Immagini mRI di lesioni da sclerosi multipla

Immagini mRI di lesioni da sclerosi multipla
Sclerosi multipla Immagini RM del cervello

MRI e MS

La sclerosi multipla (SM) è una malattia in cui il sistema immunitario attacca il rivestimento protettivo che circonda i nervi del sistema nervoso centrale (SNC Non esiste un singolo test definitivo in grado di diagnosticare la SM. La diagnosi si basa su sintomi, valutazione clinica e una serie di test diagnostici per escludere altre condizioni.

La risonanza magnetica (MRI) è uno strumento importante nella diagnosi della SM. Può rivelare cicatrici rivelatrici, chiamate anche lesioni, sul cervello o sul midollo spinale.La risonanza magnetica viene anche utilizzata per monitorare l'attività e la progressione della malattia.

Il ruolo dell'MRI nella diagnosi di SM < Se ha sintomi di SM, il medico può prescrivere una risonanza magnetica del cervello e della colonna vertebrale, mentre una risonanza magnetica consente ai medici di vedere le lesioni nel SNC. macchie scure, a seconda del tipo di scansione.

La risonanza magnetica è un test non invasivo che non coinvolge le radiazioni. Utilizza un potente campo magnetico e onde radio per trasmettere informazioni a un computer, che traduce le informazioni in immagini trasversali.

La tintura a contrasto, una sostanza iniettata nella vena, può essere utilizzata per rendere più nitide le immagini MRI. Sebbene la procedura sia indolore, la macchina per la risonanza magnetica fa molto rumore e devi stare molto ferma perché le immagini siano chiare. Il test dura da 45 minuti a un'ora.

È importante notare che il numero di lesioni mostrate in una risonanza magnetica non sempre indica la gravità dei sintomi, o anche se si dispone di MS. Questo perché non tutte le lesioni nel SNC sono dovute alla SM, e non tutte le persone con SM hanno lesioni. Secondo la National MS Society, la risonanza magnetica non mostra lesioni nel 5% delle persone con "SM clinicamente definita" al momento della diagnosi.

Quale risonanza magnetica può mostrare

MRI con colorante a contrasto può evidenziare l'attività della malattia MS mostrando l'infiammazione delle lesioni attive. Le lesioni attive sono quelle nuove o che diventano più grandi. Le immagini di contrasto mostrano anche aree di danno permanente chiamate "buchi neri". "

A seguito di una diagnosi di SM, alcuni medici useranno la risonanza magnetica per monitorare la SM se appaiono nuovi sintomi problematici o dopo che la persona inizia un nuovo trattamento. Guardare i cambiamenti nel cervello può aiutare a valutare il trattamento attuale e le opzioni future. Alcuni neurologi ordinano ogni anno una nuova risonanza magnetica del cervello o del midollo spinale.

MRI e diverse forme di SM

Una risonanza magnetica mostrerà cose diverse in base al tipo di SM coinvolta. Il medico può prendere decisioni diagnostiche e terapeutiche in base a ciò che mostra la risonanza magnetica.

Sindrome clinicamente isolata

Un singolo episodio neurologico causato da infiammazione e della durata di almeno 24 ore è chiamato sindrome clinicamente isolata (CIS). Potresti essere considerato ad alto rischio di SM se hai avuto CIS e una risonanza magnetica mostra lesioni simili alla SM.

In tal caso, il medico può prendere in considerazione il trattamento per la SM nel tentativo di ritardare o prevenire un secondo attacco. Qualcuno che ha avuto sintomi ma nessuna lesione rilevata mediante RM è considerata a minor rischio di sviluppare la SM rispetto a quelli che hanno lesioni.

SM recapsing-remitting

Le persone con tutte le forme di SM possono avere lesioni, ma le persone con un tipo di SM chiamato MS recidivante-remittente generalmente hanno periodi di infiammazione. Aree attive di infiammazione possono essere viste su una risonanza magnetica quando viene usato il colorante a contrasto.

Nella SM recidivante-remittente, gli attacchi infiammatori distinti causano danni localizzati e sintomi di accompagnamento. Ogni attacco distinto è chiamato una ricaduta. Ogni recidiva alla fine si abbassa, o rimette, con periodi di recupero parziale o completo che sono chiamati remissioni.

Forme progressive di SM

Piuttosto che intensi periodi di infiammazione, le forme progressive di SM comportano una progressiva progressione del danno. Le lesioni osservate alla risonanza magnetica possono essere meno attive di quelle della SM recidivante-remittente.

Esistono due forme progressive di SM. La SM progressiva secondaria si verifica quando le transizioni della SM recidivante-remittente alla SM progressiva. E con la SM progressiva primaria, la malattia è progressiva fin dall'inizio e non comporta attacchi infiammatori distinti.

Parli con il medico

Se ha quello che pensi possa essere un sintomo di SM, ne parli con il medico. Potrebbero suggerirti di ottenere una risonanza magnetica. Se lo fanno, tieni presente che questo è un test indolore e non invasivo che può dire al tuo dottore molto se hai la SM e, se lo fai, di che tipo hai. Il tuo medico ti spiegherà la procedura in dettaglio, ma se hai domande, assicurati di chiedere loro.