice che se Connect & Coach era stata in giro durante il suo viaggio attraverso i suggerimenti di pitching degli Stati Uniti e le idee progettuali ai dietisti e ai CDE, avrebbe promosso attivamente come un modo per raggiungere più PWD e quelli con pre-diabete. "Attualmente, questa popolazione supera di gran lunga la quantità di educatori per il diabete e dietologi registrati che abbiamo negli Stati Uniti. Dobbiamo fare tutto il possibile per raggiungere più persone con un consiglio sano e affidabile", ha detto.

Saresti più disposto a lavorare con un dietista o un CDE se potessi avere il loro aiuto in tempo reale mentre fai la spesa al supermercato locale? Qualcuno entusiasta dell'idea di un "genio del dietologo" nel telefono?

Disclaimer

: Contenuto creato dal team Diabetes Mine. Per maggiori dettagli clicca qui.

Disclaimer

Questo contenuto è stato creato per Diabetes Mine, un blog sulla salute dei consumatori incentrato sulla comunità dei diabetici. Il contenuto non è revisionato da un medico e non aderisce alle linee guida editoriali di Healthline. Per ulteriori informazioni sulla partnership di Healthline con Diabetes Mine, fare clic qui.